Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Ricette
    • Arredamento
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Codici Sconto
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 12 agosto 2020 - Aggiornato alle 16:30
Live
  • 16:20 | Ilaria D’Amico lascia il calcio dopo 23 anni
  • 16:10 | Il programma delle semifinali di Europa League
  • 15:30 | Benedetta Rossi: è morto il cane Nuvola
  • 15:00 | Nel giardino di rose di Nick Knight
  • 14:00 | Sarà Kamala Harris la vice di Biden
  • 13:52 | Ilaria D'Amico addio calcio: 'Dopo 23 anni voglio voltare pagina'
  • 13:30 | Tortelli di zucca, acciughe e burro salato
  • 13:22 | Barcellona, un calciatore positivo al coronavirus
  • 13:00 | Sondaggi Usa 2020: Biden ancora in testa
  • 12:24 | Covid-19: nuove mosse anti contagio di regioni e governo
  • 12:17 | NBA: Suns implacabili, Lillard dice 61 e Portland sorride
  • 11:25 | Ibra ringiovanisce il Milan: arriva Roback, classe 2003
  • 11:02 | Lazio, arriva Muriqi per rinforzare l’attacco
  • 10:31 | Raffaello, apertura h24: la mostra evento è già sold-out
  • 10:00 | Cittadinanza digitale, con Ernesto Belisario
  • 10:00 | I giornali di mercoledì 12 agosto
  • 09:50 | Turismo, le regioni italiane con la migliore reputazione
  • 09:00 | Paola Liguori: chi è la mamma di Teresanna Pugliese
  • 09:00 | Luvi De André: età, marito, figli e vita privata
  • 09:00 | Nasce “MOV”, il nuovo drink della RedBull
Che cosa intende fare Facebook per combattere le fake news - Credit: Tim Bennett/Unsplash
APP 1 luglio 2020

Che cosa intende fare Facebook per combattere le fake news

di Roberto Pianta

Giornalismo: il social privilegerà i link ad articoli originali e firmati con nomi e cognomi


Novità nel News Feed (la sezione Notizie, cioè ciò che vedete sulla pagina principale di Facebook quando aprite l’app o il sito): da oggi il social media, per quanto riguarda l’informazione giornalistica, darà priorità alle notizie originali.

Continua così la lotta di Facebook contro fake news e clickbait (se non sapete cosa sia il clickbait, leggete qui).


Per “notizie originali” si intendono i link agli articoli realizzati dallo stesso autore del reportage, e non a quelli in cui in un giornalista cita (quasi come se fossero sue) le inchieste di altre fonti, magari senza neppure nominarle. 

 

Facebook darà quindi maggior visibilità alla scoperta di nuovi fatti e di dati inediti, e agli articoli basati su testimonianze dirette.

E non a quelli che trattano notizie già riportate da altri siti. 

 

Questo nuovo approccio social al giornalismo – come dichiara lo stesso Facebook - inizierà con le notizie in lingua inglese e proseguirà presto con le altre lingue, italiano incluso.

 

Testi e video con notizie che non contengono informazioni trasparenti sull’autore (nome, cognome) o sull'editore, verranno penalizzati: lo staff di Facebook e i suoi algoritmi di intelligenza artificiale esamineranno le notizie sul sito web dell'editore. 

 

La questione della firma (nome e cognome in calce all’articolo) sarà molto importante. I siti giornalistici e sedicenti tali che non includono queste informazioni mancano di credibilità, e producono proprio quel tipo di contenuti che gli utenti Facebook dicono di non voler vedere sui social.

 

Per ora, la maggior parte delle notizie che gli utenti vedono sulla prima pagina (o homepage) di Facebook provengono da fonti che gli utenti stessi o i loro amici seguono su Facebook, e questo non cambierà. Per fare un esempio: se molti vostri amici condividono, leggono e mettono like a un articolo di TIMgate condiviso su Facebook, è più probabile che Facebook decida di mostrare anche a voi il link a quell’articolo nella sezione Notizie, in quanto lo ritiene rilevante anche per voi.

 

- LEGGI ANCHE - Facebook avviserà gli utenti se stanno condividendo notizie vecchie

- E ANCHE - Che cos'è Facebook News (e perché se ne parla tanto)

 

Fonte delle informazioni: Facebook.

Leggi tutto su News