TimGate
header.weather.state

Oggi 19 agosto 2022 - Aggiornato alle 10:39

 /    /    /  Ecco a cosa potrebbe servire il nuovo visore di Apple
Ecco a cosa potrebbe servire il nuovo visore di Apple

- Credit: Apple

TECNOLOGIA07 dicembre 2021

Ecco a cosa potrebbe servire il nuovo visore di Apple

di Samuele Ghidini

Secondo Bloomberg, il nuovo "gioello" di Cupertino in arrivo nel 2022 è sviluppato per gaming, media e comunicazioni

 

Che Apple sia al lavoro per creare un visore destinato alla realtà aumentata non è una novità, ma rispetto ai dettagli e agli ambiti di utilizzo da Cupertino non è mai trapelato nulla. O almeno, così è stato fino a quando Mark Gurman, insider della testata Usa Bloomberg sempre “sul pezzo” rispetto ai progetti della società guidata da Tim Cook, ha pubblicato alcuni dettagli di assoluto interesse rispetto agli ambiti di utilizzo del visore della “Mela morsicata”.

 

Stando a quanto scoperto dal sito statunitense, il visore di Apple sarà adatto ai videogames, al punto da spingere l’azienda a presentarlo come “sogno” per gli appassionati e per gli sviluppatori. Gli indizi in tal senso risiedono nella presenza contemporanea di più processori, schermi ad altissima risoluzione e ventola di raffreddamento, con tanto di App Store apposito.

 

Andando oltre il gaming, il visore grazie alla collaborazione tra Cupertino e diversi partner “terzi” proporrà contenuti adatti per la visualizzazione in realtà aumentata e virtuale, diventando quindi un device adatto alla visualizzazione di media.

 

Inoltre, il visore di Apple potrebbe essere utilizzato anche nell’ambito delle comunicazioni, proponendo emoji animate (animoji) e una sorta di esperienza simile a quella di FaceTime, ma in realtà aumentata o virtuale. Se così fosse, si tratterebbe di una piattaforma che ricalca lo stile e le destinazioni d’uso di piattaforme come Zoom, ma rivoluzionario rispetto a quanto attualmente disponibile.

 

Il debutto del visore di Cupertino dovrebbe avvenire nel 2022, con probabile presentazione nel corso della conferenza mondiale degli sviluppatori e immissione nel mercato entro la fine dell’anno. Le altre specifiche, come il prezzo, restano ancora avvolte dal mistero, e man mano che si avvicinerà l’annuncio di Apple non tarderanno a rincorrersi nuove indiscrezioni nel merito.