Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • People
    • Tutto
    • Gossip e Celebrità
    • Social e Influencer
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Hobby
    • Come fare
  • Video
    • Tutto
    • Arredamento
    • Come fare
    • Costume e società
    • Divertenti
    • Green
    • Hobby
    • Ricette
    • Sport
    • Tecnologia
    • Top Video
    • Viaggi
    • Risorgimento Digitale
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 28 settembre 2021 - Aggiornato alle 04:00
News
  • 00:38 | Bologna, aria di rivoluzione: via Sabatini e MIhajlovic a rischio
  • 00:16 | SBK 2021, orari e programma del GP del Portogallo a Portimao
  • 20:55 | Così il cambiamento di clima colpirà i bambini
  • 17:00 | Covid, i dati del 27 settembre: tasso di positività al 1,4%
  • 16:49 | Le nazionali di volley celebrate da Mattarella e Draghi
  • 16:39 | Pompei, 2500 anni di una storia da riscoprire
  • 16:38 | L’Italia verso la semifinale di Nations League
  • 15:44 | L’Inter vuole il sostituto di Handanovic già a gennaio
  • 15:22 | Dybala e Morata salteranno Chelsea e Torino
  • 15:20 | Singapore, robot delivery per la spesa e gli acquisti pesanti
  • 15:06 | Germania, Orsina: Afd al 10%, ancora voto di protesta importante
  • 14:37 | In Svizzera ha vinto il matrimonio per tutti
  • 14:24 | Donne in parlamento: in quali paesi sono la maggioranza
  • 10:51 | Elezioni in Germania: vince la Spd, ora serve una coalizione
  • 10:37 | A San Marino l’aborto diventa legale
  • 10:23 | Nel parlamento islandese le donne sono quasi il 50%
  • 10:11 | Napoli inarrestabile: sei vittorie su sei
  • 09:57 | La Lazio ha vinto un derby molto bello
  • 06:05 | Il voto dei tedeschi, le terze dosi e le altre notizie sulle prime pagine
  • 06:01 | Basket, Serie A: risultati, tabellini e classifica dopo la 1ª giornata
L'addio a Rossana Rossanda Rossana Rossanda in una foto d'archivio - Credit: Antonia Cesareo / Fotogramma
AVEVA 96 ANNI 21 settembre 2020

L'addio a Rossana Rossanda

di Gianluca Cedolin

Giornalista e intellettuale comunista, fondatrice del Manifesto

È morta domenica Rossana Rossanda, giornalista, scrittrice, intellettuale, comunista e partigiana, fondatrice del Manifesto, che per martedì ha annunciato un'edizione speciale per ricordarla.

Aveva 96 anni e si è spenta nella sua casa nel quartiere Parioli, a Roma, dov'era tornata a vivere due anni fa, dopo aver vissuto per anni a Parigi. Voce autorevole, comunista convinta ma critica, tanto da essere radiata dal Pci, è stata una delle intellettuali più influenti del ventesimo secolo.

 

Nata a Pola nel 1924, in gioventù è allieva del filosofo Antonio Banfi e partecipa alla Resistenza, da antifascista qual era. Negli anni '50 e '60 è stata dirigente del Partito comunista italiano, della cui politica culturale era stata nominata responsabile da Palmiro Togliatti nel 1963, stesso anno in cui viene eletta ala Camera dei deputati. Nel 1969 però, accusata di “frazionismo” dal comitato centrale, viene radiata dal partito, soprattutto per le sue posizioni contrarie all'invasione sovietica della Cecoslovacchia.

 

Nello stesso anno ha fondato il gruppo politico e la rivista Il Manifesto, assieme a Luigi Pintor, Valentino Parlato, Lucio Magri e Luciana Castellina, che nel 1971 diventa quotidiano. Ci collabora fino al 2012, quando decide di separarsi per “l'indisponibilità al dialogo della direzione e della redazione”. È stata l'unica a convincere il capo delle Brigate rosse, Mario Moretti, a parlare del Caso Moro. Sulle Brigate rosse aveva sostenuto, attirandosi non poche critiche, il fatto che fossero figli della tradizione comunista, non da assecondare, ma da contrastare.

 

Amica di Sartre, laica, razionale, è stata compagna tutta lvita con Karol Kewes, ebreo polacco scampato al nazismo e arruolatosi nell'Armata Rossa in Russia, tra i fondatori del Nouvel Observateur, collaboratore del Manifesto. Ha riflettuto a lungo sui movimenti operai e femministi, fino all'ultima uscita pubblica, alla Casa delle donne per sostenere delle candidate di sinistra. La sua autobiografia uscita per Einaudi nel 2005 s'intitola La ragazza del secolo scorso, un secolo profondamente segnato dalla presenza di Rossana Rossanda.

I più visti

Leggi tutto su News