TimGate
header.weather.state

Oggi 04 luglio 2022 - Aggiornato alle 13:15

 /    /    /  Amazon: i pagamenti contactless con "One" disponibili in più negozi
Amazon: i pagamenti contactless con "One" disponibili in più negozi

Lo scanner biometrico per i pagamenti con "One"- Credit: Blog ufficiale Amazon

e-commerce02 febbraio 2021

Amazon: i pagamenti contactless con "One" disponibili in più negozi

di Redazione

Gli acquisti con scansione del palmo della mano disponibili in altri punti vendita Amazon Go negli Usa

Lo scorso settembre Amazon, dopo mesi di prove, ha lanciato il sistema di pagamento One attraverso il palmo della mano in alcuni dei negozi fisici del colosso dell’e-commerce negli Usa. Novità gradita alla clientela, al punto che la società di Seattle secondo quanto riferito da Engadget ha deciso di estenderne l’utilizzo in altri punti vendita Amazon Go nella città, anche perché i pagamenti contactless sono diventati sempre più popolari complice la pandemia.

 

- LEGGI ANCHE: Come funziona Amazon One, sistema di pagamento con il palmo della mano

- E ANCHE - Jeff Bezos (Amazon) sempre più ricco: ora vale oltre 200 miliardi

 

Da ricordare come Amazon Go non sia altro che una catena di supermercati fisici del colosso di Jeff Bezos, nei quali si possono far compere soltanto utilizzando lo smartphone. Che, ovviamente, con One non risulta più necessario passando direttamente all’autenticazione biometrica.

 

Il sistema è semplice. Dopo aver “configurato” il sistema associando la scansione del palmo della mano a una carta di credito (o debito), il cliente all’uscita dal negozio non deve far altro che identificarsi con il palmo della mano e autorizzare così la transazione. Lanciato in due negozi, ora è stato adottato in un terzo e a breve verrà introdotto in altri due store Amazon Go.

 

Dal punto di vista della privacy il metodo è “a prova di bomba” poiché dalla scansione della mano risulta impossibile arrivare all’identità del cliente, e presenta i classici vantaggi dei pagamenti contactless senza però la necessità di avere con sè uno strumento "fisico" per completarli.

 

In Italia, stante l’assenza di punti vendita “fisici” di Amazon, One non è disponibile, ma il colosso dell’e-commerce in futuro potrebbe “vendere” la tecnologia sviluppata anche a soggetti terzi e far sbarcare sistemi simili anche nel Belpaese.