• News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Tecnologia
    • Gossip e Celebrità
    • Spazio Solidale
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • People
    • Tutto
    • Gossip e Celebrità
    • Social e Influencer
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Hobby
    • Come fare
  • Video
    • Tutto
    • Arredamento
    • Come fare
    • Costume e società
    • Divertenti
    • Green
    • Hobby
    • Moda
    • Ricette
    • Sport
    • Tecnologia
    • Top Video
    • Viaggi
    • Risorgimento Digitale
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 23 gennaio 2022 - Aggiornato alle 22:00
News
  • 21:17 | Il problema della conservazione delle opere d’arte
  • 21:15 | Juventus, Chiesa operato al crociato: stagione conclusa
  • 20:35 | Come vedere in tv tutte le partite della Serie A TIM, della Champions e molto altro
  • 20:29 | Paura per Sofia Goggia, c’è la distorsione al ginocchio
  • 20:13 | Il Napoli celebra Insigne, che eguaglia i gol di Maradona
  • 20:11 | Roma a valanga ad Empoli, 4-2 con doppietta di Abraham
  • 19:36 | Le dimissioni del presidente armeno Sarkissian
  • 19:31 | Cosa ha detto l'Oms sulla fine della pandemia
  • 19:18 | Il poker del Napoli alla Salernitana (4-1)
  • 18:00 | Un Picasso surrealista da record in asta
  • 17:50 | Covid, i dati del 23 gennaio: tasso di positività al 14,9%
  • 17:17 | Napoli poker alla Salernitana, ora è secondo
  • 14:55 | Cagliari-Fiorentina 1-1, gol ed emozioni
  • 14:46 | Quirinale: le regole del governo per far votare i positivi
  • 14:15 | Un’opera di Nicolas Poussin entra nella collezione del Met
  • 14:07 | Barone: 'Vlahovic deve dirci cosa vuole fare'
  • 12:55 | SBK, Chaz Davies allenerà i piloti Ducati nel 2022
  • 12:23 | L’Atalanta decimata strappa un pari alla Lazio
  • 10:42 | Quattro regioni in zona arancione dal 24 gennaio
  • 10:41 | L’Inter vince ancora e vola a +5
Energie rinnovabili, con il Pnrr l’Italia riprende a correre - Credit: publicpowerorg/Unsplash
ambiente 10 novembre 2021

Energie rinnovabili, con il Pnrr l’Italia riprende a correre

di Luigi Gavazzi

Quattro miliardi per solare e eolico, più 1,9 per il biometano

L'Italia conta parecchio sui soldi del Next Generation Eu per rilanciare la produzione dii energie rinnovabili.

Il Pnrr in effetti prevede l'arrivo di quattro miliardi di euro per aumentare la capacità di Res (Renewable Energy Sources) e 1,9 miliardi per la produzione di biometano.

L'iter burocratico

Per il rilancio di questa produzione energetica pulita, inoltre, si conta molto sulle norme in preparazione al Ministero della transizione ecologica per snellire gli iter e le procedure per il rilascio dei permessi per l'installazione degli impianti. 

Secondo il documento del Politecnico di Milano distribuito in questi giorni, del quale scrive Luca Pagni su Repubblica (8.11.21), nel 70% dei casi il rallentamento per l'installazione degli impianti fotovoltaici e di energie eolica è causato dalle Soprintendenze. Sono i vincoli paesaggistici che, ha ricordato il ministro Roberto Cingolani, fermano 3 gigawatt di impianti rinnovabili anche se hanno la Valutazione di impatto ambientale favorevole.

--------

LEGGI ANCHE:

Cop26, i progetti dei principali paesi per la riduzione delle emissioni

L'impegno della finanza alla Cop26

Cosa ne pensa Greta Thunberg della COP26

Perché è importante l'accordo sulla deforestazione alla Cop26

--------

Rallentamenti

L'accelerazione della produzione di energia rinnovabile è particolarmente necessaria perché l'Italia nel decennio dal 2010 al 2020 ha rallentato vistosamente la corsa che nel primo decennio del nuovo secolo l'aveva collocata ai primi posti per impianti di energia solare e eolica.

 

Scrive Pagni che dai dati Eurostat si ricava che dal 2017 al 2021 l’Italia ha visto aumentare le sue installazioni solari aggiungendo produzione solo per 0,4 terawattora (pari a un miliardo di kwh), contro i 7,8 della Germania e i 6,8 della Spagna, i nuovi leader continentali.

Per quanto riguarda l'eolica la situazione è ancora peggiore. "I siti sufficientemente ventosi – scrive ancora Pagni –  non sono molti, tutti lungo le creste dell’Appennino o al Sud e, di fatto, sono già stati occupati. Per tornare a crescere, gli operatori chiedono da tempo di consentire più velocemente il “repowering”, la sostituzione degli impianti eolici più vecchi, con quelli più efficienti e con pale più grandi che vanno a “prendere” il vento più in alto. O dare finalmente il via libera alle prime centrali al largo delle coste: al momento, ci sono 39 progetti presentati da possibili investitori, di cui solo uno (a Taranto) è stato autorizzato".

 

La semplificazione burocratica per gli impianti e gl investimenti del Pnrr rendono però l'Italia uno dei paesi nei quali si attende la crescita maggiore delle rinnovabili nei prossimi anni. I margini per decollare ci sono eccome.

Secondo Pagni, il governo ha obiettivi ambiziosi: intende raggiungere 95 gigawatt di capacità installata nel 2030, rispetto ai 53 attuali.

I più visti

Leggi tutto su News