Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Ricette
    • Arredamento
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Codici Sconto
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 12 agosto 2020 - Aggiornato alle 05:00
Live
  • 23:16 | Basket, positivo al Covid un tesserato della Virtus Bologna
  • 21:59 | TikTok, anche Twitter interessata all'acquisizione?
  • 21:06 | Modelli di pergotenda per terrazzo
  • 19:00 | Meghan Markle e la Royal Family
  • 17:25 | Virginia Raggi ha annunciato di volersi ricandidare
  • 17:19 | Trovati due positivi al Covid-19 nel Valencia
  • 17:10 | Agnello al mirto
  • 17:00 | Il vaccino russo contro il Covid-19
  • 17:00 | Chris Pratt e Katherine Schwarzenegger sono diventati genitori
  • 16:53 | Coronavirus, rinviate le gare di Celtic e Aberdeen in Scozia
  • 16:46 | Coronavirus, test rapidi in aeroporti e valichi di frontiera
  • 16:30 | Su WhatsApp si potranno collegare 4 dispositivi allo stesso account
  • 16:26 | Hong Kong, perché l'arresto di Jimmy Lai fa paura
  • 16:11 | MotoGP: la stagione 2020 terminerà con il GP del Portogallo a Portimao
  • 15:30 | Coronavirus: il punto sulla pandemia
  • 15:00 | Buon compleanno Ines de la Fressange
  • 14:47 | Roberto Donadoni esonerato dallo Shenzhen, risolto il contratto
  • 14:40 | Con Lukaku, Barella e Godin super, Conte può sorridere
  • 14:38 | Juve, timori per l’addio di Ronaldo
  • 14:30 | Perché il governo del Libano si è dimesso
Il primo test completo al Mose, a Venezia Una delle bocche di porto che collega la laguna al mare - Credit: Matteo Chinellato / Ipa / Fotogramma
ACQUA ALTA 11 luglio 2020

Il primo test completo al Mose, a Venezia

di Gianluca Cedolin

Sollevate per la prima volta tutte e 78 le paratoie

Il 10 luglio alle 10.55 sono state sollevate tutte e 78 le paratoie del Mose (Modulo sperimentale elettromagnetico), il sistema che dovrebbe proteggere Venezia e le isole dall'alta marea: si tratta del primo test completo, a oltre trent'anni dalla presentazione del progetto originario del Mose, avvenuta nel 1989 a opera del consorzio Venezia nuova.

Le 4 dighe mobili, situate nelle quattro bocche di porto che collegano la laguna al mare, sono state sollevate completamente in un'ora e mezza (alle 12.26 erano su): quando saranno in funzione, dovranno impiegare un'ora in meno. Per l'occasione erano presenti il presidente del Consiglio Giuseppe Conte e alcuni ministri, tra i quali quella delle Infrastrutture, Paola De Micheli.

 

Il test, condotto in condizioni meteo ideali, con moto ondoso zero, non ha causato problemi. Secondo chi si occupa della costruzione, scrive Il Post, l'opera si sta avviando verso la realizzazione completa, anche se l'impianto idraulico resta provvisorio e i compressori non sono tutti in funzione. Per ora, la data annunciata per la fine dei lavori rimane il 31 dicembre 2021, ma la commissaria del Mose, Elisabetta Spitz, ha detto che si potranno alzare le paratoie anche il prossimo autunno, in caso di maree eccezionali.

 

Una volta completato il Mose, costato oltre 5 miliardi di euro e al centro in passato di varie dispute giudiziarie (oltre che di pesanti critiche sulla sua efficacia e sul suo impatto ambientale), dovrebbe essere in grado di proteggere Venezia e le isole da maree alte fino ai 3 metri e dall'innalzamento del livello del mare fino a 60 centimetri in cento anni. Ai soldi impiegati per la costruzione dell'opera vanno aggiunti i pesanti costi di manutenzione (Zaia dice 80-100 milioni l'anno, ma potrebbero non bastare), visto che le 78 paratoie vanno sostituite ogni cinque anni.

Leggi tutto su News