Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • People
    • Tutto
    • Gossip e Celebrità
    • Social e Influencer
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Hobby
    • Come fare
  • Video
    • Tutto
    • Arredamento
    • Come fare
    • Costume e società
    • Divertenti
    • Green
    • Hobby
    • Moda
    • Ricette
    • Sport
    • Tecnologia
    • Top Video
    • Viaggi
    • Risorgimento Digitale
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 07 dicembre 2021 - Aggiornato alle 16:00
News
  • 15:00 | L'università italiana ha ancora pochi iscritti e pochi laureati
  • 13:05 | Per Brusaferro l'epidemia è in espansione in Italia
  • 12:30 | Patrick Zaki sarà scarcerato ma non è stato assolto
  • 12:18 | Covid: la situazione peggiora in Calabria e Lombardia
  • 12:03 | La prossima pandemia potrebbe essere peggiore di questa
  • 11:28 | ATP CUP: Italia sorteggiata con Russia, Austria e Australia
  • 11:07 | La Roma su Tolisso per il centrocampo
  • 10:55 | La situazione nella parte destra della classifica
  • 10:41 | Sulle terze dosi abbiamo accelerato ma siamo in ritardo
  • 10:21 | Vaccino obbligatorio per i dipendenti privati di New York
  • 10:08 | Il Milan sogna l’impresa contro il Liverpool
  • 10:00 | Il mercato dei libri festeggia un buon anno di vendite
  • 09:53 | Costacurta spinge il Milan verso l’impresa Champions
  • 09:15 | Cresce la tensione tra Verstappen ed Hamilton
  • 07:27 | L’Inter a caccia del primo posto nel girone di Champions
  • 22:53 | Cagliari-Torino 1-1, il Toro scappa, i sardi lo agguantano
  • 21:22 | Serie A, Empoli-Udinese 3-1, toscani a segno in rimonta
  • 20:52 | I tesori di Pompei: la Casa degli Amorini Dorati
  • 18:24 | Gli infortuni di Correa e Leao
  • 17:00 | Covid, i dati del 6 dicembre: tasso di positività al 3,1%
Ecco perché la Cina ha vietato le criptovalute - Credit: André François McKenzie / Unspalsh
TECNOLOGIA 27 settembre 2021

Ecco perché la Cina ha vietato le criptovalute

di Federico Bandirali

Le ragioni, vere e pindariche, addotte dalla banca centrale per motivare la decisione su spinta di Pechino

La People's Bank of China, ovvero la banca centrale del regime guidato da Xi Jinping, ha stabilito e comunicato venerdì 24 settembre che le transazioni in criptovaluta sono illegali, affermando che le stesse “non hanno corso legale” e, di conseguenza, “non possono circolare come valuta sul mercato”.

In una dichiarazione ufficiale, la banca centrale ha affermato che le transazioni in Bitcoin e altre “valute virtuali” hanno interferito con “l’ordine” economico e finanziario, contribuendo a un aumento di “riciclaggio di denaro, raccolta illegale di fondi, frode, schemi piramidali e altre attività illegali e criminali”.

 

- VEDI ANCHE - L’origine dei Bitcoin

- E ANCHE - Cosa sono le criptovalute

 

Le transazioni in questione, pertanto, d’ora in avanti rientrano nelle attività finanziarie criminali in Cina, come chiarito dalla People's Bank, e il Paese “frenerà risolutamente il clamore delle transazioni in valuta virtuale, reprimerà severamente le attività finanziarie illegali e le attività criminali illegali legate alle valute virtuali, proteggerà la sicurezza del proprietà delle persone in conformità con la legge, e concentrerà i propri sforzi per mantenere l’ordine economico e finanziario e la stabilità sociale”.

 

L'annuncio di venerdì scorso giunge come tassello finale di un giro di vite in corso sulle criptovalute nel paese asiatico.  Il governo locale, infatti, ha iniziato a emettere avvertimenti sulle transazioni e speculazioni in criptovalute a maggio e, a giugno, la banca centrale ha imposto alle istituzioni finanziarie di interrompere l’elaborazione delle stesse.

 

Bloomberg riferisce che uno dei motivi principali dell'ostilità cinese rispetto alle criptovalute è la quantità di energia necessaria per “minare” (ovvero creare con schede grafiche e dispositivi simili a PC dalle prestazioni elevate al pari dei consumi). Questo in una fase nella quale la Cina è nel pieno di una crisi energetica che ha già colpito molti altri settori. E mentre il rischio di scatenare una crisi globale con la questione "Evergrande" sinitramente simile a quella della Lehman Brothers è concreto, nonostante probabili interventi di Stato per limitarne notevolmente la portata e i tanti timori dei mercati.

 

Anche se, come per il resto del mondo - tolto El Salvador primo al Mondo a riconoscere Bitcoin quale valuta legale – l’assenza di regolamentazione nel settore rappresenta un problema al quale, complice anche la pandemia, si vuole porre definitivamente rimedio. Non necessariamente vietandole, come deciso invece da Pechino, ma stabilendo dei regolamenti ad hoc per eliminarne le tante criticità ed esaltarne i vantaggi.

I più visti

Leggi tutto su News