TimGate
header.weather.state

Oggi 07 ottobre 2022 - Aggiornato alle 17:36

 /    /    /  L'Agenzia Spaziale Europea potrebbe collaborare con SpaceX
L'Agenzia Spaziale Europea potrebbe collaborare con SpaceX

- Credit: Xinhua / IPA / Fotogramma

SPAZIO13 agosto 2022

L'Agenzia Spaziale Europea potrebbe collaborare con SpaceX

di Samuele Ghidini

Avviate discussioni preliminari tra ESA e la società statunitense di Elon Musk. Ecco perché

L'agenzia spaziale europea (ESA) ha avviato discussioni tecniche preliminari con SpaceX di Elon Musk, utili a valutare il possibile impiego delle tecnologie realizzate dall'azienda statunitense temporaneamente. L'origine della novità risiede nelle crescenti tensioni tra occidente e Russia successive al conflitto in Ucraina – che ormai si protrae da poco meno di sei mesi – e, nello specifico, ai problemi collegati all'uso dei vettori Sojuz.

 

- LEGGI ANCHE - Cina e USA: scontro ''spaziale'' per colpa di Elon Musk

- E ANCHE - Chi è Elon Musk, persona dell’anno 2021 per la rivista Time

 

A lanciare quella che resta al momento un'indiscrezione l'agenzia stampa Reuters con un articolo in esclusiva, nel quale compaiono anche frasi attribuite al direttore generale di ESA, Josef Aschbacher, che confermano le discussioni in corso, sebbene vi siano già altre opzioni che vedrebbero coinvolte Giappone e India.

 

'Direi che ci sono due opzioni e mezzo che stiamo discutendo. Una è chiaramente SpaceX. Un'altra possibilità è il Giappone. Il Giappone sta attendendo il volo inaugurale del suo razzo di prossima generazione. Un'altra opzione potrebbe essere l’India', le parole di Aschbacher.

 

La società di Elon Musk, tuttavia, sembra essere la principale candidata per arrivare a sottoscrivere un contratto, sebbene SpaceX non abbia fatto trapelare nulla al riguardo.

 

Tuttavia, Aschbacher ha aggiunto: 'Posso dire che SpaceX è il più operativo di questi e costituisce di certo uno dei partner di riserva per i lanci a cui stiamo pensando'.

 

Ad ogni modo, il raggiungimento dell'accordo è tutto fuorché imminente, con i tempi per arrivare a un'intesa che si preannunciano lunghi perché, come chiarito sempre dal direttore di ESA, non si tratta di un viaggio in autobus per il quale basta acquistare un biglietto.

 

Tra i tanti elementi da valutare, ad ogni modo, quelli iniziali riguardano, appunto, gli aspetti tecnici di cui le due parti stanno discutendo, senza che al momento sul tavolo sia arrivata una bozza di proposta commerciale effettiva.