Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Codici Sconto
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 30 novembre 2020 - Aggiornato alle 08:00
Live
  • 06:08 | Il Napoli vince nel nome di Maradona: 4-0 alla Roma
  • 23:54 | Ecco la task force che gestirà il Recovery Fund in italia
  • 23:31 | La classifica delle città in cui si vive meglio nel 2020
  • 21:45 | David Lynch lavora a una nuova serie tv (per Netflix)
  • 21:20 | L'omaggio del San Paolo prima di Napoli-Roma
  • 21:13 | Chi è Arianna Gianfelici e perchè è stata sospesa da Amici
  • 20:00 | Cagliari-Spezia 2-2, Nzola riaggiuanta i sardi al 96'
  • 19:48 | F1 in Bahrein: Grosjean è salvo, ma che paura!
  • 19:31 | Il commosso omaggio di Lionel Messi a Maradona
  • 19:24 | Cesare Cremonini e la schizofrenia: "Così mi sono salvato"
  • 19:10 | Operazione Risorgimento Digitale: "Verso l’eccellenza digitale"
  • 18:49 | Ancora un rapper ucciso negli Usa, chi era Lil Yase
  • 18:30 | Dove trascorrerà il Natale la regina Elisabetta?
  • 18:14 | Com'è "Love Not War", il nuovo singolo di Jason Derulo
  • 17:35 | Federica Laviosa: chi è e che lavoro fa l'ex di Piero Chiambretti
  • 17:30 | Covid-19, calo dei decessi in Italia: 541 in 24 ore
  • 17:25 | Come si fa il riso soffiato in casa: la ricetta
  • 17:07 | Sotto inchiesta il medico personale di Maradona
  • 17:05 | “Star Wars”, è morto l’attore che impersonava Darth Vader
  • 17:03 | Il Milan batte la Fiorentina e allunga in testa
Cosa devono fare palestre e piscine per non chiudere - Credit: Marius Becker / IPA / Fotogramma
LE MISURE 19 ottobre 2020

Cosa devono fare palestre e piscine per non chiudere

di Gianluca Cedolin

Hanno sette giorni per mettersi in regola con il protocollo

Il nuovo Dpcm che il governo si prepara a emanare contiene una stretta sugli sport di squadra dilettantistici, mentre per il momento lascia aperte palestre e piscine, che avranno una settimana per adeguarsi ai protocolli di sicurezza (qualora non siano in regola), altrimenti rischieranno la chiusura.

Le linee guida, stabilite dall’Ufficio per lo sport (sentita la Federazione medico sportiva italiana), obbligano a rispettare il distanziamento sociale e a evitare la formazione di assembramenti.

 

Per questo, per accedere a palestre e piscine bisogna prenotarsi. Chi entra, viene registrato con nome, cognome, indirizzo e numero di telefono, in modo da poter rintracciare immediatamente tutte le persone che hanno avuto accesso a un determinato ambiente, nel caso in cui venisse trovato un positivo. Gli elenchi delle presenze saranno conservati per due settimane. I servizi igienici e le docce vanno igienizzati con frequenza, e va garantita la distanza: alcuni impianti potrebbero chiedere agli utenti di arrivare in tenuta da allenamento e di farsi la doccia a casa, per evitare gli assembramenti negli spogliatoi.
 

 

Anche i macchinari vanno igienizzati di frequente, e saranno sistemati a distanza di almeno due metri l’uno dall’altro. Gli utenti devono potersi disinfettare le mani di frequente. I corsi collettivi sono consentiti solo se gli ambienti sono abbastanza grandi da garantire il distanziamento. In piscina dovranno esserci almeno sette metri quadrati di spazio a persona; le docce sono consentite dopo e obbligatorie prima, con il sapone. Obbligatoria la cuffia, vietato sputare, soffiarsi il naso, urinare in vasca. Ogni trenta giorni vanno effettuate analisi chimiche e microbiologiche sull’acqua.

I più visti

Leggi tutto su News