TimGate
header.weather.state

Oggi 10 agosto 2022 - Aggiornato alle 20:24

 /    /    /  Per Mattarella non dobbiamo arrenderci alla guerra
Per Mattarella non dobbiamo arrenderci alla guerra

Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella- Credit: Luigi Mistrulli / Fotogramma

UCRAINA05 luglio 2022

Per Mattarella non dobbiamo arrenderci alla guerra

di Michela Cannovale

'L'aggressione russa vede il riemergere di dottrine come il militarismo e l'imperialismo'

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella è tornato a parlare della guerra in Ucraina in occasione del pranzo con il suo omologo del Mozambico, Filipe Jacinto Nyusial.

 

'L'aggressione della Federazione Russa all'Ucraina - ha detto il Capo dello Stato italiano - vede il riemergere di dottrine, come il militarismo e l'imperialismo, condannate dalla storia e che eravamo persuasi avessero lasciato spazio alla pacifica convivenza fra i popoli e alla collaborazione internazionale. Non si può tollerare che, come avvenuto in passato, Paesi più piccoli e deboli vengano considerati prede dagli Stati più grandi e potenti'. 

 

"Tutto questo accade in Europa - ha proseguito Mattarella - ma le conseguenze colpiscono l'intero pianeta e lo stesso continente africano, dove milioni di persone rischiano di soffrire della crisi alimentare causata dall'invasione'.

 

'L'Africa, con la sua scelta lungimirante di rispettare la sovranità e l'integrità territoriale di tutti i singoli Stati, grandi e piccoli, può senza dubbio offrire un importante contributo per promuovere il dialogo. Non possiamo né dobbiamo arrenderci al costume della guerra', ha concluso.

 

Speciale, la guerra russa in Ucraina