Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • People
    • Tutto
    • Gossip e Celebrità
    • Social e Influencer
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Hobby
    • Come fare
  • Video
    • Tutto
    • Arredamento
    • Come fare
    • Costume e società
    • Divertenti
    • Green
    • Hobby
    • Moda
    • Ricette
    • Sport
    • Tecnologia
    • Top Video
    • Viaggi
    • Risorgimento Digitale
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 07 dicembre 2021 - Aggiornato alle 16:00
News
  • 15:00 | L'università italiana ha ancora pochi iscritti e pochi laureati
  • 13:05 | Per Brusaferro l'epidemia è in espansione in Italia
  • 12:30 | Patrick Zaki sarà scarcerato ma non è stato assolto
  • 12:18 | Covid: la situazione peggiora in Calabria e Lombardia
  • 12:03 | La prossima pandemia potrebbe essere peggiore di questa
  • 11:28 | ATP CUP: Italia sorteggiata con Russia, Austria e Australia
  • 11:07 | La Roma su Tolisso per il centrocampo
  • 10:55 | La situazione nella parte destra della classifica
  • 10:41 | Sulle terze dosi abbiamo accelerato ma siamo in ritardo
  • 10:21 | Vaccino obbligatorio per i dipendenti privati di New York
  • 10:08 | Il Milan sogna l’impresa contro il Liverpool
  • 10:00 | Il mercato dei libri festeggia un buon anno di vendite
  • 09:53 | Costacurta spinge il Milan verso l’impresa Champions
  • 09:15 | Cresce la tensione tra Verstappen ed Hamilton
  • 07:27 | L’Inter a caccia del primo posto nel girone di Champions
  • 22:53 | Cagliari-Torino 1-1, il Toro scappa, i sardi lo agguantano
  • 21:22 | Serie A, Empoli-Udinese 3-1, toscani a segno in rimonta
  • 20:52 | I tesori di Pompei: la Casa degli Amorini Dorati
  • 18:24 | Gli infortuni di Correa e Leao
  • 17:00 | Covid, i dati del 6 dicembre: tasso di positività al 3,1%
Nobel economia: riconoscimento a David Card, Joshua Angrist e Guido Imben David Card, Joshua Angrist, Guido Imbens, premi Nobel per l'Economia 2021 - Credit: Novantino/Unsplash
perché è importante 12 ottobre 2021

Il Nobel per l’economia e il salario minimo

di Luigi Gavazzi

Alcuni dei temi nel riconoscimento a David Card, Joshua Angrist e Guido Imben

Il premio Nobel per l'economia va quest'anno a tre studiosi.

Metà del riconoscimento è per David Card, per i contributi empirici al funzionamento del mercato del lavoro; l'altra metà viene divisa fra Joshua Angrist e Guido Imbens, per i loro contributi metodologici all'analisi delle relazioni causali. 

Si tratta di approcci che sono stati usati anche in altri campi della conoscenza e che hanno rivoluzionato i metodi di ricerca empirica. In particolare, mostrano a quali conclusioni si possa arrivare sulle cause e gli effetti usando anche lo stesso tipo di esperimenti impiegati nelle scienze della natura.

In pratica, come spiega il Foglio nel suo tweet sul Nobel, hanno aiutato notevolmente a rispondere alla domanda fondamentale delle scienze sociali: "se due fenomeni si presentano simultaneamente si tratta di una casualità oppure è l’uno che causa l’altro?"

Causa ed effetti nelle scienze sociali

L'Accademia svedese delle Scienze, nel motivare la scelta dei premi per l'economia di quest'anno, spiega che le relazioni di causa ed effetto sono cruciali per le scienze sociali. Per esempio è decisivo conoscere come l'immigrazione influisca sui livelli di salari e di occupazione, oppure come valutare quanto la durata dell'istruzione influisca sul reddito futuro delle persone. 

Sono domande difficili perché non abbiamo affidabili termini di paragone: cosa sarebbe successo a salari e occupazione se ci fosse stata meno immigrazione? O a una data persona se avesse interrotto gli studi prima?

Il lavoro di Card, Angrsit e Imbens, invece, ha mostrato che possibile rispondere a queste domande e a domande simili usando gli esperimenti tipici delle scienze naturali. La chiave è usare il metodo dei test clinici della medicina. Insomma, utilizzare situazioni in cui eventi casuali o cambiamenti di politica determinano che gruppi differenti di persone siano trattate in modo diverso.

-----

-----

LEGGI ANCHE: 

Chi è Abdulrazak Gurnah, Nobel per la letteratura 2021

Premio Nobel per la medicina 2021 per i recettori di tatto e temperatura

Premio Nobel per la fisica a Giorgio Parisi

Perché è importante il Nobel per la pace a due giornalisti

Il premio Nobel per la chimica a Benjamin List e David MacMillan

Nobel: quanti italiani lo hanno vinto fino ad oggi

----

David Card

David Card (nato in Canada nel 1956 e attivo all'Università di Berkeley), in particolare, ha portato a rivedere la nozione più diffusa tra gli economisti sull'effetto del salario minimo sui livelli di occupazione: le sue ricerche hanno evidenziato che non sempre gli aumenti del salario minimo determinano riduzione dell'occupazione. Inoltre, grazie ai suoi studi, spiega la motivazione del Nobel, ora sappiamo che i redditi delle persone che sono nate in un paese possono beneficiare della nuova immigrazione, mentre le persone che sono immigrate in un periodo precedente rischiano di risentirne negativamente. Abbiamo anche capito che le risorse nelle scuole sono molto più importanti per il futuro successo degli studenti sul mercato del lavoro di quanto si pensasse in precedenza.

-----

--------

Angrist e Imbens

Joshua Angrist (nato in Ohio, Usa, nel 1960, attivo al Mit di Boston), e Guido Imbens (nato a nel 1963 nei Paesi Bassi, attivo alla Stanford University) a metà degli anni '90 hanno risolto il problema metodologico della misura delle relazioni causa effetto nel campo dell'economia. Per esempio, estendere l'istruzione obbligatoria di un anno per un gruppo di studenti (ma non per un altro) non influenzerà tutti in quel gruppo allo stesso modo. Alcuni studenti avrebbero continuato a studiare comunque e, per loro, il valore dell'istruzione spesso non è rappresentativo dell'intero gruppo. Quindi, è possibile trarre delle conclusioni sull'effetto di un anno in più di scuola? Lo hanno risolto dimostrando come sia possibile trarre conclusioni precise su causa ed effetto dagli esperimenti naturali.

I più visti

Leggi tutto su News