TimGate
header.weather.state

Oggi 25 settembre 2022 - Aggiornato alle 12:31

 /    /    /  Così Elon Musk è diventato il proprietario di Twitter
Così Elon Musk è diventato il proprietario di Twitter

- Credit: Patrick Pleul / Ipa-Agency.Net / Fotogramma

Tecnologia26 aprile 2022

Così Elon Musk è diventato il proprietario di Twitter

di Roberto Pianta

Trovato l'accordo: operazione da 44 miliardi

 

Il consiglio di amministrazione di Twitter ha approvato all’unanimità l’acquisizione del social media da parte di Elon Musk. L’uomo più ricco della Terra è quindi riuscito ad acquistare Twitter per 44 miliardi di dollari. 

 

L'annuncio ufficiale è stato dato dall'attuale presidente di Twitter, Bret Taylor: "Il consiglio di amministrazione di Twitter ha condotto un processo ponderato e completo per valutare la proposta di Musk, concentrandosi deliberatamente su valore, certezza e finanziamento".
Non si capisce granché, ma Taylor su Twitter ha scritto la frase in modo più chiaro: "Abbiamo raggiunto un accordo con Musk".

 

 

Ogni azionista riceverà 54 dollari per ciascuna azione. L'operazione verrà portata a termine da una delle società finanziarie di Musk entro il 2022. 

 

Con l'acquisizione da parte di Musk, Twitter non sarà più una "public company", ossia smetterà di essere proprietà di molti piccoli azionisti. Insomma, Twitter, passando a Musk, lascia anche la Borsa di Wall Street, dove era quotata dal 2013.

 

"Spero che anche i miei peggiori critici restino su Twitter, perché è questo che significa libertà di parola" ha twittato Musk pochi minuti prima dell'accordo.
 

 

Musk diventa così il proprietario di  uno dei social media più importanti al mondo, usato ogni giorno da capi di stato, leader politici, giornali e grandi aziende. 

 

L'obiettivo dichiarato di Musk  sembra essere quello di trasformare Twitter nella “piattaforma della libertà di espressione”. Proprio per questo motivo Musk toglie Twitter dalla Borsa: così il social network potrà adottare regole più libere, riservate alle aziende non quotate.

 

"La libertà di parola è il fondamento di una democrazia funzionante e Twitter è la piazza digitale in cui si dibattono questioni vitali per il futuro dell'umanità", ha dichiarato Musk.

 

Con l'arrivo di Musk, Twitter cambierà anche dal punto di vista dell'utilizzo e della tecnologia.

 

Dalle prime affermazioni di Musk sull'acquisto, infatti si capisce che il nuovo proprietario sta per mettere mano a un bel po' di cose:"Voglio rendere Twitter migliore con nuove funzionalità, rendendo gli algoritmi open source, per aumentare la fiducia, sconfiggendo i bot spam e autenticando tutte le persone. Twitter ha un enorme potenziale: non vedo l'ora di lavorare con l'azienda e la comunità degli utenti."

 

Elon Musk: chi è e perché è così famoso

Elon Musk è conosciuto per diversi motivi. In primis, è un imprenditore, a capo di aziende supertecnologiche come Tesla (industria delle auto elettriche di lusso) e SpaceX (veicoli spaziali e viaggi nello spazio). In America la stampa e la tv lo paragona spesso a Tony Stark, l'imprenditore milionario di Iron Man (e Musk stesso ha voluto comparire per qualche secondo in Iron Man 2, nella parte di se stesso, amico di Stark).

 

Nella realtà l'astronomica fortuna di Musk arriva per lo più dalla fondazione, insieme ad altri soci, di PayPal, la nota società di pagamenti online.

 

Musk è considerato la persona più ricca del mondo, con un patrimonio di circa 250 miliardi di dollari (Jeff Bezos di Amazon è "solo" secondo con 176).

 

Su Internet, Musk è anche un vero influencer: basta un suo tweet perché milioni di persone decidano di acquistare la criptovaluta da lui consigliata. Uno stuolo di fan lo venera come esempio positivo di imprenditore visionario. 

 

Il social network preferito di Musk è (provate a indovinare) Twitter: il suo account, al momento, è seguito da 81,9 milioni di follower. Ma di certo, mentre leggete, saranno già aumentati.