Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • People
    • Tutto
    • Gossip e Celebrità
    • Social e Influencer
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Hobby
    • Come fare
  • Video
    • Tutto
    • Arredamento
    • Come fare
    • Costume e società
    • Divertenti
    • Green
    • Hobby
    • Moda
    • Ricette
    • Sport
    • Tecnologia
    • Top Video
    • Viaggi
    • Risorgimento Digitale
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 24 ottobre 2021 - Aggiornato alle 09:35
News
  • 21:55 | Come vedere in tv tutte le partite della Serie A TIM, della Champions e molto altro
  • 20:23 | Il Sassuolo batte 3-1 il Venezia e lo stacca in classifica
  • 20:23 | Mourinho: 'Io scontento del club? Bugia'
  • 20:17 | Jannik Sinner va in finale ad Anversa (e rivede Torino)
  • 19:43 | Come e perché ridurre le diseguaglianze sociali
  • 17:01 | Salernitana-Empoli 2-4, inizio choc per Colantuono
  • 17:00 | Covid, i dati del 23 ottobre: tasso di positività allo 0,8%
  • 16:15 | Spalletti: 'La Roma non sarà mai mia nemica'
  • 15:51 | MotoGP 2021, Misano2: Bagnaia centra la pole passando dalla Q1
  • 13:48 | Quanti sono gli italiani ancora senza vaccino anti-Covid
  • 13:33 | "In Italia la pandemia è sotto controllo": le parole di Brusaferro
  • 13:22 | Draghi è contro i muri anti-migranti in Ue
  • 10:50 | I lavoratori senza Green pass sono circa 1 milione
  • 10:41 | Perché aumenta la fame nel mondo
  • 10:40 | Il Milan a Bologna cerca vittoria e primato
  • 10:30 | Bankitalia: migliorano ripresa, lavoro e fiducia, Pil 2021 +6%
  • 10:23 | La grave ondata di Covid-19 in Romania
  • 10:10 | Le importanti vittorie per Torino e Sampdoria
  • 09:39 | Verstappen manda a quel paese Hamilton in pista ad Austin
  • 09:37 | Chiellini: 'Bonucci mai al Milan se mi avesse informato prima'
Le polemiche sulla statua della Spigolatrice di Sapri La statua de "La Spigolatrice Di Sapri" inaugurata in provincia di Salerno - Credit: Felice De Martino / Fotogramma
ARTE 29 settembre 2021

Le polemiche sulla statua della Spigolatrice di Sapri

di Maria Verderio

“Una statua con un abito succinto, trasparente e con un atteggiamento provocante e lascivo”

Se si pensa alle Spigolatrici, la memoria va immediatamente allo splendido capolavoro del 1857 realizzato da Jean-François Millet, Le Spigolatrici di grano, conservato al Musée d’Orsay di Parigi.

Ma in questi giorni un’altra Spigolatrice sta facendo parlare di sé.

La statua di Sapri

Qualche giorno fa a Sarpi, un paese in provincia di Salerno, è stata inaugurata una statua in bronzo che ha suscitato l’indignazione di molti a causa delle forme generose e ben in vista. La spigolatrice di Sapri è al centro della poesia di Luigi Mercantini, dedicata al fallimento di insurrezione anti borbonica nel Cilento.

L’artista

La statua è stata creata da Emanuele Stifano, uno scultore di Moio della Civitella. La donna ritratta è apparsa sgraziata, non armoniosa, dal volto mascolino e dall’abito troppo succinto che nulla lascia all’immaginazione. Insomma… un’opera non esattamente artistica. Dal punto di vista tecnico, non ci sono tratti di particolare fattura e raffinatezza.

Le polemiche

Insomma, questa opera d’arte non proprio apprezzata non è in grado di rappresentare quell’ideale di donna fiera, combattiva e coraggiosa cantata dalla poesia di Mercantini: “Eran trecento, eran giovani e forti, e sono morti!”, così come sembra essere morta la bellezza e la poesia dell’arte, almeno in quest’opera.

I più visti

Leggi tutto su News