TimGate
header.weather.state

Oggi 14 maggio 2022 - Aggiornato alle 19:00

 /    /    /  inflazione che cos'è spiegazione
Inflazione, un semplice punto della situazione

- Credit: jeshoots/Unsplash

economia04 dicembre 2021

Inflazione, un semplice punto della situazione

di Carlo Savelli

I dati, le cause, i possibili scenari futuri

I timori di inflazione in Italia e nel mondo sono tornati. Nel nostro paese in ottobre 2021 l'Istat ha registrato un incremento del 3% rispetto allo stesso mese del 2020. Si tratta dell'aumento maggiore da settembre 2012.

Che cos'è l'inflazione

Ricordiamo che l'inflazione misura semplicemente il tasso di crescita dei prezzi di beni e servizi in un periodo dato rispetto al corrispondente periodo di un anno prima o del mese precedente.

Entro certi limiti l'inflazione è un segnale favorevole: significa che l'economia è in buone condizioni perché la domanda di beni e servizi è sostenuta. La Bce per esempio ha sempre indicato come un buon segno l'inflazione oltre il 2%.

–––––––

LEGGI ANCHE:

Perché adesso l'inflazione comincia a preoccupare

Perché la carenza di manodopera rischia di alimentare l'inflazione

––––––

Le differenze fra settori

In questo anno – ottobre 2020 - ottobre 2021 – l'inflazione è stata diversa a seconda delle aree dell'economia italiana: +1,1% per gli alimentari, 11,4% per gas e elettricità, 8,7% per i trasporti. L'andamento è stato invece negativo per comunicazioni, -2% e istruzione -0,7%.

Nella zona euro, secondo Eurostat, l'inflazione è stata del 4,1%, percentuale raggiunta una sola volta dal 1997.

 

Due cause principali

Gli economisti hanno identificato due cause per l'inflazione attuale:

–la forte ripresa della domanda successiva alla crisi pandemica con alcuni settori produttivi che per vari motivi non riescono a soddisfare tale domanda.

–In secondo luogo il forte aumento costo dell'energia.

 

Il futuro incerto

Gli economisti sono invece piuttosto divisi sul futuro; una scuola di pensiero sostiene che le banche centrali e la Bce dovrebbero intervenire alzando i tassi di interesse per evitare la cosiddetta spirale prezzi-salari, che potrebbe avviare un periodo di stagflazione: aumento dei prezzi ma senza crescita economica. Un'altra scuola ritiene invece che l'inflazione sia temporanea e che si raffredderà non appena le economie in ripresa dopo la pandemia si assesteranno.