• News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Tecnologia
    • Gossip e Celebrità
    • Spazio Solidale
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • People
    • Tutto
    • Gossip e Celebrità
    • Social e Influencer
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Hobby
    • Come fare
  • Video
    • Tutto
    • Arredamento
    • Come fare
    • Costume e società
    • Divertenti
    • Green
    • Hobby
    • Moda
    • Ricette
    • Sport
    • Tecnologia
    • Top Video
    • Viaggi
    • Risorgimento Digitale
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 23 gennaio 2022 - Aggiornato alle 22:00
News
  • 21:17 | Il problema della conservazione delle opere d’arte
  • 21:15 | Juventus, Chiesa operato al crociato: stagione conclusa
  • 20:35 | Come vedere in tv tutte le partite della Serie A TIM, della Champions e molto altro
  • 20:29 | Paura per Sofia Goggia, c’è la distorsione al ginocchio
  • 20:13 | Il Napoli celebra Insigne, che eguaglia i gol di Maradona
  • 20:11 | Roma a valanga ad Empoli, 4-2 con doppietta di Abraham
  • 19:36 | Le dimissioni del presidente armeno Sarkissian
  • 19:31 | Cosa ha detto l'Oms sulla fine della pandemia
  • 19:18 | Il poker del Napoli alla Salernitana (4-1)
  • 18:00 | Un Picasso surrealista da record in asta
  • 17:50 | Covid, i dati del 23 gennaio: tasso di positività al 14,9%
  • 17:17 | Napoli poker alla Salernitana, ora è secondo
  • 14:55 | Cagliari-Fiorentina 1-1, gol ed emozioni
  • 14:46 | Quirinale: le regole del governo per far votare i positivi
  • 14:15 | Un’opera di Nicolas Poussin entra nella collezione del Met
  • 14:07 | Barone: 'Vlahovic deve dirci cosa vuole fare'
  • 12:55 | SBK, Chaz Davies allenerà i piloti Ducati nel 2022
  • 12:23 | L’Atalanta decimata strappa un pari alla Lazio
  • 10:42 | Quattro regioni in zona arancione dal 24 gennaio
  • 10:41 | L’Inter vince ancora e vola a +5
adsl-cosa-copertura-italia-come-funziona - Credit: Unsplash / Joshua Sorrentino
TECNOLOGIA 11 marzo 2021

ADSL: cos'è, come funziona e quale è la copertura in Italia

di Redazione

Tutto quello che c'è da sapere sulla connessione a banda larga nel nostro Paese

Agli albori di internet ci si collegava alla rete attraverso il cavo telefonico che entrava in un modem collegato al computer.

Chi non ha mai sentito parlare di 56k? Il rumore di quei modem in fase di collegamento è rimasto indelebile nella memoria di chi li ha utilizzati. Dal 2000 in poi, però, sono andati rapidamente in disuso, sostituiti da una tecnologia molto più veloce e da un’offerta a consumo sempre più accantonata in favore di una “flat” (paghi un canone mensile e non hai limiti di collegamento). La tecnologia Adsl continua a essere ancora un presidio importante nel nostro Paese, nonostante la sempre maggiore diffusione della fibra ottica.

 

Che cos’è l’Adsl

Adsl è l’acronimo di Asymmetric digital subscriber line (in italiano Linea asimmetrica di sottoscrizione digitale) e indica una tecnologia di trasmissione di dati utilizzata per l’accesso a internet ad alta velocità.

L’Adsl sfrutta il cosiddetto ultimo miglio del tradizionale cavo in rame delle linee telefoniche (cioè il tratto di doppino telefonico tra il domicilio dell’utente e la centrale telefonica) per consentire al mercato residenziale e alle piccole-medie aziende di collegarsi alla rete internet, in seguito alla stipulazione di un contratto con uno dei fornitori del servizio. 

 

Le velocità dell’Adsl

L’Adsl viaggia nello stesso cavo telefonico utilizzato per la voce nella telefonia fissa, ma utilizzando frequenze diverse e quindi occupando la banda rimanente. Di conseguenza con l’Adsl si raggiungono velocità di trasmissione dei dati che variano tra 640 Kbps a diverse decine di Mbps in download e da 128 Kb per secondo a 1 Mb per secondo in upload. In Italia di solito le offerte prevedono fino a 7 Mb per secondo in download e 384 Kbps in upload oppure 20 Mb per secondo in download e 1 Mb per secondo in upload.

 

La velocità della tecnologia Adsl varia a seconda dell’operatore che eroga il servizio e del contratto stipulato e negli anni si è evoluta ed è diventata più performante. Ora si parla anche di Adsl2 (12 Mb per secondo in download e di 3,5 Mb per secondo in upload) e Adsl2+ (24 Mb per secondo in download e di 1,5 Mb per secondo in upload). 

