Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Ricette
    • Arredamento
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Codici Sconto
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 01 ottobre 2020 - Aggiornato alle 03:00
Live
  • 00:03 | Roland Garros, con Berrettini 9 azzurri al secondo turno
  • 23:26 | Prova di forza dell'Atalanta all'Olimpico: 4-1 alla Lazio
  • 21:00 | Coronavirus: il punto sulla pandemia
  • 20:56 | Il 40% della flora mondiale è a rischio di estinzione
  • 20:52 | Calcio, Genoa, salgono a 15 i positivi al Covid
  • 20:48 | Le certezze dell’Inter dopo il 5-2 al Benevento
  • 20:00 | WhatsApp: come avere un suono di notifica diverso per un contatto
  • 19:55 | Le accuse di Netanyahu a Hezbollah: "Un deposito di armi a Beirut"
  • 19:54 | Inter a valanga a Benevento, colpo Spezia a Udine
  • 19:37 | Google Meet, chiamate gratuite senza limiti di tempo fino a marzo 2021
  • 19:16 | Twitter: tweet vocali disponibili per Android e Web nel 2021
  • 19:15 | Shannen Doherty e il suo amore per la vita
  • 18:47 | NBA: il programma delle Finals 2020 tra Los Angeles Lakers e Miami Heat
  • 18:40 | Napoli, tutti negativi i test effettuati
  • 18:09 | Random dedica "Ritornerai 2" a una ragazza speciale
  • 17:56 | “Mank”, l’atteso nuovo film di David Fincher
  • 17:55 | MotoGP, Francesco Bagnaia passerà alla Ducati ufficiale nel 2021
  • 17:37 | Zendaya girerà un biopic su Ronnie Spector
  • 17:35 | Patate dolci al forno, fritte o in padella
  • 17:30 | Le idee del governo per l'economia italiana
Identificati e arrestati gli autori del mega attacco hacker su Twitter - Credit: iStock
TECNOLOGIA 2 agosto 2020

Identificati e arrestati gli autori del mega attacco hacker su Twitter

di Federico Bandirali

Sono tre giovani (da 17 a 22 anni). Violati gli account di 130 vip statunitensi: truffa da centomila dollari

Le autorità statunitensi hanno individuato i protagonisti del mega attacco hacker perpetrato su Twitter, violando i profili di personalità di spicco tra cui Barack Obama, Bill Gates, Joe Biden, Elon Musk e Jeff Bezos a metà luglio.

Tre le persone accusate (e arrestate) per la truffa da 100 mila dollari in Bitcoin: il 17enne Graham Ivan Clark - "fermato" a Tampa e “mente” della truffa -, il 19enne britannico Mason Sheppard e Nima Fazeli, 22enne di Orlando.

 

I tre, dopo aver preso possesso di 130 profili di vip, politici e big della tecnologia statunitensi, avevano pubblicato nelle bacheche delle vittime una serie di tweet che promettevano, tra le altre cose, di far recapitare duemila dollari a chi, cadendo nella trappola, ne avesse inviati mille ad un indirizzo di un conto Bitcoin, ovviamente anonimo.

 

L’unico in stato di fermo, al momento, è il più giovane della “banda”, con la procura di Hillsborough che, in virtù di una specifica legge della Florida che consente di accusare chi si rende protagonista di truffe finanziarie a prescindere dall’età anagrafica, è partita al contrattacco. Graham, ora, dovrà rispondere di ben 30 capi d’imputazione diversi.

 

Stando a quanto emerso dalle indagini, i tre ragazzi avrebbero sfruttato un bug negli smartphone di alcuni dipendenti di Twitter e, dopo aver rubato le credenziali d’accesso ai sistemi di controllo di uno di questi con una telefonata truffaldina, hanno via via attaccato anche gli altri dipendenti della piattaforma di microblogging che hanno accesso alla tecnologia per gestire i vari profili.

 

Dei 130 account violati, solo 45 sono stati usati per pubblicare i cinguettii che hanno fatto da esca, ottenendo impropriamente l’accesso ai messaggi privati di 36 profili. Bottino della truffa? 100 mila dollari in Bitcoin.

 

Nel corso delle indagini era già emerso come il più giovane dei tre, Graham Clark, fosse l’ideatore dell’attacco. “I crimini perpetrati da questo soggetto sono stati possibili usando i nomi di personaggi famosi e Vip, ma non sono loro il vero bersaglio. La frode, infatti, è stata progettata per rubare denaro a centinaia di migliaia di cittadini americani in tutto il Paese”, ha spiegato il procuratore capo della contea di Hillsborough.

 

Facile anche scovare due dei tre hacker, con gli inquirenti che non hanno dovuto far altro che analizzare i flussi di Bitcoin, inclusi quelli che la banda ha provato a mantenere anonimi, per scovare gli autori dell’attacco.

 

Identificati i cybercriminali, non resta che attendere i relativi processi penali per capire meglio cosa è successo davvero e quali dati sono stati effettivamente violati. Interessante anche comprendere i motivi che hanno spinto i tre a scegliere i bersagli, “diversificando” la tipologia di attacco e le finalità dello stesso a seconda della vittima.

Leggi tutto su News