• News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Tecnologia
    • Gossip e Celebrità
    • Spazio Solidale
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • People
    • Tutto
    • Gossip e Celebrità
    • Social e Influencer
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Hobby
    • Come fare
  • Video
    • Tutto
    • Arredamento
    • Come fare
    • Costume e società
    • Divertenti
    • Green
    • Hobby
    • Moda
    • Ricette
    • Sport
    • Tecnologia
    • Top Video
    • Viaggi
    • Risorgimento Digitale
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 28 gennaio 2022 - Aggiornato alle 04:00
News
  • 21:05 | Ufficiale, Gosens all'Inter, prestito con obbligo di riscatto
  • 21:01 | Iran ai Mondiali, quattordicesima squadra per Qatar 2022
  • 20:45 | Cabral a Firenze, è cominciata l'era post Vlahovic
  • 20:38 | Vlahovic alla Juve è fatta, manca solo l'annuncio
  • 19:17 | SBK 2022, Rea e Lowes davanti a tutti nei test di Jerez
  • 18:55 | Shoah, la sopravvissuta Auerbacher commuove il Parlamento tedesco
  • 18:30 | Il Louvre e Sotheby’s indagano insieme la provenienza di alcune opere
  • 17:45 | Covid, i dati del 27 gennaio: tasso di positività al 15%
  • 17:43 | De Laurentiis: 'Il governo capisca che i tifosi sono elettori'
  • 17:42 | De Siervo: 'Riapertura stadi? Dipende dalle condizioni generali'
  • 17:37 | La Nato, la Russia e il rischio di una nuova guerra in Europa
  • 16:35 | Cosa sappiamo sulla pillola anti-Covid di Pfizer autorizzata dall'Ema
  • 15:54 | La crisi della depressione fra gli adolescenti
  • 15:27 | Quirinale, nuova fumata nera: 433 astenuti, 166 per Mattarella
  • 14:30 | A Londra una delle più grandi mostre di Raffaello
  • 14:05 | Giorno della Memoria: contro l'indifferenza
  • 13:56 | Juventus, per il rifondazione si pensa anche a Jorginho e Koulibaly
  • 13:47 | Ash Barty, dopo 42 anni c'è un’australiana in finale agli Aus Open
  • 13:38 | Il discorso di Mattarella per il Giorno della Memoria
  • 12:57 | Il 2021 è stato l'anno più antisemita del decennio
La scuola da cambiare con il Pnrr - Credit: open clipart vectors/pixabay
per orientarsi in un mondo in evoluzione 24 novembre 2021

La scuola da trasformare con il Pnrr

di Luigi Gavazzi

Progetti per una nuovo modello educativo che superi i vincoli novecenteschi

Per la scuola il Pnrr (Piano nazionale di ripresa e resilienza) stanzia 15 miliardi di euro.

È una cifra enorme che, dicono gli esperti, non ha precedenti nel nostro paese e che permetterebbe davvero di ripensare il modello educativo della scuola italiana.

------

LEGGI ANCHE: ;

I soldi del Pnrr per gli asili nido italiani

Le città e il Pnrr: è il momento di lavorare sui progetti

Pnrr, che cos'è e cosa contiene
Il Pnrr e la società italiana che cambia

-----

Orientarsi in un mondo che cambia continuamente

L'obiettivo dovrebbe essere rendere l'istruzione uno strumento che possa permettere agli adulti di domani di orientarsi in un mondo in continuo cambiamento", come scrivono Gianna Fregonara e Orsola Riva sulla Lettura del Corriere della Sera (21 novembre 2021) .

;

Superare le aule

Per questo obiettivo, il Pnrr ammette la necessità di superare "l'identità tra classe demografica e aula". Il riferimento è a una scuola fatta di "spazi aperti dove, con l'aiuto del digitale, si lavora anche per gruppi, entrando e uscendo dalle aule, con i vari docenti che fanno da supervisori".

Il Pnrr punta soprattutto sugli spazi fisici. Ci sarebbero duemila miliardi per "trasformare centomila classi tradizionali (quasi una su tre) in 'ambienti di apprendimento innovativi' interamente digitalizzati". Ma oltre agli spazi vanno modificati i programmi.

;

Flessibilità, profondità e multidisciplinarietà

Tre sono i pilastri che sorreggono i programmi per raggiungere l'obiettivo del nuovo modello educativo: flessibilità, profondità e multidisciplinarietà. E proprio sui programmi però, ricordano Fregonara e Riva, il progetto della nuova scuola italiana sembra manchevole.

Si tratterà, per esempio, di abolire o rivedere radicalmente le scuole medie, il punto nel percorso scolastico dove si accumulano i ritardi di preparazione che diventano pressoché incolmabili dopo. E poi di innalzare l'obbligo a 18 anni, tagliando a quattro anni il percorso delle scuole superiori in modo che l'obbligo coincida con la fine del secondo ciclo.

;

Come si diventa insegnanti

Restano poi indefinite le norme sul percorso per diventare insegnanti. Per ora è tramontata l'ipotesi di una laurea ad hoc, il Ministero dell'istruzione lavora a un modello composto da laurea magistrale integrata da esami specifici in materie psicologiche, didattiche e pedagogiche e da un tirocinio nelle scuole.

;

L'insegnante del futuro

Infine, molto importante secondo Fregonara e Riva è individuare il modello di insegnante del futuro. Non è difficile da trovare, dicono, "basta cercare fra le esperienze delle tantissime scuole innovative che già adesso non prevedono docenti in cattedra, ma insegnanti-tutor capaci di guidare gli studenti nel processo di apprendimento".

I più visti

Leggi tutto su News