Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Per Conoscere
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 21 aprile 2021 - Aggiornato alle 02:00
Live
  • 06:51 | Da Amazon nuovi investimenti per l'energia rinnovabile
  • 05:29 | Eurolega: Milano soffre poi ribalta il Bayern 79-78 in gara 1
  • 00:52 | MotoGP, la Suzuki correrà nella classe regina fino al 2026
  • 00:32 | Barcelona Open, Sinner e Musetti vittorie convincenti
  • 18:02 | Michael Keaton sarà di nuovo Batman
  • 18:01 | Reinfettare i guariti dal Covid: lo studio nel Regno Unito
  • 18:00 | Covid, in Italia altri 390 morti
  • 17:54 | Netflix e il biopic su Joey Ramone
  • 17:43 | Draghi: "I vaccini sono la chance per fermare la pandemia"
  • 17:37 | Il difficile momento di Brad Pitt
  • 17:31 | I tamponi fai da te in vendita al supermercato
  • 16:14 | Il Musée d'Orsay presto cambierà nome
  • 16:01 | Sangiovanni, tre curiosità sul cantante di Amici 20
  • 15:42 | Cos’è un biocarburante?
  • 15:40 | La retrospettiva di Maurizio Cattelan a Milano
  • 15:37 | Emily Ratajkowski in forma perfetta dopo il parto
  • 15:36 | È possibile chiedere ad Alexa di preparare il proprio espresso!
  • 15:31 | Super League, il governo italiano per la mediazione fra le parti
  • 15:31 | Giochi multiplayer, quali i migliori
  • 14:30 | La playlist di TIMMUSIC dedicata a "Il Trono di Spade"
Covid: vaccini in vendita anche sui canali Telegram - Credit: Rich / IPA / Fotogramma
TECNOLOGIA 6 aprile 2021

Covid: vaccini in vendita anche sui canali Telegram

di Federico Bandirali

Traffico illecito scoperto dalla Guardia di Finanza. Prezzi da 150 euro a dose a 20.000 per "pacchetti" da 800

Il coronavirus Sars-Cov-2, oltre ad essere causa della pandemia da Covid-19 che ha messo e continua a mettere in crisi i sistemi sanitari e le economie di tutto il mondo o quasi e portare a limitazioni delle libertà personali onde evitare altre morti, ha dato il là – quasi immediatamente – al moltiplicarsi di truffe online e altri tranelli digitali a danno degli utenti Internet, sempre più connessi proprio per via dell’emergenza sanitaria.

Se all’inizio le truffe riguardavano mascherine e gel igienizzanti rivenduti a prezzi a dir poco esorbitanti da sciacalli senza scrupoli, ora però il bersaglio dei cybercriminali presenta un problema diverso e con impatti potenzialmente molto più gravi: la vendita di vaccini nel Dark Web.

 

- LEGGI ANCHE: Nel Dark Web ora sono in vendita anche passaporti vaccinali falsi

- E ANCHE: Covid: il vaccino Pfizer in vendita nel Dark Web a 250 dollari a dose

 

Tuttavia, se inizialmente il problema riguardava solo gli infimi abissi della Rete, come scoperto dalla Guardia di Finanza la vendita degli stessi ora passa anche dai canali Telegram. La GdF, infatti, ha spiegato le attività investigativa è “condotta dal Nucleo Speciale Tutela Privacy e Frodi Tecnologiche della Guardia di Finanza, ed è finalizzata al contrasto ai fenomeni economico finanziari illeciti collegati alla situazione emergenziale con gravi ripercussioni sull’economia e sul tessuto sociale”.

 

In questo contesto, le Fiamme Gialle hanno scovato numerosi canali Telegram creati per la compravendita di vaccini, alcuni dei quali con più di 4.000 iscritti. Il sistema alla base di questo mercato parallelo è semplice: ricevuto l’accesso dall’amministratore del canale in questione, l’utente vengono indirizzati verso siti che si occupano esclusivamente di acquisti nel Dark Web “in conto terzi”.

 

L’ignaro compratore  può scegliere il (falso) vaccino anti Covid tra quelli disponibili, per poi pagarlo in criptovalute che garantiscono la non tracciabilità dell’operazione. Come se non bastasse, sull’app di messaggistica russa creata dai fratelli Durov i malintenzionati hanno creato anche dei profili utilizzati per simulare un servizio di assistenza alla clientela.

 

Quanti vogliono bruciare i tempi rispetto a quelli previsti dal piano vaccinale, possono acquistare singole dosi dei vaccini (anche non autorizzati da EMA ed Aifa) con prezzi che partono da 155 euro a dose. Inoltre, sono disponibili pacchetti completi per chi ha necessità diverse (come le PMI e altre organizzazioni, incluse quelle criminali) con 800 dosi contenute in fiale per la modica cifra di 20.000 euro, ovvero 25 a dose.

 

Infine, viene garantita una spedizione tracciabile con tanto di imballo refrigerante visto che, come noto, le temperature di conservazione dei composti Pfizer-BionTech e, in parte, Moderna, richiedono requisiti estremi nel merito.

 

Le indagini in corso sono dunque mirate ad accertare l’eventuale commercializzazione dei vaccini e scovarne la provenienza, con i militari della GdF a ricordare come, oltre ad essere contraffazioni, i vaccini anti Covid in questione più che essere inutili (nel migliore dei casi), possono presentare un grave fattore di rischio per quanto concerne la salute pubblica.

 

- LEGGI ANCHE: Covid, occhio alla truffa dei falsi passaporti sanitari

- E ANCHE: Come funziona il Pass Covid lanciato dall'Ue

 

Difficile dirlo in un momento nel quale tutti vediamo la luce in fondo al tunnel ma non sappiamo quando vi arriveremo, ma l’unica strada da seguire per far sì che ciò accada è attenersi a quanto programmato dal governo e, in generale, dall’Ue. Per evitare pericoli inutili e avere certezza di cosa ci viene somministrato.

I più visti

Leggi tutto su News