TimGate
header.weather.state

Oggi 06 agosto 2022 - Aggiornato alle 02:00

 /    /    /  Siccità, il razionamento dell'acqua potabile a Verona
Siccità, il razionamento dell'acqua potabile a Verona

- Credit: Pixabay

EMERGENZA IDRICA04 luglio 2022

Siccità, il razionamento dell'acqua potabile a Verona

di Michela Cannovale

Fino al 31 agosto l'uso è limitato ai fini domestici, per la pulizia personale e l'igiene

Con un'ordinanza straordinaria firmata domenica 4 luglio, il neo-eletto sindaco di Verona, Damiano Tommasi, ha fatto sapere che l'utilizzo dell'acqua potabile in città sarà limitato unicamente ai fini domestici, per la pulizia personale e per l'igiene. La misurasi è resa necessaria per contrastare la siccità che da settimane ha messo in allarme l'intero Paese e che già altrove ha visto altri sindaci prendere provvedimenti simili.

 

Fino al 31 agosto sarà quindi vietato per i residenti di Verona usare acqua potabile proveniente da fonte idrica per l'irrigazione di orti, giardini e campi sportivi, per il lavaggio di automobili, salvo impianti autorizzati, per il riempimento di piscine e per ogni altra attività che non sia strettamente necessaria ai fini del fabbisogno umano.

 

- LEGGI ANCHE: Siccità, il possibile razionamento diurno dell'acqua 

 

'K'eventuale utilizzo per gli scopi sopra descritti e vietati, seppur sconsigliato, può avvenire soltanto dalle ore 21 alle 6', ha reso altresì noto il sindaco, che ha sottolineato che per chi viola il provvedimento sono previste sanzioni fino a 500 euro.

 

- LEGGI ANCHE: Siccità, i provvedimenti regione per regione

- E ANCHE: In Lombardia è finita l'acqua per uso agricolo