Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • People
    • Tutto
    • Gossip e Celebrità
    • Social e Influencer
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Hobby
    • Come fare
  • Video
    • Tutto
    • Arredamento
    • Come fare
    • Costume e società
    • Divertenti
    • Green
    • Hobby
    • Moda
    • Ricette
    • Sport
    • Tecnologia
    • Top Video
    • Viaggi
    • Risorgimento Digitale
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 08 dicembre 2021 - Aggiornato alle 17:15
News
  • 17:03 | Superbike, Razgatlioglu cambia sport e si dà al kickboxing
  • 11:14 | Addio Angela: in Germania inizia l'era Olaf
  • 10:54 | "La situazione pandemica in Europa è molto grave"
  • 10:46 | Ema ed Ecdc hanno approvato la vaccinazione eterologa
  • 10:36 | L’Atalanta sfida il Villarreal per gli ottavi
  • 10:24 | Sainz traccia il primo bilancio dopo un anno in Ferrari
  • 10:17 | Il monologo sugli uomini di Federica Pellegrini alle Iene
  • 10:15 | L’Europa e l’obbligo vaccinale
  • 10:01 | L’esonero di Luca Gotti
  • 09:23 | Partite così contro il Real possono far crescere l'Inter
  • 09:00 | Patrick Zaki sarà scarcerato ma non è stato assolto
  • 07:00 | Mattarella alla Scala, il vertice Biden-Putin e le altre notizie in prima pagina
  • 23:58 | Valentino Rossi e Tony Cairoli saranno ricevuti da Mattarella
  • 23:25 | Il Milan è fuori dall’Europa
  • 22:32 | Basket, EuroCup: la Reyer Venezia cede in casa contro il Valencia 67-81
  • 19:35 | Come vedere in tv tutte le partite della Serie A TIM, della Champions e molto altro
  • 18:30 | Bansky offre 10 milioni di sterline al carcere di Reading
  • 17:09 | Atalanta-Villarreal, Gasperini: 'Un solo obiettivo, vincere'
  • 17:08 | Allegri vara il turnover, poi 'priorità al campionato'
  • 17:00 | Covid, i dati del 7 dicembre: tasso di positività al 2,3%
Come funziona la banda ultralarga di TIM - Credit: Christopher Burns / Unsplash
Tecnologia 16 ottobre 2021

Come funziona la banda ultralarga di TIM

di Maura Gretti

Piccola guida che aiuta nella scelta della connessione internet più veloce che ci sia

 

In Italia tutti sono alla costante ricerca di informazioni sulle  tecnologie per navigare su internet al massimo della velocità.

 

Tuttavia le notizie a disposizione non sempre risultano comprensibili a chi ha poca confidenza con i linguaggi dell'informatica e delle telecomunicazioni.  Per esempio, cos'è davvero la banda larga? E cosa la banda ultralarga? Quale è la differenza tra le due? Come funzionano, quanto sono veloci? E come scegliere la connessione di cui dotarsi? 

 

In questo articolo proviamo a dare risposta a queste domande.

E proviamo farlo nel modo più semplice possibile, in modo che tutti, ma proprio tutti, possano capire.

 

Banda larga: significato

Il termine italiano "banda larga" è la traduzione letterale dell'inglese "broad band", che oramai da anni indica la trasmissione di dati via cavo utilizzata nelle connessioni internet veloci.

 

La larghezza della banda, nelle telecomunicazioni e in elettronica, è una misura di ampiezza: definisce la quantità di dati trasmissibili su un canale, e quindi la velocità di trasmissione di tali dati.

Più la banda è larga, appunto, maggiore è la velocità con cui i dati possono essere trasmessi.

 

Nel linguaggio comune, l’espressione "banda larga" viene utilizzata per identificare le tecnologie di connessione ad internet veloci come l’Adsl o la Fwa.

 

La connessione Adsl sfrutta cavi di rame chiamati "doppini": sono i cavi già usati per collegare le utenze e le abitazioni alla centrale dell'operatore telefonico.

 

Per capire meglio che cos'è l'Adsl (e perché si chiama così) potete leggere questo nostro approfondimento sul tema.

 

La connessione Fwa invece sfrutta in parte la trasmissione mista: sia via cavo che via radio. Il collegamento fra l'operatore e il cliente avviene nella prima parte via radio, con il segnale 4G, e poi, dalla centralina all'abitazione, attraverso cavi in fibra ottica.
Se volete approfondire il tema della Fwa, vi suggeriamo di leggere il nostro articolo sull'argomento.

