TimGate
header.weather.state

Oggi 11 agosto 2022 - Aggiornato alle 11:01

 /    /    /  Covid, Gimbe: 'In Italia decessi e ricoveri in aumento'
Covid, Gimbe: 'In Italia decessi e ricoveri in aumento'

Terapie intensive e ricoveri in aumento- Credit: SJ Objio - Unsplash

IL MONITORAGGIO21 luglio 2022

Covid, Gimbe: 'In Italia decessi e ricoveri in aumento'

di Silvia Marchetti

Ma calano i nuovi contagi. Quasi triplicate le quarte dosi di vaccino

Il nuovo monitoraggio della Fondazione Gimbe, sull'andamento della pandemia di Covid-19 in Italia, mostra alcuni dati molto interessanti. Innanzitutto, dopo ben 5 settimane di aumento, il numero di nuovi contagi è finalmente in calo. Purtroppo si registrano ancora molte vittime e un incremento di ricoveri negli ospedali. Bene le somministrazioni della quarta dose di vaccino. Ecco tutti i dettagli dell'analisi. 

 

I contagi e le vittime in Italia

Dal 13 al 19 luglio sono stati 631.700 (con una media di 90 mila al giorno) i nuovi casi di Covid-19 nel nostro Paese. In calo del 13% rispetto ai 728.700 della settimana precedente

 

In sei regioni, però, si è registrato un aumento dei nuovi positivi: si va dal +0,6% delle Marche al +28,6% della Val D'Aosta. La Campania, invece, migliora, con un -18,8% di contagiati in sette giorni. 

 

Aumentano del 18,9% i decessi: sono state 823 le vittime di Covid, rispetto alle 692 della settimana precedente.

 

Terapie intensive e ricoveri ordinari

Cosa sta succedendo, invece, negli ospedali? Dal 13 al 19 luglio ci sono stati 10.975 ricoverati con sintomi nei reparti di area medica, rispetto a 9.724 della settimana precedente (+12,9%). In terapia intensiva sono andati 413 pazienti, contro i 375 dei sette giorni precedenti, ovvero il 10,1% in più.

 

'I ricoveri sono più che raddoppiati in area critica, passando da 183 del 12 giugno a 413 del 19 luglio, mentre sono quasi triplicati in area medica, passando dai 4.076 dell'11 giugno ai 10.975 del 19 luglio', ha commentato Marco Mosti, direttore Operativo della Fondazione Gimbe.

 

Il tasso nazionale di occupazione al 19 luglio era del 17,1% in area medica e del 4,5% in area critica. 'Aumentano ancora gli ingressi in terapia intensiva: la media nella settimana passata è stata di 49 ingressi al giorno rispetto ai 47 di quella precedente', ha aggiunto Mosti.

 

Le persone in isolamento domiciliare sono aumentate del 7,5% (1.441.553 rispetto a 1.340.382 della settimana precedente).

    

Quarta dose del vaccino

La fondazione Gimbe registra anche un'impennata delle somministrazioni della quarta dose di vaccino anti Covid: 462.408 (+190%) in sette giorni, un dato che fa ben sperare ma che 'è ancora lontano dal target di 100mila al giorno e con troppe differenze regionali - ha precisato il direttore - Si va dal 17,8% del Molise al 100% di Piemonte e Valle D'Aosta'.    

 

Sono invece 6,84 milioni le persone di età superiore a 5 anni che non hanno mai ricevuto nemmeno una dose di vaccino anti-Covid. Dei non vaccinati, 4,42 milioni sono attualmente vaccinabili, pari al 7,7% della platea.