Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • People
    • Tutto
    • Gossip e Celebrità
    • Social e Influencer
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Hobby
    • Come fare
  • Video
    • Tutto
    • Arredamento
    • Come fare
    • Costume e società
    • Divertenti
    • Green
    • Hobby
    • Moda
    • Ricette
    • Sport
    • Tecnologia
    • Top Video
    • Viaggi
    • Risorgimento Digitale
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 07 dicembre 2021 - Aggiornato alle 01:00
News
  • 22:53 | Cagliari-Torino 1-1, il Toro scappa, i sardi lo agguantano
  • 21:22 | Serie A, Empoli-Udinese 3-1, toscani a segno in rimonta
  • 20:52 | I tesori di Pompei: la Casa degli Amorini Dorati
  • 18:24 | Gli infortuni di Correa e Leao
  • 17:00 | Covid, i dati del 6 dicembre: tasso di positività al 3,1%
  • 16:48 | Pioli carica il Milan prima della sfida con il Liverpool
  • 16:19 | La condanna a Aung San Suu Kyi
  • 15:22 | Arresto Ferrero, la Sampdoria annuncia dimissioni da presidente
  • 15:00 | Una doppia retrospettiva su Giovanni Gastel a Milano
  • 13:24 | Infortuni vista Champions, il Milan perde Leao, Inter stop Correa
  • 12:32 | A Miami la mostra sull’arte visiva di Bob Dylan
  • 11:51 | Totti e l’amore per la Roma: “Siamo abituati a soffrire”
  • 11:15 | Caro energia, perché lo scenario potrebbe migliorare
  • 11:12 | Quando arriverà il via libera al vaccino per bimbi sotto i 5 anni
  • 10:58 | Omicron potrebbe sostituire Delta secondo l'Oms
  • 10:37 | Lavoro, perché l'inflazione può fermare la great resignation
  • 10:36 | Variante Omicron: in quali paesi è stata segnalata finora
  • 10:15 | Coppa Davis, i numeri del successo della Russia
  • 09:41 | Allegri: 'Tanti sbagli ma alla fine contano i risultati'
  • 09:10 | Che duello Hamilton-Verstappen, tutto rinviato ad Abu Dhabi
La scuola da cambiare con il Pnrr - Credit: open clipart vectors/pixabay
per orientarsi in un mondo in evoluzione 24 novembre 2021

La scuola da trasformare con il Pnrr

di Luigi Gavazzi

Progetti per una nuovo modello educativo che superi i vincoli novecenteschi

Per la scuola il Pnrr (Piano nazionale di ripresa e resilienza) stanzia 15 miliardi di euro.

È una cifra enorme che, dicono gli esperti, non ha precedenti nel nostro paese e che permetterebbe davvero di ripensare il modello educativo della scuola italiana.

------

LEGGI ANCHE: 

I soldi del Pnrr per gli asili nido italiani

Le città e il Pnrr: è il momento di lavorare sui progetti

Pnrr, che cos'è e cosa contiene
Il Pnrr e la società italiana che cambia

-----

Orientarsi in un mondo che cambia continuamente

L'obiettivo dovrebbe essere rendere l'istruzione uno strumento che possa permettere agli adulti di domani di orientarsi in un mondo in continuo cambiamento", come scrivono Gianna Fregonara e Orsola Riva sulla Lettura del Corriere della Sera (21 novembre 2021) .

 

Superare le aule

Per questo obiettivo, il Pnrr ammette la necessità di superare "l'identità tra classe demografica e aula". Il riferimento è a una scuola fatta di "spazi aperti dove, con l'aiuto del digitale, si lavora anche per gruppi, entrando e uscendo dalle aule, con i vari docenti che fanno da supervisori".

Il Pnrr punta soprattutto sugli spazi fisici. Ci sarebbero duemila miliardi per "trasformare centomila classi tradizionali (quasi una su tre) in 'ambienti di apprendimento innovativi' interamente digitalizzati". Ma oltre agli spazi vanno modificati i programmi.

 

Flessibilità, profondità e multidisciplinarietà

Tre sono i pilastri che sorreggono i programmi per raggiungere l'obiettivo del nuovo modello educativo: flessibilità, profondità e multidisciplinarietà. E proprio sui programmi però, ricordano Fregonara e Riva, il progetto della nuova scuola italiana sembra manchevole.

Si tratterà, per esempio, di abolire o rivedere radicalmente le scuole medie, il punto nel percorso scolastico dove si accumulano i ritardi di preparazione che diventano pressoché incolmabili dopo. E poi di innalzare l'obbligo a 18 anni, tagliando a quattro anni il percorso delle scuole superiori in modo che l'obbligo coincida con la fine del secondo ciclo.

 

Come si diventa insegnanti

Restano poi indefinite le norme sul percorso per diventare insegnanti. Per ora è tramontata l'ipotesi di una laurea ad hoc, il Ministero dell'istruzione lavora a un modello composto da laurea magistrale integrata da esami specifici in materie psicologiche, didattiche e pedagogiche e da un tirocinio nelle scuole.

 

L'insegnante del futuro

Infine, molto importante secondo Fregonara e Riva è individuare il modello di insegnante del futuro. Non è difficile da trovare, dicono, "basta cercare fra le esperienze delle tantissime scuole innovative che già adesso non prevedono docenti in cattedra, ma insegnanti-tutor capaci di guidare gli studenti nel processo di apprendimento".

I più visti

Leggi tutto su News