Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Per Conoscere
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Codici Sconto
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 07 marzo 2021 - Aggiornato alle 02:00
Live
  • 00:01 | MotoGP 2021: nei primi test in Qatar vola l’Aprilia di Espargaro
  • 23:55 | Sanremo 2021, le pagelle della serata finale - DIRETTA
  • 22:29 | “Rothko”, Russell Crowe sarà il famoso pittore americano
  • 21:13 | “Limbo”, cosa sappiamo del nuovo film di Iñárritu
  • 20:59 | Il primo tweet della storia in vendita: asta milionaria
  • 20:50 | In arrivo biopic su Bob Marley
  • 19:44 | “Gotti - Il primo padrino”, il film con John Travolta
  • 18:30 | Covid, in Italia altri 307 morti
  • 16:52 | Group Transcribe: come funziona l’app per le trascrizioni live
  • 16:25 | Chi è Valeria Angione, l'influencer napoletana
  • 16:19 | Cole Tucker e Vanessa Hudgens, i pettegolezzi
  • 16:14 | Due nuovi corgi per la regina Elisabetta
  • 16:03 | Sanremo 2021: i look della quarta serata
  • 15:50 | Sanremo 2021: i beauty look della quarta serata
  • 15:49 | I videogames a tutela dell'ambiente
  • 15:44 | Tinture per capelli ecobio: come rispettare l'ambiente
  • 15:31 | Sanremo 2021: tutte le citazioni d’arte
  • 15:30 | Sanremo 2021, il programma e gli ospiti della serata finale
  • 12:33 | Le restrizioni contro il Covid: i colori delle regioni dall’8 marzo
  • 12:23 | La Juve contro la Lazio per continuare a crederci
Recovery plan, perché bisogna fare in fretta - Credit: maurosbicego/Unsplash
economia 28 gennaio 2021

Recovery plan, perché bisogna fare in fretta

di Luigi Gavazzi

La questione irrisolta della governance può costarci cara

Recovery plan, a che punto siamo? – Abbiamo visto qualche giorno fa che il Recovery Plan è arrivato al Parlamento che deve approvare una risoluzione con le modifiche eventuali da inviare al governo.

Che cos’è il recovery plan?

Il 27 gennaio Camera e Senato hanno messo a punto il calendario dei lavori sul piano. 

Il documento si chiama ufficialmente “Piano nazionale di ripresa e resilienza – Pnrr”, e contiene i progetti dettagliati su come usare i fondi per il rilancio dell’economia e della società italiana previsti da Next Generation Eu, fondi che per l’Italia ammontano a ben 209 miliardi di euro, su un totale per l’intera Unione di 750 miliardi. 

La procedura in Parlamento prevede una serie di audizioni con le parti sociali e alcune istituzioni: per esempio i sindacati, la Confindustria, l’Istat, l’Anci.

Poi le commissioni e l’aula dovrebbero mettere a punto la risoluzione.

 

 

LEGGI ANCHE: Economia, i prossimi passaggi del Next Generation Eu ••• L’economia nel 2021: per l’Unione europea quattro questioni vitali ••• I fondi del Next Gen Eu dovrebbero ridurre la diseguaglianza •••

C’è poco tempo

I tempi sono piuttosto stretti perché il governo deve avere il tempo di recepire le indicazioni delle Camere e inviare le bozze del piano alla Commissione europea; questa ha due mesi di tempo per valutare il piano – spiega Giovanna Faggionato su Domani – sulla base di un sistema di criteri precisi che valuta la rilevanza del progetto rispetto agli obiettivi, l’efficacia, l’efficienza e la coerenza.

Una volta che la Commissione dà il via libera, il piano deve essere approvato dal Consiglio europeo a maggioranza qualificata entro quattro settimane. 

Chi governa il piano in Italia

Uno dei punti in sospeso del recovery plan italiano su cui deve lavorare il Parlamento è la cosiddetta questione della governance. 

Vale a dire: quale deve essere la struttura che guida l’applicazione del piano.
La faccenda è importante e delicata (è stata anche una delle cause della crisi di governo) e per non frenare la procedura la bozza di piano che il governo ha inviato alle Camere l’ha semplicemente stralciata. Eppure, fra i criteri con i quali l’Europa valuta e approva o meno i piani c’è l’indicazione di un’adeguata struttura di ciascuno stato incaricata dell’attuazione, del monitoraggio e della rendicontazione. Di conseguenza, sottolinea Faggionato, il nodo va sciolto rapidamente.

I più visti

Leggi tutto su News