 

Una connessione a banda larga consente di collegarsi a internet attraverso un modem, di mantenere comunque la linea sempre libera per le telefonate e di permettere collegamenti simultanei con più dispositivi (computer, smartphone, tablet, stampanti, tv, apparecchi per videogiochi...) con cavi o senza cavi (Wi-Fi).

 

Di norma, internet a banda larga dovrebbe viaggiare a una velocità fra un minimo di 1,5-2 megabit al secondo e un picco massimo di 20 megabit al secondo per l’Adsl e di 200 megabit al secondo per la Fwa.

Ma una velocità ancora maggiore è permessa dalla banda ultralarga.

 

La banda ultralarga: cos'è

Con l'introduzione della fibra ottica, l'ampiezza della banda si allarga ulteriormente e diventa ultralarga.

 

Una connessione a banda ultralarga offre internet a una velocità elevatissima, notevolmente superiore rispetto alla banda larga: fino a 1 gigabit al secondo

 

È dunque possibile scaricare e scambiare file, telefonare, ascoltare musica, guardare film in HD e 4K. E tutto questo attraverso l’uso simultaneo di più dispositivi (computer, smartphone, tablet, stampanti, videogiochi) e di più applicazioni contemporaneamente.

 

La connessione di questo tipo può essere basata su diverse tipologie, ma le due principali sono: 

 

- FTTC (acronimo di "Fiber to the cabinet", fibra fino all'armadio: in questo caso internet fa il suo viaggio dalla centrale dell’operatore telefonico fino alla centralina su strada, sotto casa dell'utente, e poi da qui arriva a casa dell'utente su cavi di rame);

 

- FTTH (“Fiber to the home”, fibra fino alla casa): la fibra ottica arriva direttamente dalla centrale dell’operatore fino all'abitazione dell'utente. Questa, naturalmente, garantisce un'ampiezza di banda maggiore, e quindi una velocità ancora più alta rispetto alla FTTC.

 

 

La velocità della banda ultralarga: esempi

Facciamo qualche esempio per capire meglio quali sono le prestazioni della banda ultralarga con la fibra (FTTH) di TIM, confrontandola con quella larga (Adsl):

 

- Con la fibra di TIM, per scaricare un film in HD (circa 2 giga), ci vogliono solo 16 secondi (con l'Adsl, circa 13 minuti).

 

- Con la fibra, per scaricare un album di foto di 1,2 giga ci vogliono solo 10 secondi (con l'Adsl, 8 minuti);

 

- Ancora: con la fibra è possibile scaricare un album di musica (circa 0,5 giga) in 4 secondi. Con l'Adsl, ci vogliono 3 minuti e mezzo.

 

 

Banda ultralarga e dispositivi

Occorre ricordare che la prestazione della banda ultralarga non dipende solo dalla fibra, ma anche dai dispositivi usati per collegarsi alla rete. I vecchi modelli di smartphone, tablet e computer, soprattutto con sistemi operativi obsoleti, molto spesso non sono più in grado di sfruttare al meglio la banda ultralarga. 

 

Il piano della banda ultralarga

Il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (meglio noto come PNRR) ha fra i suoi obiettivi, quello di portare la connettività in banda ultralarga a 1 gigabit al secondo su tutto il territorio nazionale entro il 2026 (cioè 4 anni in anticipo rispetto agli obiettivi europei, che hanno come termine il 2030).

 

Da mesi TIM sta lavorando, su tutto il territorio nazionale, al suo piano di cablaggio per portare la fibra ottica in tutti i comuni italiani e rendere disponibili collegamenti ultraveloci in fibra (FTTH a 1 giga al secondo, come abbiamo spiegato poc’anzi).

 

Nel momento in cui scriviamo, settembre 2021, la copertura nazionale TIM in banda ultralarga raggiunge il 91% delle famiglie che hanno una linea fissa e l’85,2% delle case.

I chilometri di fibra ottica posati in Italia sono più di 20 milioni, ma questo numero aumenta ogni giorno, ogni ora, ogni minuto (potete seguirne la crescita in tempo reale su questo sito). 

 

Per la posa della fibra ottica, TIM utilizza, almeno laddove possibile, le infrastrutture già esistenti. Nel caso sia necessario effettuare scavi, questi sono realizzati adottando tecniche a basso impatto ambientale, ossia con interventi sulla sede stradale di 10-15 centimetri. 

 

Potete verificare se la vostra abitazione è già raggiunta dalla fibra FTTH di TIM andando a questa pagina del sito tim.it e digitando l’indirizzo di casa vostra.

 

---

 

 

I più visti

Leggi tutto su News