Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Arredamento
    • Come fare
    • Costume e società
    • Divertenti
    • Green
    • Hobby
    • Per Conoscere
    • Ricette
    • Sport
    • Top Video
    • Viaggi
    • Risorgimento Digitale
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 20 giugno 2021 - Aggiornato alle 07:30
Live
  • 08:30 | Sega annuncia la remaster in HD di Super Monkey Ball
  • 08:30 | Agrifoglio: tipi di pianta e consigli sulla potatura
  • 08:21 | Mancini verso il Galles: “Noi giochiamo solo per vincere”
  • 22:05 | Basket, ad Amburgo l’Italia stende anche la Repubblica Ceca 83-71
  • 21:05 | Ewan McGregor e il film sulla scalata dell’Everest
  • 20:38 | Matteo Berrettini è in finale sull’erba del Queen’s
  • 19:09 | Covid: quanti sono i morti, regione per regione
  • 19:03 | MotoGP 2021, Germania: Rossi 'vede nero' per la gara e il 2022
  • 19:02 | Chi vuole, potrà avere la seconda dose di AstraZeneca
  • 18:57 | Verstappen in pole in Francia davanti a Hamilton
  • 17:30 | In Italia 1.197 nuovi positivi su 250mila tamponi. 28 i morti
  • 17:24 | Covid, come ottenere il Green pass sull’app Immuni
  • 17:01 | Iran, il nuovo presidente è l'ultraconservatore Raisi
  • 15:59 | MotoGP 2021, Germania: Zarco centra la pole position al Sachsenring
  • 15:45 | La nuova fondazione di Kate Middleton
  • 15:27 | Il Museo Etnografico di Sassari diventa un atelier
  • 14:13 | Edoardo e Sophie di Wessex festeggiano 22 anni di matrimonio
  • 13:15 | Litosfera: com'è fatta la Terra
  • 12:15 | Filetto di salmone al forno con patate
  • 12:15 | Estate 2021: le soluzioni preferite dagli italiani
Apple e l’addio a Intel: dal 2021 sui Mac processori autoprodotti - Credit: Miguel Candela / IPA / Fotogramma
INFORMATICA 11 giugno 2020

Apple e l’addio a Intel: dal 2021 sui Mac processori autoprodotti

di Federico Bandirali

Presentati il prossimo 22 giugno, saranno superveloci. Cupertino pronta a riaprire gli uffici negli Usa

Apple, ormai decisa ad abbandonare i processori Intel per i propri computer Mac, sarebbe sul punto di rivelare al pubblico come saranno fatti i nuovi chip “autoprodotti” secondo quanto riporta il sito Usa Bloomberg.

L’autonomia della Mela, che ha già scelto questo tipo di approccio per iPhone e iPad, dovrebbe essere svelata con dovizia di dettagli il prossimo 22 giugno, data decisa da Cupertino per lo svolgimento (da remoto) della conferenza annuale WWDC degli sviluppatori.

Una novità che tale non è, poiché l’intenzione di chiudere la partnership con Intel siglata nel 2005 dal fondatore della società Steve Jobs era già nell’aria da parecchio tempo, con tanto di nome in codice per il progetto: Kalamata.

 

I primi risultati, annunci e indiscrezioni a parte (si parla di un chip ultraveloce e con complesso processo di produzione che dovrebbe far impallidire anche le già ottime prestazioni degli attuali MacBook), dovrebbero essere toccabili con mano dal 2021, visto che la Mela ha scelto l’anno nuovo per imprimere questa svolta epocale.

 

Nel frattempo, riaperti quasi tutti gli Store in Europa e in Asia, Cupertino è ormai prossima alla prima fase della riapertura dei propri uffici di Apple Park, prevista per il 15 giugno.

 

Come ormai consuetudine, ovviamente, la capienza sarà sensibilmente ridotta e, oltre a protocolli di sicurezza rigidissimi che includono un “forte incoraggiamento” ai dipendenti per sottoporsi ai test sulla positività al Covid-19 forniti direttamente dalla Mela, che comunque lascerà la maggior parte dei propri lavoratori in smart working fino a fine anno.

I più visti

Leggi tutto su News