TimGate
header.weather.state

Oggi 05 luglio 2022 - Aggiornato alle 21:00

 /    /    /  I frati francescani in prima linea in Ucraina per salvare i profughi
I frati francescani in prima linea in Ucraina per salvare i profughi

- Credit: Ufficio Stampa Basilica San Francesco Assisi

Onlus17 marzo 2022

I frati francescani in prima linea in Ucraina per salvare i profughi

di Redazione

Come taxi portano le famiglie al sicuro oltre i confini. Per dare un aiuto basta un Sms o una chiamata al 45515


In Ucraina, i frati francescani sono in prima linea nell'assistere i profughi che scappano dalla guerra: accolgono ogni  giorno i disperati e li accompagnano al confine. Ce lo racconta fra Mikola Orach, del convento di Leopoli: “Sono  famiglie, soprattutto donne con bambini e anziani. Hanno bisogno di tutto: cibo, vestiti, prodotti  igienici, sanitari e un posto sicuro dove dormire e da cui partire. In alcuni conventi abbiamo  realizzato dei rifugi antiaerei.”

I frati si occupano anche di portare in salvo i profughi oltre la frontiera occidentale: “Ci occupiamo anche dello spostamento di persone verso confini sicuri. Lì ci sono altri nostri confratelli  che li aiutano a proseguire il viaggio. Dei veri e propri ‘taxi francescani’ che garantiscono un approdo  a coloro che cercano speranza lontano dai bombardamenti, oltre i confini.”

In questa emergenza umanitaria si sono attivate, in modo diretto, rapido ed efficiente le cinque  comunità della Custodia della Santa Croce in Ucraina per accogliere e sostenere i profughi. E in Italia, la Basilica di San Francesco in Assisi ha avviato una campagna a sostegno dei conventi francescani in Ucraina: si chiama “Diamo una mano francescana  all’Ucraina” e chiede un piccolo gesto: un sms o chiamata da numero fisso al 45515 per sostenere i frati al fianco delle popolazioni in fuga dalla guerra.

Fino al 1° aprile è possibile donare 2 euro al 45515 con un sms  da cellulare WindTre, TIM, Vodafone, Iliad, PosteMobile, CoopVoce, Tiscali. Oppure 5 o 10 euro  con una chiamata da rete fissa TIM, Vodafone, WindTre, Fastweb e Tiscali, e 5 euro con chiamata da  rete fissa Twt, Convergenze, PosteMobile.

Se vi servono altre informazioni, potete visitare questa pagina web del sito dei francescani.