Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Codici Sconto
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 16 gennaio 2021 - Aggiornato alle 16:47
Live
  • 15:01 | Pirlo: 'E' grazie a Conte se ho cominciato ad allenare'
  • 14:40 | Russell Crowe: chi è l'attore del Gladiatore
  • 14:31 | Conte: 'Rispetto per chi ha vinto in questi anni'
  • 14:26 | 10 regole per rispettare la montagna
  • 14:14 | Quali sono gli animali più longevi del pianeta
  • 14:04 | Umami: il sesto gusto
  • 13:45 | Quali sono le star che compiono 50 anni nel 2021
  • 13:41 | Stadio più grande del mondo: qual è
  • 13:25 | I nuovi "colori" delle regioni da domenica 16 gennaio
  • 12:39 | Bernadette Soubirous: chi era la santa di Lourdes
  • 12:22 | Gioia Lazio sui social: 'Roma è biancoceleste'
  • 12:15 | Arrosto in crosta
  • 12:03 | Sainz al lavoro con la nuova Ferrari
  • 11:37 | L’Italia ha raggiunto un milione di vaccinazioni
  • 11:33 | Crisi di governo, cosa succederà nei prossimi giorni
  • 11:21 | Inter-Juventus vista da Ronaldo
  • 11:04 | Come la Lazio ha dominato il derby
  • 11:00 | Torta torrone e panna
  • 10:20 | Chirs Evans torna come Captain America?
  • 09:53 | Quali rampicanti scegliere per il giardino
Apple lancerà cinque nuovi modelli di iPhone nel 2020? - Credit: iStock
SMARTPHONE DEL FUTURO 7 dicembre 2019

Apple lancerà cinque nuovi modelli di iPhone nel 2020?

di Federico Bandirali

Secondo più fonti auoterovoli sì. Entro sei mesi arriverrà l'SE2 (o iPhone 9)

Apple ha lanciato l’iPhone 11 a inizio autunno, ma finito l’hype della novità, come ogni anno, iniziano a rincorrersi le voci sulle novità che Cupertino presenterà nel 2020.

E l’analista Ming-Chi Kuo, spesso affidabile riscontro ed “esperto” delle attività della Mela, si è sbilanciato con largo anticipo dicendosi convinto che, nel 2020, arriveranno ben cinque nuovi modelli di Iphone.

L’iPhone 9 o SE2

Il primo modello, che in realtà era già atteso, dovrebbe essere immesso sul mercato nel primo semestre del nuovo anno, è sarà la versione “vintage” ed economica dello smartphone di Cupertino. Secondo le previsioni l’evoluzione dell’iPhone SE, che originariamente avrebbe dovuto chiamarsi appunto SE2, prenderà il nome di Iphone 9.

 

La versione “cheap” dovrebbe infatti avere uno schermo LCD da 4.7”, con una sola fotocamera posteriore e linee che assomigliano all’iPhone 8, incluso il “pulsante Home” in basso che il presidente statunitense Donald Trump ha richiesto a gran voce. Per il resto ci saranno il Touch ID, 3GB di Ram e un nuovo chipset A13 senza supportare il 5G.

E i quattro iPhone 12 (forse)

Per quanto riguarda l’iPhone 12 il plurale era già d’obbligo, visto che le indiscrezioni di Cupertino riprese dai media di mezzo mondo parlavano di tre modelli in arrivo. In seguito, però, un analista di JPMorgan ha paventato l’ipotesi che i nuovi gioielli della Mela possano essere addirittura quattro, e su questo punto anche Ming-Chi Kuo concorda.

 

Come di consueto il lancio dovrebbe avvenire nell’autunno 2020 con solito mega evento nel quale il CEO di Cupertino, Tim Cook, sfoggia le sue abilità di intrattenitore dopo il “doloroso” addio al compianto Steve Jobs, il “padre” del Melafonino e di Apple. Tutte e quattro le versioni supportano le reti 5G grazie al modem Qualcomm X55, compatibile con lo standard Sub-6G-only o Sub-6G-plus-mmWave a seconda del Paese in cui verrà commercializzato.

Specifiche diverese per alcuni Stati

Secondo Kuo i modelli di iPhone con mmWave saranno venuti in cinque Paesi: Stati Uniti, Canada, Giappone, Corea e Regno Unito. Entrando un po’ più nel dettaglio l’analista che raramente ha sbagliato previsioni parla di quattro variabili: due con doppia fotocamera posteriore da 5,4 e 6,1 pollici e due con comparto ottico con tre obiettivi e dal sensore TOG, con dimensioni di 6.1 e 6.7”.

 

L’ultimo in  questione, ovviamente, sarà il top di gamma, con tutte e quattro i modelli dotati di schermo OLED. Sull’aspetto Kuo afferma che ricorderanno i vecchissimi iPhone 4, ma dalle immagini che circolano in rete non si apprezzano evidenti differenze con l’ultimo nato in casa Apple. Col tempo si scoprirà chi ha effettivamente ragione, magari con una sorta di mix tra le due ipotesi rispetto ad angoli e altri dettagli, mentre il notch dovrebbe restare tale.

Nel 2021 il primo iPhone completamente Wireless?

Se lascia un po’ perplessi l’ipotesi di due modelli da 6.1 pollici la cui unica differenza è il comparto ottico (probabile, nel caso, che cambi anche altro), un’altra anticipazione di Kuo sorprende ma pare attendibile: nel 2021 la Mela lancerà il primo Melafonino integralmente Wireless, senza la tradizionale porta  Lightning (“cambiata” come plug con l’iPhone 5 nel 2020 ma sempre presente negli smartphone di Cupertino).

 

Se così fosse, ma si parla di quasi due anni prima del lancio, oltre alla ricarica senza fili anche il trasferimento dati con iTunes su PC dovrebbe essere wireless, esattamente come la ricarica degli auricolari integrati che, a quel punto, dovrebbero essere l’ultima evoluzione degli AirPods (da poco lanciata la versione Pro). Anche perché la “rivoluzione” dovrebbe interessare solo il modello più caro, con la transizione al senza fili riservata, almeno nel 2021, al top di gamma prima che i costi per realizzarlo si abbassino.

I più visti

Leggi tutto su News