• News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Tecnologia
    • Gossip e Celebrità
    • Spazio Solidale
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • People
    • Tutto
    • Gossip e Celebrità
    • Social e Influencer
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Hobby
    • Come fare
  • Video
    • Tutto
    • Arredamento
    • Come fare
    • Costume e società
    • Divertenti
    • Green
    • Hobby
    • Moda
    • Ricette
    • Sport
    • Tecnologia
    • Top Video
    • Viaggi
    • Risorgimento Digitale
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 26 gennaio 2022 - Aggiornato alle 18:15
News
  • 18:15 | La variante Deltacron non è mai esistita
  • 17:40 | Russia, mandato di arresto per il fratello di Navalny
  • 17:13 | I decessi da Covid sul lavoro da inizio pandemia
  • 16:51 | Presto diremo addio al sistema a colori delle regioni
  • 16:24 | In arrivo a Milano la mostra di Henri Cartier-Bresson
  • 16:08 | Quirinale, terza fumata nera: 125 voti a Mattarella, 114 Crosetto
  • 15:01 | Mancini: 'Balotelli carta della disperazione? Può darci una mano'
  • 13:55 | Il Napoli chiede al PSG uno tra Paredes e Wijnaldum
  • 13:00 | L’Atalanta pensa a Lazzari come sostituto di Gosens
  • 11:33 | La Lazio vicina a Casale
  • 11:26 | Australian Open, Sinner perde ai quarti con un grande Tsitsipas
  • 11:10 | Economia mondiale: perché il Fmi ha ridotto le previsioni di crescita
  • 11:03 | Il giovane Thiaw per la difesa del Milan
  • 10:44 | L’arrivo di Vlahovic rivoluziona l’attacco della Juventus
  • 10:40 | Pfizer-BioNTech inizia i test del vaccino anti-Omicron
  • 10:37 | L’allentamento delle restrizioni in Olanda
  • 10:00 | Perché il Giorno della Memoria è proprio il 27 gennaio
  • 08:28 | Michela Moioli sarà portabandiera all’Olimpiade invernale
  • 07:00 | Il Quirinale, l'Ucraina, il virus e le altre notizie in prima pagina
  • 00:51 | Presidente della Repubblica: terza votazione
Che cos'è la great resignation Ma che cos'è la great resignation? - Credit: Geralt/Pixabay
economia e società 6 dicembre 2021

Lavoro, perché l'inflazione può fermare la great resignation

di Carlo Savelli

Erosione del valore dei risparmi e difficoltà di tornare poi sul mercato

Abbiamo visto in un precedente articolo sulla situazione del lavoro nel nostro paese e negli altri paesi più sviluppati che uno dei fenomeni sui quali c'è parecchia attenzione è la cosiddetta great resignation.

Che cos'è la great resignation

La great resignation è l'abbandono volontario del posto di lavoro, soprattutto durante questi due anni di Covid-19.

Si tratta di un fenomeno ancora da decifrare ma che complessivamente genera vuoti in molte posizioni.

Secondo alcuni osservatori riguarda soprattutto impiegati di medio livello. In generale ha a che fare con un rifiuto delle condizioni di stress causate dal lavoro e di perdita di senso su quello che si è costretti a fare. E in generale con una considerazione sul fatto che ci sia ben altro nella vita oltre il lavoro.

In attesa di capire esattamente i dati di questa tendenza – per ora sembrano più segnali di un accenno di tendenza più che dati quantitativi consolidati – è importante mettere a fuoco quali aspetti dell'economia potrebbero influenzare in un senso o nell'altro la great resignation.

—---

LEGGI ANCHE:
Lavoro, la ripresa è precaria
In Italia l'aumento dell'occupazione ha riguardato solo gli uomini
Economia, la ripresa forte dell'Italia

—---

Servono i risparmi

Secondo l'economista Loretta Napoleoni, un fattore significativo in questo senso potrebbe essere l'inflazione in crescita. ;

Infatti, presupposto della scelta coraggiosa di lasciare il posto di lavoro per restituite alla propria vita un senso più elevato – che secondo Napoleoni riguarda soprattutto i millennials – è quello di avere risparmiato un gruzzolo che permetta di fermarsi per un po', magari per leggere filosofia o fare un viaggio di analisi e meditazione della vita, per poi tornare sul mercato del lavoro dopo un po' di mesi.

Se l'inflazione ferma la resignation

Ebbene, scrive Napoleoni sul Venerdì di Repubblica del 3 dicembre, se l'inflazione riparte, tutto ciò diventa finanziariamente pericoloso. "Non solo perché la crescita dei prezzi erode i risparmi ma anche perché l'inevitabile aumento dei tassi d'interesse avrà un impatto negativo sull'economia e sull'occupazione. Tra un anno potrebbe essere molto più difficile, e persino impossibile, rientrare nel mercato del lavoro."

I più visti

Leggi tutto su News