TimGate
header.weather.state

Oggi 30 giugno 2022 - Aggiornato alle 19:00

 /    /    /  Le cure per dare speranza alla prossima generazione di ucraini
Le cure per dare speranza alla prossima generazione di ucraini

- Credit: Soleterre

Soleterre08 giugno 2022

Le cure per dare speranza alla prossima generazione di ucraini

di Redazione

Chirurgia, psicologi, farmaci e ospedali per i feriti di guerra

 

Da più di un mese Soleterre ha allargato l’orizzonte dei suoi progetti in Ucraina, fornendo farmaci e attrezzando gli ospedali disseminati sul territorio a ovest per far fronte all’alto flusso di feriti di guerra.

Sono principalmente bambini e donne con ferite da fuoco, scoppio, strappo e amputazioni; molti dei minori sono soli, non si hanno notizie dei genitori o dei parenti, che risultano irraggiungibili.

Tra di loro c’è Sasha, viva solo perché la madre, appena sentiti gli aerei sopra Khramatorsk, ha avuto la lucidità di gettarla dalla finestra del primo piano prima che una bomba colpisse la casa, causando la morte della madre stessa e dei due fratelli maggiori.

Così, è lo staff medico a prendersi cura di loro con amore, in un primo momento, e il team di psicologi dopo, cercando di curare anche le ferite dell’anima.

Le ferite invisibili infatti, ossia le conseguenze psicologiche della guerra, rischiano di essere più gravi dei combattimenti stessi in termini di traumi e vittime: le statistiche ci insegnano che un bambino traumatizzato ha un rischio di depressione di 4,5 volte più alto e un rischio di tentativi di suicidio di 12,2 volte maggiore.

Un dramma a cui Soleterre ha prontamente risposto creando una rete di 40 psicologi ucraini disponibili a prestare ascolto in presenza o da remoto, in modo da poter raggiungere anche le zone più colpite dalla guerra, che sono anche quelle dove il supporto psicologico serve maggiormente.

Ma anche le ferite guarite possono condizionare la vita di un bambino sopravvissuto alla guerra per sempre, lasciando piaghe o cicatrici, segni costanti e indelebili del dramma passato.

Per questo, le conoscenze che Roberto Brambilla - chirurgo di Soleterre specializzato in medicina rigenerativa - sta condividendo con i medici ucraini potrebbero fare la differenza per moltissimi bambini.
Questa modernissima scienza medica permette di chiudere le ferite in maniera molto veloce e in molti casi senza lasciare neanche una cicatrice. La sua applicazione può aiutare a dare la speranza di un futuro migliore alla prossima generazione di ucraini.

“Stiamo assistendo alla distruzione di una generazione, e chi rimarrà avrà ferite visibili e invisibili per sempre, qualcuno sta rendendo orfana e mutilata una generazione di bambini innocenti e con l’incredibile staff locale possiamo solo provare a tamponare questo disastro di ferita che trasborda da tutte le parti, nel nostro piccolo, insieme a loro”, spiega Brambilla.

Per garantire sostegno psicologico e per supportare gli ospedali ucraini con attrezzature mediche e farmaci, potete scegliere di destinare il tuo 5xmille a Soleterre inserendo il codice fiscale 97329310151.
Un semplice gesto che può fare la differenza per molti bambini malati di cancro e feriti di guerra.