TimGate
header.weather.state

Oggi 16 agosto 2022 - Aggiornato alle 11:50

 /    /    /  I consigli della Polizia Postale per lo shopping online in sicurezza
I consigli della Polizia Postale per lo shopping online in sicurezza

- Credit: Pixabay

INTERNET21 dicembre 2021

I consigli della Polizia Postale per lo shopping online in sicurezza

di Federico Bandirali

Con la crescita degli acquisti in Rete, ecco qualche suggerimento per evitare spiacevoli sorprese

In vista dello shopping natalizio e dei successivi saldi, dato che consuetudini e modalità di acquisto di prodotti sono cambiate drasticamente in questi due anni di pandemia, la Polizia Postale ha redatto una sorta di “guida” per gli acquisti online in sicurezza. Partendo dal presupposto che ormai quasi il 45% degli italiani utilizzino canali online per fare shopping, l’autorità ha evidenziato come i pericoli messi in campo dai cybercriminali per ingannare gli utenti con tecniche sempre diverse si sono moltiplicati. Questo ha indotto la Polizia Postale, in collaborazione con “Subito”, a redigere e pubblicare un piccolo aiuto per evitare di incappare in situazioni spiacevoli, offrendo “cinque consigli per gli acquisti” in sicurezza online.

 

Lo shopping in Rete, come rilevato da diverse ricerche, spesso è compulsivo. Di conseguenza, davanti a offerte che paiono quasi irreali, sovente gli utenti cadono nelle “trappole” predisposte dai malintenzionati. A questo proposito, oltre a suggerire di comprare da siti di e-commerce noti e affidabili onde evitare “pericoli”, la Polizia Postale consiglia di informarsi il più possibile suoi prodotti che si vogliono acquistare, e quando ci si trova davanti a piattaforme di annunci comparare prezzo, foto e descrizione degli stessi.

 

Fatto ciò, secondo l’autorità suggerisce di contattare il venditore direttamente utilizzando in canali di comunicazioni presenti sulle piattaforme, e non quelli consigliati dal potenziale truffatore. Chiarendo come, in nessuna circostanza, si debbano condividere dati sensibili e di pagamento esterni alla piattaforma. Come logico, quindi, vanno usati esclusivamente sistemi di pagamento e successiva spedizione “ufficiali”, avendo così certezza che quanto acquistato verrà effettivamente recapitato.

 

Come noto, ultimato un acquisto è possibile recensire la propria esperienza, in modo da consentire ad altri utenti di avere o meno conferma rispetto all’affidabilità del venditore in questione. E, più in generale, di prestare particolare attenzione ai link ricevuti nella propria casella email o via SMS, poiché potrebbero rappresentare tentativi di phishing.

 

- LEGGI ANCHE - Cybersecurity e sicurezza in rete per le aziende

- E ANCHE - Phishing, che cos'è

 

Una modalità di truffa datata ma sempre attuale, con cui i cybercriminali traggono in inganno gli utenti creando pagine Internet quasi identiche a quelle ufficiali, per carpire dati come il numero di carta di credito o le credenziali per accedere al loro conto corrente.