Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Ricette
    • Arredamento
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
  • Codici Sconto
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 15 luglio 2020 - Aggiornato alle 10:42
Live
  • 10:29 | L'Atalanta viaggia verso i 100 gol in campionato
  • 10:13 | Speranza ha illustrato la strategia italiana anti-contagio
  • 10:09 | Usa: stop ai privilegi per Hong Kong
  • 09:25 | Autostrade: l'entrata dello Stato, l'uscita dei Benetton
  • 09:00 | Taylor Lautner: film, età, altezza e fidanzata
  • 09:00 | Chi è Paola, la sorella di Giulia Michelini
  • 09:00 | Novità dal mondo dell’indie italiano, ecco Mille: l’intervista
  • 09:00 | Scoppia la nuova guerra del tè tra Gran Bretagna e Stati Uniti
  • 09:00 | La gaffe di Meghan Markle: annunciò di essere incinta alle nozze di Eugenie di York
  • 09:00 | Dove si comprano i fagioli Azuki?
  • 09:00 | Monopattini elettrici, 10 cose da sapere
  • 09:00 | Le zanzare possono trasmettere i virus?
  • 07:30 | Torta mousse al caffè
  • 06:01 | Le previsioni meteo di giovedì 16 luglio 2020
  • 06:00 | Le prime pagine dei giornali di mercoledì 15 luglio 2020
  • 05:58 | Chi è il "Rambo della Foresta Nera" di cui si parla tanto
  • 23:58 | Atalanta travolgente: 6-2 al Brescia, orobici secondi
  • 23:54 | Recovery Fund; il lavoro di Italia, Francia e Germania per l'accordo
  • 23:18 | Kate Middleton e William: la lettera segreta
  • 20:28 | La playlist di TIMMUSIC con le hit italiane del 1990
Esenzione dal bollo auto: quando è possibile? - Credit: Istockphoto
MINIGUIDA 13 maggio 2020

Esenzione dal bollo auto: quando è possibile?

di Roberto Pianta

La legge 104 e il pagamento della tassa automobilistica alla Regione 

Tutti lo chiamano “bollo auto”, ma il suo nome originale è “tassa automobilistica”: è una tassa dovuta per qualunque veicolo automobilistico immatricolato in Italia, e va versata alla Regione in cui si risiede.

 

Esistono tuttavia alcuni casi in cui si può fare una domanda e dimostrare di non dover versare la tassa, cioè essere esentati da pagare il cosiddetto bollo auto.

 

Il più noto e diffuso fra tali casi si ha quando il proprietario del veicolo può avvalersi della Legge 104, ossia la legge sui disabili del 5 maggio 1992 (qui potete leggere il testo completo della legge).

 

A chi fare la domanda per essere esentati dal pagamento

Per ottenere l’esenzione bisogna presentare una domanda presso gli uffici dell’Aci o sue delegazioni.
Se non conoscete i recapiti di questi uffici né delle delegazioni, potete andare a questa pagina del sito dell’Aci e trovare l’indirizzo più vicino a casa vostra.

Attenzione: si è esentati dal pagamento solo se la domanda viene accettata.
 

Quali veicoli possono essere esentati dal pagamento

La legge prevede l'esenzione dal pagamento della tassa per “i veicoli destinati alla mobilità dei cittadini portatori di handicap o invalidi”.

Dunque l’esenzione si applica:
- ai veicoli guidati dai disabili;
- ai veicoli utilizzati per l’accompagnamento di disabili.

Il veicolo esentato dal bollo deve essere intestato:
- a un disabile, oppure
- a un familiare che, per il fisco, ha a suo carico il disabile e che quindi usa tale veicolo per l’accompagnamento.

I veicoli possono essere esentati solo hanno una cilindrata
- non superiore a 2000 cc nel caso di motore a benzina o ibrido;
- non superiore a 2800 cc se con motore diesel-ibrido
- di potenza non superiore a 150 Kw se con motore elettrico.

 

Le Regioni: sempre meglio fare una verifica

Comunque, consigliamo caldamente di fare una verifica con un ufficio Aci nella Regione in cui siete residenti: per quanto riguarda i limiti di cilindrata, sia per l’alimentazione, le normative possono cambiare da regione a regione e prevedere limiti differenti.

Si può chiedere l’esenzione dal pagamento del bollo per questi tipi di disabilità:
1) disabilità con patologia che comporta ridotte o impedite capacità motorie.
2) disabilità con patologia o con pluriamputazioni che comportano limitazione grave della deambulazione
3) disabilità mentale o psichica
4) cecità o sordità.
Alcune Regioni prevedono l’esenzione anche per altri tipi di disabilità.
 

Per quanti veicoli si può chiedere l'esenzione

L’esenzione spetta per un solo veicolo.

Nel caso in cui il disabile possieda più veicoli, dovrà scegliere quale di questi possa essere esentato.
Insomma, se un disabile risulta essere proprietario di due o tre auto, potrà evitare di pagare il bollo per una sola delle sue auto.

 

E se il veicolo non è intestato a un disabile né a un suo familiare?

Se il veicolo non è intestato né al disabile né al suo familiare che lo accompagna, non si può chiedere l’esenzione.
Sono esclusi da questa agevolazione i veicoli intestati ad altri soggetti (per esempio aziende, cooperative, taxi) anche qualora i veicoli siano specificatamente destinati al trasporto di disabili.

Se l’esenzione dal pagamento del bollo per un certo veicolo viene riconosciuta, poi prosegue anche per gli anni successivi.

Ovviamente, se vengono meno le condizioni per aver diritto all’agevolazione (per esempio, il veicolo viene venduto) l’agevolazione decade.

 

Altri casi di possibile esenzione dal pagamento del bollo

Come abbiamo spiegato sopra, le Regioni hanno totale discrezione sulle normative specifiche che riguardano chi è esentato dal pagamento del bollo e chi non lo è. La Corte Costituzionale lo ha ribadito in una sentenza (qui il testo) del 2019. In molte Regioni è perciò possibile chiedere l’esenzione quando si è proprietari di: 

- auto elettriche fino al quinto anno di vita;
- auto storiche con almeno 30 anni di vita;
- auto ibride acquistate nel 2019 (avranno 3 o 5 anni di tassa automobilistica gratuita.

Anche in questi casi, tuttavia, il suggerimento è appunto quello di fare una verifica con un ufficio Aci della Regione in cui siete residenti, così da formulare l’eventuale domanda in maniera corretta ed evitare antipatiche sanzioni.

Leggi tutto su News