TimGate
header.weather.state

Oggi 06 luglio 2022 - Aggiornato alle 03:00

 /    /    /  Coronavirus, difendersi dalle truffe online con SAFE WEB PLUS di TIM
Coronavirus, difendersi dalle truffe online con SAFE WEB PLUS di TIM

- Credit: timbusiness.it/sicurezza-informatica/intranet-aziendale/tim-safe-web

SICUREZZA08 aprile 2020

Coronavirus, difendersi dalle truffe online con SAFE WEB PLUS di TIM

di Redazione

Navigazione più sicura per tutta la famiglia, al riparo dalle principali minacce del web

Ansia e paura per il coronavirus vengono in queste settimane sfruttate abilmente da truffatori informatici che si impadroniscono con l’inganno di informazioni personali degli utenti.

 

 

Per esempio, una delle ultime truffe online, denunciata dalla Polizia Postale, riguarda alcuni servizi di home banking per i quali i criminali informatici hanno inviato un’email contenente una falsa nota informativa relativa all’epidemia di Covid-19. “Cliccando su un link presente nel testo gli utenti vengono reindirizzati a un sito di phishing e invitati a inserire le proprie credenziali per l’home banking”, spiega la Polizia Postale in un avviso.

 

 

È perciò ancora più importante fare attenzione alle mail, ai messaggi ricevuti e ai siti sospetti visitati, e disporre di strumenti di difesa che rendano sicure le attività in rete come quelli offerti da TIM con la linea di servizi di SAFE WEB PLUS.

Che cos’è il phishing

Con phishing si intende un’attività di sottrazione illecita di informazioni personali che vengono poi usate per accedere a conti correnti bancari, all’uso di carte di credito o per la creazione di identità false che impiegano nomi, indirizzi, dati privati delle vittime della truffa.

 

 

La tipologia più diffusa di questa attività di sottrazione di dati avviene con l’invito a cliccare su link presenti nei messaggi: in entrambi i casi quel che avviene è che si installa sullo smartphone o sul computer un codice “maligno”, un malware, nel linguaggio informatico, che permette agli hacker truffatori di impossessarsi dei dati presenti sui nostri dispositivi o, in alcuni casi di assumerne il controllo totale.

Navigare in sicurezza

Per difendersi da queste pratiche truffaldine è in primo luogo necessario seguire norme di buon senso e di massima attenzione: per esempio non fornire mai, i propri dati personali nelle mail o nel rispondere a messaggi; controllare sempre con attenzione l’indirizzo dei mittenti delle mail che riceviamo; non cliccare mai su link o non aprire mai allegati se non siamo più che certi della provenienza sicura e della natura innocua di questi oggetti.

SAFE WEB PLUS

Per garantire la massima sicurezza nella navigazione sono poi a disposizione per i clienti di TIM i servizi SAFE WEB PLUS, sia per le connessioni alla rete attraverso il wi-fi di casa, sia per i collegamenti alla rete telefonica del nostro smartphone.

 

 

SAFE WEB PLUS è molto semplice da attivare e semplicissimo nell’uso: in pratica non ci fa arrivare fino al pericolo, ci ferma prima.

 

 

Infatti non permette di raggiungere siti considerati malevoli, siti contraffatti che hanno l’obiettivo di sottrarre informazioni personali riservate (phishing, appunto). Ma anche quei siti che diffondono i malware che ci impediscono di accedere e di usare i nostri computer o smartphone e permettono ai truffatori di chiedere un riscatto in denaro per restituirci l’uso dei dispositivi (la pratica viene definita ransomware). Con SAFE WEB PLUS, inoltre, anche bambini e ragazzi sono più protetti dai pericoli della rete. Con questo servizio si può scegliere se bloccare la navigazione Internet in giorni ed orari stabiliti o se impedire la navigazione verso determinate categorie di siti Internet.

 

 

Per maggiori informazioni su SAFE WEB PLUS, e per attivare il servizio basta andare sulla pagina del sito di TIM: tim.it/safe-web-plus.

 

 

Per maggiori informazioni sulle attività illecite di sottrazioni di dati personali si può consultare il sito della polizia postale: poliziadistato.it.