• News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Tecnologia
    • Gossip e Celebrità
    • Spazio Solidale
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • People
    • Tutto
    • Gossip e Celebrità
    • Social e Influencer
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Hobby
    • Come fare
  • Video
    • Tutto
    • Arredamento
    • Come fare
    • Costume e società
    • Divertenti
    • Green
    • Hobby
    • Moda
    • Ricette
    • Sport
    • Tecnologia
    • Top Video
    • Viaggi
    • Risorgimento Digitale
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 23 gennaio 2022 - Aggiornato alle 22:00
News
  • 21:17 | Il problema della conservazione delle opere d’arte
  • 21:15 | Juventus, Chiesa operato al crociato: stagione conclusa
  • 20:35 | Come vedere in tv tutte le partite della Serie A TIM, della Champions e molto altro
  • 20:29 | Paura per Sofia Goggia, c’è la distorsione al ginocchio
  • 20:13 | Il Napoli celebra Insigne, che eguaglia i gol di Maradona
  • 20:11 | Roma a valanga ad Empoli, 4-2 con doppietta di Abraham
  • 19:36 | Le dimissioni del presidente armeno Sarkissian
  • 19:31 | Cosa ha detto l'Oms sulla fine della pandemia
  • 19:18 | Il poker del Napoli alla Salernitana (4-1)
  • 18:00 | Un Picasso surrealista da record in asta
  • 17:50 | Covid, i dati del 23 gennaio: tasso di positività al 14,9%
  • 17:17 | Napoli poker alla Salernitana, ora è secondo
  • 14:55 | Cagliari-Fiorentina 1-1, gol ed emozioni
  • 14:46 | Quirinale: le regole del governo per far votare i positivi
  • 14:15 | Un’opera di Nicolas Poussin entra nella collezione del Met
  • 14:07 | Barone: 'Vlahovic deve dirci cosa vuole fare'
  • 12:55 | SBK, Chaz Davies allenerà i piloti Ducati nel 2022
  • 12:23 | L’Atalanta decimata strappa un pari alla Lazio
  • 10:42 | Quattro regioni in zona arancione dal 24 gennaio
  • 10:41 | L’Inter vince ancora e vola a +5
VIDEO Cosa vuol dire Hotspot
VIDEO PER CONOSCERE

Cosa vuol dire Hotspot

di Alexandro Dipalo

Una parola utilizzatissima nel mondo della telefonia è “Hotspot”, scopriamo cosa vuol dire!

Dicesi “Hotspot” un luogo in cui è presente una connessione a Internet, privata o pubblica che sia.

 

Ad oggi, normalmente, si intende una connessione wireless, ma tecnicamente varrebbe anche per i collegamenti cablati. 

 

Il mondo è pieno di connessioni a reti pubbliche, in modo da poter rimanere sempre connessi.

Ci sono hotspot pubblici nei centri commerciali, negli ospedali, negli uffici e a volte in intere piazze  all’aperto, ma c’è un problema.

 

Più persone sono collegate alla stessa rete, meno velocità di connessione avrà il singolo utente e potete immaginare che in luoghi di aggregazione  come piazze o centri commerciali di persone collegate ce ne saranno  parecchie.

 

In queste situazioni, di norma, avete la possibilità di navigare utilizzando la vostra rete 4 o eventualmente 5G, ma cosa succede quando avete  bisogno di collegarvi da PC?

 

La soluzione è attivare la funzione hotspot del vostro smartphone per trasformarlo in un modem portatile e oggi vi insegnerò come fare,  iniziamo!

 

Cominciamo da Android, dato che è quello un filo più complicato. Che poi, complicato, semplicemente in base al dispositivo o alla versione ci sono più o meno passaggi, ma la partenza è sempre la stessa: aprire le Impostazioni.

 

Ora, su alcuni dispositivi, troverete immediatamente l’opzione “Hotspot  Personale”. Cliccandola entrerete in una sezione apposita. Potrete  configurare le impostazioni dell’hotspot, come il nome e la password, e  attivare la funzione.

 

Questa cosa vale per tutti: il vostro smartphone mostrerà costantemente quandi dispositivi sono collegati all’hotspot.

 

Fateci attenzione, verificate  sempre quanti e quali dispositivi siano.

 

È il motivo per cui conviene sempre mettere anche una password: non solo eviterete di far collegare tutto il circondario, perché ricordate che quella rete è vostra e consuma i  vostri dati mensili o annuali a dipendenza dell’offerta, ma eviterete anche  che qualche malintenzionato possa tracciarvi attraverso quell’hotspot.

 

Come ho accennato, in base al vostro smartphone potrebbero esserci altri  passaggi.

 

La cosa più comune è dover prima cliccare su “Altro” e poi “WirelessReti”. A questo punto ci sarà una voce chiamata “Tethering” oppure  “Hotspot portatile”, o una fusione delle due cose. 

Cliccate e da lì funziona come ho spiegato prima.

 

A volte invece la sezione “Tethering” si trova subito dopo “Altro”,  purtroppo non c’è nulla di uniforme con Android quindi a seconda della  situazione potreste dover smanettare un po’, ma dovreste comunque  trovare tutto abbastanza in fretta e in maniera simile a quello che vi ho  descritto. 

Per quanto riguarda i dispositivi iOS, i passaggi sono tendenzialmente gli  stessi tra uno smartphone e l’altro e sono anche molto semplici! Vi basterà cliccare su “Impostazioni” e poi direttamente su “Hotspot  personale”.

 

Qui troverete tutte le impostazioni di cui ho già parlato prima e una volta che avrete configurato tutto vi basterà spostare su “On” la levetta di  attivazione e sarete a posto.

I più visti

Leggi tutto su News