TimGate
header.weather.state

Oggi 04 ottobre 2022 - Aggiornato alle 01:00

 /    /    /  Come funziona l’estensione “Password di iCloud” per Chrome
Come funziona l’estensione “Password di iCloud” per Chrome

- Credit: Schreenshot dal Web Chrome Store

tecnologia03 febbraio 2021

Come funziona l’estensione “Password di iCloud” per Chrome

di Redazione

Semplifica la gestione delle password salvate nel portachiavi di Apple usando il browser di Big-G e viceversa

Apple, in modo abbastanza inusuale, ha reso disponibile sul Chrome Web Store un’estensione “ufficiale” per le versioni Windows e Mac del browser di Google, che permette agli utenti di utilizzare le password memorizzate nei rispettivi “portachiavi” iCloud durante la navigazione da PC. Gli utenti che usano Chrome come browser per navigare abitualmente in Rete e, contestualmente, iCloud per gestire le password al posto di quello dedicato nel software di Google, il lancio dell’estensione “Password di iCloud” potrebbe semplificare e non poco il passaggio tra PC Mac e Windows, spesso dovuto al “cambio” tra quello lavorativo e quello “personale”.

 

- LEGGI ANCHE: A breve si potrà sbloccare l’iPhone anche indossando la mascherina

- E ANCHE: Le migliori app del 2020 secondo Apple

 

Con l’estensione, le password complesse generate automaticamente dal browser di Cupertino, Safari, usando un device della Mela e salvate nel portachiavi iCloud diventano disponibili su Chrome, mentre quelle create nella versione Windows del browser saranno disponibili anche sui dispositivi Apple.

 

L'estensione, come detto, è stata ribattezzata “Password di iCloud” ed è già disponibile nel Chrome Web Store, con i dettagli rivelati pochi giorni prima da un aggiornamento di Windows 10 che, tra le nuove funzionalità, elencava anche il “Supporto per iCloud Passwords Chrome Extension” nonostante l'estensione non fosse stata rilasciata e nemmeno annunciata da Cupertino o da Big-G.

 

- LEGGI ANCHE: Chrome, in arrivo nuove funzioni per gestire le schede su Android

- E ANCHE: Com'è la nuova versione del browser Chrome

 

Estensione che, dopo un necessario periodo di rodaggio viste le difficoltà nel farla funzionare dopo il lancio riscontrate da molti utenti Mac, rappresenta evidentemente un ulteriore elemento di semplificazione, rafforzando contestualmente la “collaborazione” a distanza tra Mountain View e la Mela. Rivali ma non troppo...