 

Tutti questi valori, però, sono nominali e il loro raggiungimento è condizionato da una serie di fattori come la tipologia di modem e computer, il browser con cui si naviga, l’intasamento della rete in quel momento, la qualità dei cavi, la distanza dalla centrale telefonica, ecc.

 

Perché è importante l’Adsl per l’utenza domestica

Al giorno d’oggi il collegamento a internet è praticamente indispensabile in tutte le case. I due modi più comuni di connettersi alla rete (ma non sono gli unici) sono l’Adsl e la fibra ottica.

 

La grande differenza tra i due è nel mezzo attraverso cui viaggiano i dati. Nel caso dell’Adsl, come spiegato prima, si sfrutta il doppino telefonico; la fibra ottica, invece, viaggia lungo cavi di fibra di vetro che devono essere appositamente installati (negli ultimi anni la rete è cresciuta sempre più, ma non copre ancora l’intero territorio nazionale). 

 

La linea Adsl, quindi, si può installare in qualsiasi abitazione o ufficio raggiunti dalla linea telefonica. È sufficiente stipulare un contratto con il fornitore del servizio e installare un modem appropriato. 

 

Esistono principalmente due tipi di contratto: il primo a consumo (si paga a seconda di quanto si naviga su internet), il secondo “flat” (si paga un importo fisso mensile e si naviga senza limiti). 

 

Copertura Adsl in Italia

L’Adsl, dunque, si può “agganciare” a qualsiasi utenza domestica e sfruttare la rete telefonica per collegarsi a internet sia via cavo (collegando direttamente il modem al computer) o wireless, sfruttando quindi la tecnologia Wi-Fi.

 

Su queste basi, è facile immaginare che la copertura dell’Adsl in Italia è quasi totale: secondo le ultime rilevazioni, copre circa il 95% del territorio italiano. 

 

A partire dal 2017 il decreto “Salva Italia” ha dato all’Agcom, l’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, il compito di costituire una banca dati di tutte le reti di accesso a internet esistenti sul territorio nazionale. La banca dati offre la possibilità di analizzare lo stato di sviluppo dell’offerta di accesso a internet al singolo indirizzo (consultabile da tutte le piattaforme) e di fare valutazioni comparative sulle diverse tecnologie e velocità. 

 

Le informazioni possono essere utilizzate per sapere a casa propria quale infrastruttura di accesso ad internet arriva o per identificare eventuali misure per colmare il divario digitale.

 

>>> Verifica la copertura e l’offerta TIM per la tua abitazione

 

Serve avere il telefono per l’Adsl?

La prima domanda che ci si pone quando ci si trova davanti alla necessità di stipulare un contratto Adsl è: come scegliere? Davanti a questo dubbio bisogna porsi subito una domanda: serve anche la linea telefonica o no? Ci sono, infatti, offerte che prevedono solo il canone Adsl e che sono l’ideale se non si ha l’esigenza di avere un telefono fisso in casa (o se si vuole abbinare la rete a una linea telefonica già attiva). 

In ogni caso, però, la linea fissa è un elemento imprescindibile per avere l’Adsl: la scelta è solo sull’installazione fisica di un telefono e l’eventuale sottoscrizione di un contratto per le telefonate.
 

TIM Adsl per la casa
(e le altre offerte TIM)

Le offerte TIM per Adsl sono consultabili a questa pagina del sito tim.it, insieme a quelle più veloci per fibra, Xdsl e Fwa.
 

Per intenderci, vediamo comunque quali sono le possibili alternative all’Adsl messe a disposizione da TIM.

 

La più veloce è la fibra (Ftth), fino a 1 GB al secondo.
Ftth è l’acronimo di Fiber to the home, fibra fino alla casa: il cavo in fibra ottica copre infatti l’intero percorso dalla centrale TIM all’abitazione.

 

La copertura Xdsl ha una velocità fino a 200 MB, arriva con segnale a velocità massima fino alla centralina su strada e prosegue con un cavo in rame fino all’abitazione.

 

L’Fwa (Fixed wireless access, fibra più segnale wireless) raggiunge i 40 MB al secondo. Sfrutta la fibra ottica fino alla centrale di rete mobile TIM e il segnale 4G o 4G+ fino al modem di casa.

 

Infine, la copertura Adsl, come abbiamo detto, riguarda le abitazioni collegate alla centrale tramite il normale doppino telefonico. In questo caso la velocità è fino a 20 MB.

---

 

 

I più visti

Leggi tutto su News