Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Ricette
    • Arredamento
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Codici Sconto
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 25 settembre 2020 - Aggiornato alle 00:00
Live
  • 22:50 | Usa 2020, stretta di YouTube contro le fake news sul voto via posta
  • 19:52 | MotoGP, Rossi passerà al team Petronas: “Contratto di 1 anno, per ora”
  • 19:41 | La playlist di TIMMUSIC con il meglio del grunge
  • 19:35 | Campania e Genova: mascherine obbligatorie all'aperto
  • 19:19 | Instagram Reels, raddoppia la durata massima dei video
  • 18:49 | Ibra: 'Il Covid ha avuto il coraggio di sfidarmi, brutta idea'
  • 17:35 | Calcio, Ibrahimovic ha il coronavirus
  • 17:02 | Cosa prevede il "Patto sui migranti" della Ue
  • 16:44 | Ron Howard racconterà la storia del pianista Lang Lang
  • 16:35 | Coronavirus: Google mostrerà i focolai nelle Mappe
  • 16:30 | La quinta stagione di “Gomorra” sarà anche l’ultima
  • 16:12 | Le squadre tedesche non vogliono dare giocatori alla Nazionale
  • 15:56 | Milano e Torino candidate ad ospitare finali UEFA Nations League
  • 15:56 | “La volta buona”, una storia di riscatto (e calcio) su TIMVISION
  • 15:54 | Harry e Meghan in tv contro Trump: la Regina è furibonda
  • 15:45 | Playoff NBA, Herro guida Miami alla vittoria su Boston: serie sul 3-1
  • 15:34 | Crostata senza cottura alla frutta
  • 15:30 | Polenta fritta
  • 15:00 | Come avere giga illimitati gratis con TIM UNICA
  • 14:05 | Lampade da tavolo, praticità e atmosfera
I primi giorni di scuola dopo sette mesi - Credit: Roberto Brancolini / Fotogramma
RITORNO IN CLASSE 15 settembre 2020

I primi giorni di scuola dopo sette mesi

di Gianluca Cedolin

Tanta emozione, ma preoccupano i ritardi e le carenze

A sette mesi di distanza dall'ultima volta, molti alunni italiani sono tornati in classe per il primo giorno di scuola, un momento di speranza, nonostante problemi e ritardi.

La settimana prossima riapriranno le scuole anche in Friuli Venezia-Giulia, Sardegna, Puglia, Calabria, Basilicata, Abruzzo e Campania. Nonostante la gioia e la commozione di studenti e professori per il rientro, nascosta dietro le mascherine, ci sono ancora diversi punti critici, che dovranno essere risolti a questo punto in corso d'opera. Innanzitutto, mancano gli insegnanti (molti di sostegno), quasi 100mila, scrive Il Corriere della Sera citando ambienti di categoria.

 

Anche le consegne dei banchi sono in ritardo: dei 2,4 milioni previsti, ne sono arrivati 200mila, e altri 600mila dovrebbero arrivare entro fine mese. Solo a ottobre avremo tutti i posti necessari, e la provocazione dei bambini di una scuola di Genova, seduti per terra con i quaderni appoggiati sulle sedie, fa sicuramente riflettere. Nel complesso comunque, il presidente dei presidi italiani, Antonello Giannelli, ha definito “sufficiente” l'avvio, nonostante ci sia “ancora molto lavoro da fare sulla carenza di docenti, sulla consegna dei banchi e sul reperimento di aule”.

 

Per quanto riguarda il timore del contagio, sin dal primo giorno ci sono stati dei casi: in provincia di Massa-Carrara una bambina ha ricevuto esito positivo dal tampone alle 8.30 di mattina: non si era presentata in classe, ma aveva partecipato ad alcune lezioni prescolastiche con i compagni, che sono stati quindi rispediti a casa a mezz'ora dall'ingresso in classe. A Bolzano invece, dove le scuole sono riprese la settimana scorsa, uno studente delle superiori ha contratto il Covid-19: quarantena per tutta la classe, come prevede il protocollo. Ma intanto, tra intoppi e ritardi, le alunne e gli alunni italiani sono finalmente rientrati in classe.

Leggi tutto su News