TimGate
header.weather.state

Oggi 21 maggio 2022 - Aggiornato alle 09:00

 /    /    /  nobel pace giornalisti maria ressa dmitry muratov filippine russia
Perché è importante il Nobel per la pace a due giornalisti

Maria Ressa e Dmitry Muratov, premi Nobel per la pace 2021- Credit: Nobel Prize org

il riconoscimento dell'accademia norvegese10 ottobre 2021

Perché è importante il Nobel per la pace a due giornalisti

di Luigi Gavazzi

Maria Ressa e Dmitry Muratov per la liberrtà di espressione nelle Filppine e in Russia

Il premio Nobel 2021 per la pace è stato assegnato a due giornalisti impegnati nella difesa della libertà di espressione in due paesi dove tale diritto fondamentale è a rischio ogni giorno.

 

L’accademia di Oslo ha infatti scelto Maria Ressa, giornalista filippina cofondatrice di Rappler e Dmitry Muratov, giornalista russo, direttore di Novaya Gazeta.

 

Nel proclamare i vincitori, Berit Reiss-Andersen, presidente del Comitato norvegese del Nobel, ha spiegato come il giornalismo, libero, indipendente e basato sui fatti, serva a proteggere dagli abusi di potere, le frottole e la propaganda di guerra e ha elogiato la coraggiosa lotta dei due giornalisti per la libertà di espressione, precondizione per la democrazia e una pace duratura.

Maria Ressa

Maria Ressa ha 58 anni – ex responsabile della redazione della Cnn nelle Filippine – ha fondato nel 2012 Rappler, un sito indipendente di informazione giornalistica che ha più volte subito attacchi, indagini intimidatorie, e accuse giudiziarie dopo aver pubblicato articoli critici sul presidente delle Filippine, Rodrigo Duterte e sulla sua guerra sanguinosa alla droga, che ha causato decine e decine di vittime.

 

Ressa, che è a piede libero su cauzione in attesa di un appello contro una condanna in un caso di diffamazione per il quale rischia fino a sei anni di prigione, ha detto che il premio è per Rappler, e che dimostra che il comitato del Nobel per la pace ha riconosciuto che "un mondo senza fatti significa un mondo senza verità e senza fiducia".

 

Del team di legali che difende Ressa fa parte anche Amal Clooney che interpellata sul premio ha dichiarato: "Sono così orgogliosa della mia cliente e amica. Ha sacrificato la propria libertà per i diritti dei giornalisti di tutto il mondo. Spero che le autorità filippine ora smettano di perseguitare lei e altri giornalisti, e che questo premio aiuti a proteggere la stampa in tutto il mondo".

-------

VIDEO: Maria Ressa: più difficile essere un giornalista oggi

------

Dmitry Muratov

Dmitry Muratov ha 59. È stato uno dei fondatori del quotidiano indipendente Novaya Gazeta nel 1993, del quale è direttore dal 1995. Alla Tass, riferisce il Guardian, ha dichiarato che il premio è per Novaya Gazeta e per coloro che sono morti per difendere il diritto alla libertà di parola. “Ora che non sono più con noi, il Comitato del Nobel ha deciso che devo farlo sapere a tutti”.

 

Muratov ha poi fatto un elenco di giornalisti assassinati in Russia per il loro lavoro: questo premio, ha detto, è per Igor Domnikov, Yuri Shchekochikhin, Anna Stepanovna Politkovskaya, Nastya Baburova, Natasha Estemirova, Stas Markelov, è un premio per loro.

 

Secondo Reporter senza Frontiere, dall'inizio dell'anno 2021 sono stati assassinati 24 giornalisti e altri 350 sono stati incarcerati. La Ong sottolinea come il premio Nobel a Ressa e Muratov rappresenti una chiamata alla mobilitazione per difendere il giornalismo nel mondo.

 

-----

LEGGI ANCHE:

Chi è Abdulrazak Gurnah, Nobel per la letteratura 2021

Premio Nobel per la medicina 2021 per i recettori di tatto e temperatura

Premio Nobel per la fisica a Giorgio Parisi

Il premio Nobel per la chimica a Benjamin List e David MacMillan

Nobel: quanti italiani lo hanno vinto fino ad oggi

----

[Articolo pubblcato l'8 ottobre 2021, e rieditato successivamente]