Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Per Conoscere
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
    • Ricette
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 12 giugno 2021 - Aggiornato alle 23:00
Live
  • 20:30 | Eriksen vigile e stabile dopo il malore in campo
  • 19:51 | “Ted” diventerà una serie tv in live action
  • 18:54 | Microsoft, altri indizi sull'arrivo di Windows 11
  • 18:30 | Kim Kardashian e la divina indifferenza
  • 18:10 | Perché sorprende la vittoria della Krejcikova al Roland Garros
  • 17:32 | Euro 2020, Svizzera e Galles pareggiano. Italia prima da sola
  • 17:30 | Covid, i dati del 12 giugno in Italia
  • 17:03 | Sarà Rui Patricio a difendere i pali della Roma
  • 16:45 | SBK 2021, Rinaldi ha vinto Gara 1 a Misano su Razgatlioglu e Rea
  • 16:14 | Twitter, a breve l'integrazione delle newsletter di Revue
  • 14:30 | La piccola Lilibet è la bimba della pace
  • 12:30 | Vellutata di ceci, l'avete mai provata fredda?
  • 12:30 | Matrimonio estivi: i piatti al TOP e quelli FLOP
  • 12:25 | Fiorella Mannoia tra folk e denuncia: "La gente parla"
  • 12:00 | La grande mostra a Londra per celebrare Bob Dylan
  • 11:55 | Esiste un basso costruito con migliaia di mattoncini Lego (e funziona)
  • 11:37 | Da Verona a Taormina, ecco il "Coraggio Live Tour" di Carl Brave
  • 11:31 | Sanitari sospesi: come montarli e fissarli
  • 11:11 | Il primo giorno di Draghi al G7
  • 11:00 | Alimentazione sostenibile: che cos’è e come applicarla
Facebook, l’account di Trump sospeso per altri sei mesi Donald Trump - Credit: Gripas Yuri/ABACA / IPA / Fotogramma
SOCIAL NETWORK 6 maggio 2021

Facebook, l’account di Trump sospeso per altri sei mesi

di Federico Bandirali

Il Tycoon resta fuori dal social, ma si valuterà un possibile ritorno. Forse in vista delle presidenziali Usa 2024

Nel 2020 Facebook, tra le tante cose, ha creato un Comitato di Controllo indipendente composto da esperti in vari ambiti, da usare quale supporto davanti a decisioni difficili e controverse.

Una mossa che ai tempi sembrava quello che poi, almeno al momento, si è rivelata essere: soluzione utile ad evitare troppe grane relative alle presidenziali Usa del 2020 tra l’ex inquilino della Casa Bianca Donald Trump e il suo successore Joe Biden.

 

I problemi però non sono emersi prima dell’election day dello scorso 2 novembre nonostante i toni a dir poco accessi del confronto tra i due, bensì quando il 6 gennaio 2021 i supporter del Tycoon hanno dato vita ad un episodio unico nel suo genere che ha fatto parlare molti di attacco alla democrazia nelle sue fondamenta.

 

Se queste parole non ricordano nulla, possibile e probabile, l’evento in questione è l’assalto armato al Congresso statunitense a Capitol Hill prima del passaggio di consegne tra i due, con Trump ad alimentare le violenze sfruttando proprio i social e Facebook che lo sospese "a tempo determinato".

 

- LEGGI ANCHE: YouTube ripristinerà il canale di Trump, quando dipenderà da lui

- E ANCHE: Perché Twitter ha sospeso per sempre l’account di Trump

 

Il provvedimento come previsto è stato oggetto di discussione per il board indipendente, che ne ha confermato la validità per i prossimi sei mesi (dunque almeno fino a inizio novembre 2021) sollevando però perplessità a cui Menlo Park dovrà dare il gusto peso.

 

Confermato il blocco su Facebook e Instagram degli account di Trump introdotto lo scorso 7 gennaio, la valutazione del Comitato ha richiesto più tempo di quanto previsto dai protocolli, passando dai 90 giorni canonici a quasi 120 (quattro mesi).

 

- LEGGI ANCHE: Usa, i numeri di quattro anni di Donald Trump

- E ANCHE: Anche Twitch ha bloccato Trump "a tempo indeterminato"

 

Questo perché, data la portata del personaggio coinvolto, il board di Controllo ha voluto prendere in analisi tutti i 9.000 appunti nel merito inviati da comuni cittadini statunitensi e utenti. I componenti del Comitato hanno deciso che il Tycoon è corresponsabile dei fatti di Capitol Hill, poiché “Mr. Trump ha creato un clima in cui un serio rischio di violenza era possibile”. Senza aggiungere però la seconda e la terza parola, ovvero previsto e preventivabile: dettagli.

 

Ad ogni modo, entrando nei cavilli, la mossa di Facebook (ovvero blocco a tempo indeterminato) non combacia con le sanzioni comunemente usate dal social e esplicitate nel regolamento, tra le quali figura invece soltanto la sospensione temporanea dei profili protagonisti di violazioni della policy.

 

Il social entro sei mesi dovrà dunque modificare la sanzione, e a logica decidere se sospendere del tutto gli account di Trump o, possibile, “reintegralo” nel social. Anche in ragione della sempre più probabile candidatura del Tycoon per le presidenziali del 2024.

 

Nel frattempo, questione di ore, l’ex presidente aveva provato timidamente a dare nuova linfa alla comunicazione digitale mettendo in Rete il blog “From the Desk of Donald J. Trump”, nulla più di una pagina personale all’interno del suo sito ufficiale che come impatto su elettori e bacino d’utenza ha portata risibile.

 

Molti hanno ipotizzato che sia solo il primo passo verso la creazione di una piattaforma social personale del Tycoon della quale si è parlato a lungo, ma non è nulla di simile. E, in fondo, tornare su Facebook e gli altri canali con decine di milioni di utenti può essere un obiettivo di medio termine, utile a rilanciare la corsa di Trump per Usa 2024.

I più visti

Leggi tutto su News