Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Per Conoscere
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 18 aprile 2021 - Aggiornato alle 00:07
Live
  • 08:35 | Economia italiana, la scommessa di Draghi sulla crescita
  • 00:40 | Di cosa parla la nuova serie di Courteney Cox
  • 00:07 | Un live action dedicato alle sorellastre cattive di Cenerentola
  • 23:35 | Hugh Jackman e Laura Dern protagonisti di “The Son”
  • 23:17 | “A very english scandal”, una miniserie con Hugh Grant su TIMVISION
  • 23:01 | Basket, Serie A: Shields guida l’Olimpia Milano, Virtus ko 94-84
  • 21:30 | I funerali del principe Filippo: le lacrime della regina Elisabetta
  • 18:30 | Covid, in Italia altri 310 morti
  • 17:43 | MotoGP 2021, Portogallo: Quartararo in pole a Portimao, Bagnaia beffato
  • 16:24 | David Bowie, esce un cofanetto con brani inediti e rarità
  • 16:14 | Lewis Hamilton scrive un altro record in Formula 1
  • 16:10 | Il nuovo singolo di Moby con Mark Lanegan è su TIMMUSIC
  • 16:00 | Che cos’è il Pnrr e perché così importante
  • 15:50 | I colori delle regioni dal 19 aprile
  • 15:45 | La riapertura di cinema, teatri e musei
  • 15:00 | Amarene sciroppate fai da te!
  • 14:47 | Chi è la grande amica del principe Filippo
  • 14:27 | Buon compleanno Victoria Beckham
  • 13:58 | Sarah Ferguson è stata esclusa dai funerali
  • 13:40 | Windsor blindata per i funerali del principe Filippo
Apple ora è il primo produttore di smartphone al mondo iPhone 12 Pro - Credit: TIM
TECNOLOGIA 24 febbraio 2021

Apple ora è il primo produttore di smartphone al mondo

di Federico Bandirali

Secondo Gartner decisivi per la crescita gli iPhone 12, con Cupertino a beneficiarne nell’ultimo trimestre del 2020

 

Apple, dopo 4 anni, è di nuovo il primo produttore al mondo di smartphone stando ai dati pubblicato da Gartner.

Circostanza che non si verificava dal lontano 2016, con la Mela a “sorpassare” Samsung sulla spinta dei risultati ottenuti nell’ultimo trimestre del 2020, con Cupertino capace di vendere 80 milioni di iPhone.

 

Centrale, ovviamente, l’uscita dei nuovi modelli di iPhone 12 con connettività 5G e un comparto ottico migliorato sensibilmente.

Elementi che, come rilevato dal Senior Research Director di Gartner Anshul Gupta, hanno contribuito a convincere la clientela verso il passaggio ai Melafononi di ultima generazione.

 

Su base annua, nel quarto trimestre del 2020 Apple ha venduto 10 milioni in più di iPhone rispetto allo stesso arco di tempo nel 2019, salendo così ad una quota globale nel mercato degli smartphone pari al 15% del totale a spese del competitor sudcoreano.

 

Solo l’iPhone, infatti, ha portato nelle casse di Cupertino ben 65 miliardi di dollari di entrate nel primo trimestre dell’anno, in controtendenza rispetto al mercato globale degli smartphone che, complice la pandemia, nel 2020 ha accusato un calo nelle vendite totali da parte di tutti i produttori del 12,5% su scala globale.

 

Apple, di fatto, è stato uno dei pochissimi produttori a non patirne le conseguenze rispetto alle vendite: nemmeno il ritardo nella presentazione dei nuovi iPhone 12 – ottobre anziché settembre – ha inciso negativamente. A trainare la domanda di smartphone l’adozione dello standard 5G e la conseguente richiesta di dispositivi compatibili, che anche nel 2021 secondo Gartner sarà determinante per la ripresa del settore.

I più visti

Leggi tutto su News