Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Per Conoscere
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 19 aprile 2021 - Aggiornato alle 10:30
Live
  • 11:15 | Casette da giardino, come e quali scegliere
  • 11:14 | Come procede la campagna vaccinale nel mondo
  • 11:05 | Economia italiana, la scommessa di Draghi sulla crescita
  • 10:58 | Come va la campagna vaccinale in Italia
  • 10:37 | I 150 gol di Immobile in Serie A
  • 10:30 | Balcone a primavera: quali fiori scegliere
  • 10:10 | Videogaming: Modern Combat 5 è arrivato in esclusiva streaming su TIMGAMES
  • 10:03 | Un terremoto scuote il calcio: ecco che cos'è la Super League
  • 10:00 | Che cos’è il Pnrr e perché così importante
  • 10:00 | Amici 20, gli inediti dei cantanti di questa edizione
  • 09:45 | Bonus donne 2021: che cos'è e come ottenerlo
  • 09:15 | L’Inter è la squadra in Europa che ha fatto più punti
  • 08:31 | La morte di Charles Geschke, inventore dei file PDF
  • 07:39 | MotoGP 2021, Portimao: le pagelle del GP di Portogallo
  • 06:07 | Basket, Serie A: risultati, tabellini e classifica dopo la 28ª giornata
  • 06:00 | Le riaperture, la Superlega e le altre notizie sulle prime pagine
  • 05:04 | Covid, in Italia un milione di vaccini in tre giorni
  • 00:01 | Basket, Serie A: Trieste schianta Pesaro 101-88 e "vede" i playoff
  • 23:37 | Gli effetti del cloro sul coronavirus
  • 23:32 | Paul McCartney, 12 artisti reinterpretano il suo ultimo album
L’occupazione delle terapie intensive in Italia - Credit: Fabian Strauch / IPA / Fotogramma
COVID-19 8 marzo 2021

L’occupazione delle terapie intensive in Italia

di Gianluca Cedolin

Sta per superare il 30 per cento, la soglia di allerta

In Italia il tasso di occupazione dei posti in terapia intensiva da parte dei malati Covid-19 ha toccato il 28 per cento nei giorni scorsi, con ben undici regioni sopra il 30 per cento, la soglia di allerta fissata dal ministero della Salute.

Una lunga analisi del Post ha raccolto i dati sull’andamento degli ingressi nelle rianimazioni, due indicatori importanti per valutare la situazione epidemiologica, in quanto non soggetti alle variabili che caratterizzano il tracciamento dei nuovi positivi. Attualmente in Italia ci sono 2571 persone ricoverate in terapia intensiva, con 214 nuovi ingressi notificati solamente tra il 5 e il 6 marzo. Va detto che molte regioni possono aumentare i posti letto in caso di emergenza.

 

Le undici regioni con il tasso di occupazione sopra il 30 per cento sono, in ordine alfabetico: Abruzzo, Emilia-Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Marche, Molise, Piemonte, Toscana, Umbria e le province autonome di Bolzano e Trento. Il peggiore in Umbria, con il 58,2 per cento dei posti in rianimazione occupato da pazienti Covid-19, seguita dalla provincia autonoma di Trento, con il 53,3 per cento. La Lombardia sfiora il 40 per cento. Seguendo la progressione, in molti luoghi le terapie intensive sono messe peggio adesso, nella terza ondata, che a ottobre e novembre (a Brescia, per esempio, oggi sono oltre 400 i ricoveri, mentre in autunno erano 300). Nell’ultima settimana l’Emilia-Romagna ha registrato un aumento degli ingressi preoccupante.

I più visti

Leggi tutto su News