TimGate
header.weather.state

Oggi 11 agosto 2022 - Aggiornato alle 01:00

 /    /    /  Apple ha brevettato una tastiera con un tasto che diventa un mouse
Apple ha brevettato una tastiera con un tasto che diventa un mouse

- Credit: Sincerely Media/Unsplash

HARDAWARE23 maggio 2022

Apple ha brevettato una tastiera con un tasto che diventa un mouse

di Samuele Ghidini

La soluzione pensata per i MacBook Pro, prevede l’introduzione di un nuovo pulsante estraibile. Ecco come funziona

 

Apple, con un brevetto ufficialmente registrato ma scoperto solo di recente, potrebbe venire in soccorso dei tanti utenti che, davanti al trackpad dei computer portatili, si trovano in difficoltà e preferiscono ricorrere al mouse tradizionale. Una soluzione già presente in alcuni laptop dotati di un iconico “pallino rosso” caratteristico della casa produttrice, che presto potrebbe dunque fare capolino sui dispositivi di Cupertino.

 

Il progetto in questione, con il tasto ribattezzato "Deployable Key Mouse”, è descritto con accuratezza relativa nel brevetto depositato da Apple, che ne parla come di un sistema utile a inserire nella tastiera dei dei MacBook Pro un pulsante estraibile che, all’occorrenza, può fungere da mouse di dimensioni ridotte.

 

- LEGGI ANCHE - Apple ha brevettato una tastiera che trasforma iPad in MacBook

- E ANCHE - Apple ha brevettato un nuovo tipo di occhiali "smart"

 

Cupertino, ad ogni modo, sa perfettamente che un tasto utilizzabile come muse incorporato per i MacBook avrà successo esclusivamente qualora i benefici per gli utenti siano evidenti. Il numero uno della società di Cupertino, Tim Cook, ha precisa domanda sul brevetto in questione ha risposto:

 

 “Negli anni il mouse ha subito una serie di innovazioni, tra cui l’aggiunta di un pulsante destro e un pulsante sinistro, della rotellina di scorrimento, del sensore ottico e del sensore per la comunicazione wireless con il computer. Su portatili e tablet si trae vantaggio dall’utilizzo di una periferica esterna come il mouse, che però costringe a portare con sé un hardware separato. L’idea è di rendere questo dispositivo esterno ridondante, affidandosi a un dispositivo di puntamento integrato”.

 

Ovviamente, il citato mouse integrato nella keyboard non sarebbe un rimpiazzo per il il trackpad bensì un complemento dello stesso, con gli utenti che nel caso di reale lancio potranno decidere se e per quali mansioni utilizzare una soluzione o l’altra, ovviamente optando per quella più comoda.