Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Codici Sconto
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 27 gennaio 2021 - Aggiornato alle 08:16
Live
  • 07:02 | Google: ecco come cambierà il look delle ricerche da PC
  • 06:43 | Eurolega: l’Olimpia Milano soffre ma batte anche l’Olympiacos 90-79
  • 06:00 | I titoli dei giornali di mercoledì 27 gennaio
  • 00:06 | Ibra e Lukaku infiammano un derby da libri di storia
  • 23:06 | La pandemia ha reso i ricchi ancora più ricchi
  • 23:06 | EuroCup, Top 16: Virtus Bologna senza freni, Buducnost demolito 87-65
  • 22:53 | Coppa Italia, Lukaku ed Eriksen portano l'Inter in semifinale
  • 21:29 | EuroCup, Top 16: il Boulogne Levallois piega Trento 92-86 all’overtime
  • 19:03 | Twitter e il progetto Birdwatch: gli utenti segnaleranno le fake news
  • 19:01 | Perché il Giorno della Memoria è proprio il 27 gennaio
  • 18:47 | La riapertura dell’Antiquarium a Pompei
  • 18:41 | L’offerta faraonica del Psg a Sergio Ramos
  • 18:34 | Coppa Italia, Gasperini: 'Papu Gomez ha dato tanto all'Atalanta'
  • 18:34 | Chi è Arisa e cosa canta al Festival 2021
  • 18:30 | L’Estonia è il primo paese guidato solo da donne
  • 18:30 | Brooklyn Beckham e il tatuaggio d’amore
  • 17:59 | Coppa Italia, Inzaghi: 'Atalanta due volte in una settimana'
  • 17:57 | Coppa Italia, Pirlo: 'Evitiamo brutte figure con la Spal'
  • 17:52 | Voglia di disegnare? Lasciati ispirare dalla playlist di TIMMUSIC!
  • 17:38 | Dzeko-Roma, ecco perché la cessione è molto complicata
Covid, i primi risultati dello screening di massa in Alto Adige - Credit: Glories Francois / ABACA / IPA / Fotogramma
CORONAVIRUS 22 novembre 2020

Covid, i primi risultati dello screening di massa in Alto Adige

di Michela Cannovale

Positivo l'1% della popolazione - un dato in linea con gli altri paesi che hanno fatto test a tappeto

Ha riscosso successo l'idea dello screening di massa in Alto Adige, tanto che è molto possibile che venga superato l'obiettivo di 350.000 persone (e cioè il 70% della popolazione altoatesina) sottoposte al test per la ricerca del coronavirus.

 

Lo ha riferito all’Ansa il direttore generale dell’Azienda sanitaria Florian Zerzer, che ha specificato addirittura che “in alcuni Comuni abbiamo dovuto inviare dei rifornimenti, perché le scorte di tamponi rapidi erano esaurite”. 

 

“Siamo molto soddisfatti - ha proseguito - per la grande partecipazione allo screening di massa, che va oltre alle nostre aspettative.

Si tratta di un grande segno di senso civico, di assunzione di responsabilità da parte dei cittadini, ma anche dell'espressione della volontà di assumere un ruolo attivo nella lotta contro la pandemia”, ha detto invece all’Ansa il governatore altoatesino Arno Kompatscher, sottolineando che  “l′1% della popolazione testata è risultata positiva (un dato in linea con i risultati della Slovacchia e di altre regioni che hanno fatto uno screening di questo tipo)”.

 

Come ha sottolineato Kompatscher, “i test pcr negli ultimi mesi e nelle ultime settimane erano molto mirati, testando ovviamente molti sintomatici. Con questo screening siamo riusciti a individuare tanti asintomatici che, a loro insaputa, avrebbero potuto trasmettere il virus”.


Kompatscher ha messo in chiaro che “dopo un’analisi approfondita di tutti i dati, sono in programma ulteriori azioni, preparate dal nostro comitato tecnico. Ci saranno screening su determinate categorie di persone, oppure, se necessario, in determinati Comuni”. “Continueremo a lavorare con lo strumento del test rapido antigenico, come ovviamente con i test molecolari”, ha detto.


Il governatore ha poi ribadito l’importanza “di essere molto attenti perché ci saranno comunque ancora in giro persone infette, anche se con questo screening abbiamo abbassato notevolmente il loro numero”.

I più visti

Leggi tutto su News