TimGate
header.weather.state

Oggi 02 luglio 2022 - Aggiornato alle 12:29

 /    /    /  Perché rischiamo una riesplosione del virus a ottobre
Perché rischiamo una riesplosione del virus a ottobre

- Credit: Matteo Trevisan / Ipa-Agency.net / Fotogramma

COVID-1917 maggio 2022

Perché rischiamo una riesplosione del virus a ottobre

di Michela Cannovale

Pregliasco: "È un errore prendere sottogamba la diffusione dei contagi"

A ottobre si rischia una riesplosione della pandemia di coronavirus. A spiegarne il motivo è il virologo e direttore sanitario Irccs Galeazzi di Milano. 

 

Intervistato ai microfoni di Cusano Italia Tv, Pregliasco ha detto che "se prendiamo adesso sottogamba il virus, a ottobre la pandemia rischia di riesplodere". 

 

E ha aggiunto: "La penso come Fauci, che se si prende sottogamba questo virus, a ottobre rischiamo che la pandemia riesploda. Bisogna stare attenti alle nuove varianti. Lo vediamo già in Portogallo dove le varianti 4-5 che sono più diffusive stanno diventando prevalenti. Ovviamente la pandemia non va in modo sincrono. La variante originale di Wuhan aveva un R con zero di 2,5; la Delta aveva circa R con 7, ora con Omicron siamo arrivati a R con 15-17".

 

"L'instabilità del virus e la capacità di diffondersi così illimitata - ha proseguito Pregliasco - sta evidenziando ciò che è meglio per lui: varianti contagiosissime e meno pesanti negli effetti sugli ospiti, ma non dobbiamo dire che si sta raffreddorizzando, diciamo che si è un po' rabbonito nelle nazioni come l'Italia che si sono vaccinati".

 

"Ricordiamoci però - ha concluso - che i casi sono molti di più rispetto a quelli del bollettino perché ci sono meno controlli, meno tamponi".