TimGate
header.weather.state

Oggi 05 agosto 2022 - Aggiornato alle 02:00

 /    /    /  Amazon, su Alexa in arrivo “dimmi quando”: che cos’è e come funziona
Amazon, su Alexa in arrivo “dimmi quando”: che cos’è e come funziona

Alexa da smartphone- Credit: Amazon

app11 gennaio 2021

Amazon, su Alexa in arrivo “dimmi quando”: che cos’è e come funziona

di Federico Bandirali

Utile come promemoria e fonte di informazioni per eventi, servirà anche per controllare le mail

Amazon ha da poco aggiornato l’assistente vocale Alexa introducendo una versione modificata e implementata della famosa “abilità” relativa ai promemoria. Adesso, infatti, è possibile interagire (al momento solo negli Usa) con Alexa chiedendo “Tell me When” (“Dimmi Quando”) per impostare una notifica in occasione di un evento, oltre a mostrare sul dispositivo da cui si effettua la richiesta informazioni di base sullo stesso. Esempi? Si potrà chiedere “Alexa, dimmi quando gioca la mia squadra di calcio preferita” oppure “quando inizia il Festival del Cinema di Venezia?".

 

- LEGGI ANCHE: Amazon e le nuove funzioni di Alexa per prendersi cura degli anziani

- E ANCHE: Amazon, l’app Alexa cambia look e diventa “personalizzata”

 

Domande possibili considerando che la funzione, dopo il consueto “rodaggio” negli States, sbarcherà anche in Italia e sarà in grado di dare indicazioni precise sia sulla data che sul contesto delle occasioni in questione, memorizzando in automatico quando avranno inizio per poi inviare una notifica prma che abbia luogo. Rispetto ai promemoria tradizionali di Alexa, il punto di forza di “tell me when” risiede nella capacità di impostare un avviso e, contemporaneamente, ottenere informazioni pertinenti su un dato evento.

 

Un altro utilizzo potenzialmente interessante riguarda le mail, visto che con la funzione si potrà chiedere ad Alexa di avvisare quando arriva un’e-mail da una persona specifica senza controllare costantemente la propria casella di posta elettronica in attesa della missiva digitale.

 

Ovviamente, per dare accesso alla propria casella elettronica bisogna “sentirsi a proprio agio” con l’assistente virtuale di Amazon, altrimenti la novità non potrà essere usata per quest’ultimo scopo.

 

Forse "tell me when” non rappresenta la caratteristica più entusiasmante e sbalorditiva tra le abilità di Alexa, ma è segno tangibile di come Amazon abbia costantemente implementato le skills del suo assistente vocale, facendo sì che offra informazioni di contesto e risposte a domande che possono cambiare con il passare del tempo.