TimGate
header.weather.state

Oggi 19 agosto 2022 - Aggiornato alle 16:30

 /    /    /  Ucraina, l'ultimo appello dei francescani
Ucraina, l'ultimo appello dei francescani

- Credit: Ufficio Stampa Basilica San Francesco Assisi

Guerra30 aprile 2022

Ucraina, l'ultimo appello dei francescani

di Redazione

I frati al fianco della popolazione martoriata dalla violenza


Continua la campagna di solidarietà “Una mano francescana per l’Ucraina” dei frati di Assisi a favore della popolazione in fuga dalla guerra. Un ultimo appello per sostenere i quindici frati in Ucraina che aiutano quotidianamente famiglie disperate, assistono chi sta vivendo questa immane tragedia, accolgono e sfamano ogni giorno centinaia di persone sole, bambini e famiglie. 

 

Fra Marco Moroni, Custode del convento di Assisi, ha rivolto “un grande grazie, per la generosità dimostrata, a tutti coloro che hanno inviato e che invieranno ancora un piccolo contributo.

Moroni spiega che si tratta di “un modo concreto per dirci ‘Fratelli tutti’. Abbiamo inviato gli aiuti ai nostri frati in Ucraina, in prima linea per aiutare la popolazione martoriata dalla violenza. Invito ancora ad un gesto di solidarietà ricordando che comunque sarà anche possibile versare un sostegno attraverso bonifico. Con il cuore, grazie a tutti”. 

 

Come sostenere i francescani in Ucraina

È possibile fare il bonifico sul conto Corrente "Francesco d'Assisi, un uomo un fratello":

IBAN: IT64R0200838278000103746115

BIC-SWIFT: UNCRITM1J12.

 

Per ulteriori informazioni sulle donazioni potete visitare questa pagina del sito dei francescani