Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Per Conoscere
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Codici Sconto
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 08 marzo 2021 - Aggiornato alle 19:00
Live
  • 18:30 | Covid, in Italia altri 318 morti
  • 18:29 | Mattarella: "I femminicidi sono un fenomeno impressionante"
  • 17:47 | PSG, sul taccuino di Leonardo c’è Donnarumma
  • 17:39 | "Selfish Love", il nuovo singolo esplosivo di Selena Gomez e Dj Snake
  • 17:19 | Il vero obiettivo di Roger Federer è Wimbledon
  • 17:03 | Bruno Mars & Anderson Paak insieme nel progetto Silk Sonic
  • 16:53 | Il lievito di birra, la video ricetta
  • 16:29 | I Maneskin volano all'Eurovision e poi in tour
  • 15:46 | Nicolas Cage si è sposato per la quinta volta
  • 15:39 | "Anime di vetro": Casale, Nava e Di Michele cantano le donne
  • 15:27 | Harry e Meghan aspettano una femmina
  • 15:20 | Roma, per il dopo Dzeko occhi su Sasa Kalajdzic
  • 15:03 | Nasce “Italiana”, il nuovo portale della Farnesina per la cultura
  • 14:45 | La super-sfida tra Inter e Atalanta
  • 14:40 | La playlist di TIMMUSIC che celebra le grandi donne della musica italiana
  • 14:40 | Ipotesi lockdown per vaccinare più in fretta
  • 12:40 | Le donne europee e la trasparenza salariale
  • 12:14 | Paul Newman: film e frasi dell'attore
  • 12:06 | J.K. Rowling: biografia e opere della famosa scrittrice
  • 12:03 | Cous cous con broccoli e pollo
Chi ha avuto il Covid-19 deve vaccinarsi lo stesso? - Credit: Salvatore Laporta / IPA / Fotogramma
CORONAVIRUS 15 gennaio 2021

Chi ha avuto il Covid-19 deve vaccinarsi lo stesso?

di Gianluca Cedolin

Gli esperti consigliano di farlo, anche se con meno urgenza

Mentre l’Italia viaggia verso il milione di prime dosi inoculate, in molti si stanno chiedendo se per le persone che hanno avuto il Covid-19 in passato, e sono guarite, sia necessario lo stesso vaccinarsi.

Come ha scritto Il Post in un articolo di riepilogo sulla questione, ancora dibattuta, sta prevalendo una linea precauzionale, con il consiglio di vaccinarsi ugualmente, seppur con minore urgenza rispetto a chi non abbia mai contratto il virus. Se per alcune malattie virali come il morbillo o gli orecchioni una volta guariti, o vaccinati, diventiamo immuni per un lunghissimo periodo di tempo, per malattie come l’influenza “fatichiamo a produrre una risposta immunitaria che si mantenga nel lungo periodo”, si legge sempre nel Post.

 

Per il coronavirus non sappiamo quanto duri la protezione per chi sia entrato a contatto, anche se per ora non ci sono evidenze di varianti del coronavirus tali da richiedere una vaccinazione per chi ha avuto l’infezione. Gli studi, ancora in corso, portano a pensare che non duri molto a lungo la protezione acquisita dopo un’infezione dovuta all’attuale coronavirus, da qui il consiglio di vaccinarsi. L’Agenzia italiana del farmaco su questo tema ha parlato in maniera chiara: “La vaccinazione non contrasta con una precedente infezione da COVID-19, anzi potenzia la sua memoria immunitaria. Tuttavia, coloro che hanno avuto una diagnosi positiva al Covid-19 non necessitano di una vaccinazione nella prima fase della campagna vaccinale, mentre potrebbe essere considerata quando si otterranno dati sulla durata della protezione immunitaria”.

 

In ogni caso, non bisogna sottoporsi a un test sierologico prima di vaccinarsi: come avviene per altre malattie (i citati morbillo e orecchioni) il sistema sanitario preferisce, per questioni soprattutto pratiche, vaccinare direttamente invece che fare dei test per accertare la presenza di eventuale anticorpi. Chi sa di aver avuto il coronavirus di recente, chiosa comunque Il Post, potrebbe decidere di rinviare di qualche mese la vaccinazione, per ridurre il carico di lavoro per i centri di somministrazione al vaccino.

 

Leggi anche: Le dieci cose da sapere sui vaccini anti-Covid

I più visti

Leggi tutto su News