Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Ricette
    • Arredamento
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Codici Sconto
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 30 settembre 2020 - Aggiornato alle 11:27
Live
  • 00:03 | Roland Garros, con Berrettini 9 azzurri al secondo turno
  • 11:00 | Idee per dipingere le pareti in modo creativo
  • 10:59 | L'Onu vuole lo stop immediato della guerra Armenia-Azerbaijan
  • 10:56 | Nainggolan, manca poco per il suo ritorno al Cagliari
  • 10:37 | La Juventus su Chiesa, ma prima deve sfoltire
  • 10:30 | Com'è andato il primo incontro Biden-Trump
  • 10:30 | Le idee del governo per l'economia italiana
  • 10:11 | Milan, Tomiyasu in pole per la difesa
  • 09:00 | “Come te lo spiego?” è il nuovo singolo di Raffaele Ronga, l’intervista
  • 09:00 | Perché è famosa Tina Cipollari
  • 09:00 | Gabry Ponte: biografia e carriera
  • 09:00 | Cronotermostato: settimanale o giornaliero
  • 09:00 | I nomi scientifici delle piante che non conoscevi
  • 09:00 | Come superare una rottura di fidanzamento
  • 09:00 | Gli esami più difficili di Giurisprudenza
  • 09:00 | 5 film imperdibili sullo sport
  • 08:20 | Operazione Risorgimento Digitale: le competenze nel mercato del lavoro
  • 07:45 | TIM Super WiFi: fibra sicura e WiFi certificato
  • 05:00 | I titoli dei giornali di mercoledì 30 settembre
  • 04:00 | Recovery Fund e Stato di diritto, perché la questione è importante
Coronavirus, come aumentano i download dell’app Immuni Alcune schermate dell'app - Credit: Sito ufficiale Immuni
APP 17 settembre 2020

Coronavirus, come aumentano i download dell’app Immuni

di Federico Bandirali

 Scaricata da 5,9 milioni di persone (quasi mezzo milione in più rispetto al 31 agosto)

Dopo un periodo di crescita sostanzialmente piatta, nell’ultima rilevazione del 15 settembre l’app Immuni ha raggiunto i 5,9 milioni di download, ovvero quasi mezzo milione in più rispetto al 31 agosto quando l’applicazione italiana anti-covid era stata scaricata 5,5, milioni di volte.

I numeri, invero, non sono ancora quelli necessari per rendere il sistema tecnologico davvero efficace, Ma va rilevato come, al termine di una fase in cui i download settimanali erano circa 100 mila, nel solo weekend tra l’11 e il 13 settembre 270.000 persone abbiano deciso di scaricare Immuni.

 

Un trend che, evidentemente, segue l’aumento dei contagi, anche se in percentuale si tratta sempre del 10% degli italiani e, grossomodo, del 15% dei possibili utilizzatori, considerando chi non possiede uno smartphone e i minori di 14 anni esclusi a priori dall'iniziativa.

 

- LEGGI ANCHE - La guida: come scaricare, configurare e attivare l’app Immuni

- E ANCHE - Immuni: su quali smartphone si può scaricare l'app

 

Se al momento del lancio l’app italiana per il contact tracing aveva riscosso un discreto successo, con il passare delle settimane il numero di download è stato sempre uguale, con questa impennata che segna una possibile svolta verso l’adesione al contact tracing tecnologico da parte degli italiani. E il rientro a scuola potrebbe fungere da incentivo per accrescere la base utenti e far scaricare Immuni a un numero maggiore di persone su base settimanale.

 

Anche perché il contact tracing tecnologico - che non presenta alcun problema rispetto alla privacy ed è stato realizzato gratuitamente dalla società Bending Spoons senza costi per lo Stato -, in vista dell’inverno potrebbe rivelarsi uno strumento decisivo per tenere sotto controllo i nuovi contagi scongiurando i rischi di tornare all’inizio dell'incubo, integrandosi con la tracciatura “umana” dei contatti a rischio e l’osservanza delle tre rsemplici regole base imposte dalla pandemia: distanziamento fisico, mascherine ove non è possibile mantenerlo (preferibilmente chirurgiche), e igiene delle mani.

 

- LEGGI ANCHE - Immuni, le regole su privacy e utilizzo dell'app

- E ANCHE - Contact tracing integrato su iOS e Android, ma Immuni servirà ancora

 

Tornando ai dati, come prevedibile, in realtà, è risultato difficile far scaricare Immuni semplicemente con annunci politici e campagne di comunicazione fin troppo istituzionali, perché la decisione di scaricare, installare e utilizzare l’app implica anche un’assunzione di responsabilità da parte di ogni cittadino verso il prossimo.

 

Senza agitare spettri nefasti come i lockdown “locali”, pare tuttavia opportuno iniziare ad attrezzarsi in vista dell’autunno e dell’inverno, quando i sintomi da Covid-19 si confonderanno facilmente con le malattie respiratorie già conosciute. La convivenza con il virus, in attesa del vaccino, attraverserà molto probabilmente una fase delicata, per via del progressivo ritorno delle persone negli uffici oltre alla già citata riapertura delle scuole.

 

Proprio in considerazione di questi fattori, non sfruttare uno strumento potenzialmente utile per fermare “la corsa” del coronavirus SARS-CoV-2 appare necessario sia per i singoli che, soprattutto, per la collettività. Evitando di arrivare a numeri inquitenanti come sta accadendo in Francia e Spagna e, soprattutto, preservando salute pubblica e sistema economico da una possibile nuova crisi, dopo quella già sufficientemente tragica iniziata a fine febbraio.

 

 

Leggi tutto su News