TimGate
header.weather.state

Oggi 10 agosto 2022 - Aggiornato alle 20:00

 /    /    /  valle d aosta zona arancione 17 gennaio
La Valle d’Aosta è la prima regione a tornare in zona arancione

- Credit: Massimo Viegi / Fotogramma

COVID-1915 gennaio 2022

La Valle d’Aosta è la prima regione a tornare in zona arancione

di Gianluca Cedolin

Ha superato (di molto) i parametri ;dell'occupazione di posti letto negli ospedali


Da lunedì 17 gennaio la Valle d’Aosta diventa la prima regione a passare in zona arancione dall’introduzione dei parametri che tengono conto anche dei posti letto occupati negli ospedali.

Per il passaggio in zona arancione, infatti, bisogna avere un’incidenza di casi settimanali superiori ai 150 ogni 100mila abitanti, e avere i reparti ordinari occupati al 30 per cento e quelli di terapia intensiva al 20: la Valle d’Aosta supera tutti e tre i parametri, e due in maniera ampia.

 

Le terapie intensive sono occupate al 21 per cento, le aree mediche addirittura al 54 per cento, mentre l’incidenza, nel periodo tra il 10 e il 13 gennaio, ha raggiunto quota 1867 casi ogni 100mila abitanti, per via della diffusione della contagiosissima variante Omicron.

 

In zona arancione, comunque, le regole in vigore per vaccinati e guariti restano simili a quelle della zona bianca e gialla: obbligo di mascherine ovunque e di Super green pass per accedere alla maggior parte dei luoghi. Ma cambiano per i non vaccinati: per chi non ha il Super green pass, infatti, non sono consentiti gli spostamenti verso altri comuni, se non per motivi di salute o "comprovate esigenze".