Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Per Conoscere
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 06 maggio 2021 - Aggiornato alle 22:00
Live
  • 07:22 | Microsoft elaborerà ed archivierà i dati europei nei Paesi Ue
  • 05:59 | Perché Twitter ha deciso di comprare Scroll
  • 00:01 | SBK 2021, nei test di Aragon Rea abbatte il record della pista
  • 19:53 | Amy Winehouse, esce la raccolta speciale delle sue esibizioni più belle
  • 19:25 | Torna il "Power Hits Estate", tanti artisti live all'Arena di Verona
  • 18:00 | Patate hasselback vegan
  • 17:50 | Le date del tour estivo di Willie Peyote
  • 17:45 | Covid, in Italia altri 258 morti
  • 17:28 | I 60 anni di George Clooney
  • 17:24 | Il 5G come leva per il potenziamento e l’evoluzione del business
  • 17:07 | Serie tv sulla lotta ad Al Capone nella Chicago degli anni 20
  • 17:03 | Cosa preparo per cena? Insalata con cetrioli, pomodori e feta
  • 16:46 | Gli Uffizi vietano la condivisione di foto sui social
  • 16:41 | Nick Kamen, il toccante ricordo di Madonna e dei Duran Duran
  • 16:38 | Su Netflix una nuova commedia su tre figli viziati e superficiali
  • 16:21 | Il vaccino Moderna è efficace contro le varianti più aggressive
  • 16:18 | In asta da Sotheby's nuove opere di Modigliani e di Mirò
  • 16:17 | Conseguenze Brexit: sfida in mare intorno all'isola di Jersey
  • 16:00 | Scozia, perché sono così importanti queste elezioni
  • 16:00 | Observer: System Redux sarà disponibile dal 16 luglio
Quali sono le differenze fra l'influenza e il Covid-19 - Credit: United Nations COVID-19 Response/Unsplash
scienza 28 novembre 2020

Quali sono le differenze fra l'influenza e il Covid-19

di Roberto Pianta

Simili nei sintomi, ma non nell'incubazione e nella velocità di contagio 

 

L'influenza e il Covid-19 sono entrambe malattie respiratorie contagiose, ma sono dovute a differenti virus.

 

Entrambi causano malattie respiratorie, che si presentano come un'ampia gamma di forme, da quella asintomatica o lieve, fino alle più gravi e persino mortali. 

 

Un'altra differenza fondamentale: come è noto, per l'influenza esiste un vaccino.

Per il Covid-19 no (almeno per ora).

 

Covid-19 e influenza: i sintomi simili e quelli diversi

Il Covid e l'influenza possono presentarsi con diversi gradi di sintomi: da nessun sintomo (nei pazienti asintomatici) a sintomi gravi. 

 

Sia il Covid sia l'influenza possono presentare questi sintomi:

- febbre;

- tosse;

- sensazione di avere difficoltà di respirazione;

- spossatezza;

- mal di gola;

- naso che cola;

- dolori muscolari;

- mal di testa;

- più raramente: vomito e diarrea (specie nei bambini).

 

Uno dei sintomi del Covid-19 è la perdita del gusto e dell'olfatto, che non è un sintomo tipico dell'influenza.

 

I tempi e l'incubazione

La velocità di trasmissione è un importante punto di differenza tra i due virus.

 

L'influenza ha un più breve periodo di incubazione (il tempo che tra l'infezione e la comparsa dei sintomi).

 

Se una persona ha il Covid-19, di solito impiega più tempo a sviluppare i sintomi rispetto a quanto gli accadrebbe con l'influenza.

 

In genere, una persona che ha l'influenza mostra i sintomi da 1 a 4 giorni dopo aver contratto l'infezione.

 

Chi ha il Covid, di solito manifesta i sintomi 5 giorni dopo l'infezione. Ma i sintomi possono anche comparire molto dopo, fino a 14 giorni dopo l'infezione.

 

Il contagio

Sia il Covid-19 che l'influenza possono diffondersi da persona a persona. Il Covid-19 e l'influenza si trasmettono principalmente a causa delle "goccioline" diffuse da chi ha il virus quando tossisce, starnutisce, ride, parla.

 

Sia il virus dell'influenza sia il virus del Covid-19 possono essere diffusi da persone che non hanno ancora manifestato sintomi, o che sono ansintomatiche.

 

Il ruolo dei bambini nel contagio

Nel caso dell'influenza, i bambini sono importanti fattori di trasmissione del virus.

Questa è una notevole differenza dal Covid, secondo l'Oms: il Covid colpisce meno i bambini. Già i dati preliminari provenienti dagli studi sulla trasmissione iniziale in Cina facevano pensare che i bambini venissero infettati dagli adulti, piuttosto che viceversa.

 

Percentuale di forme lievi rispetto a quelle gravi

Nel caso del Covid, i dati a oggi suggeriscono che l'80% delle infezioni sono lievi o asintomatiche.
Il 20% sono infezioni gravi o critiche, cioè richiedono ossigeno e/o terapia intensiva.
Nell'influenza, la percentuale di infezioni gravi e critiche è più bassa.

 

Nel caso dell'influenza grave, i più a rischio sono i bambini, le donne incinte, gli anziani, gli immunodepressi.

 

Per il Covid, invece, il rischio di infezione è grave soprattutto negli anziani.

 

Infine, la differenza più preoccupante: secondo l'Oms a oggi la mortalità per Covid appare più elevata rispetto all'influenza.

 

 

(Fonte di informazioni e dati: Organizzazione Mondiale della Sanità, Center for Disease Control and Prevention).

 

I più visti

Leggi tutto su News