Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Ricette
    • Arredamento
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Codici Sconto
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 07 agosto 2020 - Aggiornato alle 11:02
Live
  • 11:02 | Trump ha obbligato i cinesi a vendere TikTok
  • 09:30 | I giornali di venerdì 7 agosto
  • 09:00 | Chi è Mariana Rodriguez
  • 09:00 | Perché è famoso Alessandro Basciano
  • 09:00 | “Inescapable” è il quinto album dei Godsticks: l’intervista
  • 09:00 | Perché i cani amano i bambini?
  • 09:00 | Buon compleanno Scooby-Doo, il cane combinaguai compie 50 anni
  • 09:00 | Come funziona il bonus baby sitter per i nonni
  • 09:00 | Perché potare le rose?
  • 09:00 | Agricoltura idroponica, cos'è e come funziona
  • 08:46 | Ora Twitter permette di scegliere chi può replicare ai propri tweet
  • 08:45 | Licenziamenti vietati o no? L'importanza della decisione
  • 08:35 | NBA: Pelicans ko con i Kings, vittorie per Portland e Phoenix
  • 07:38 | Neil Young porta in tribunale Donald Trump
  • 07:13 | Roma eliminata, Dzeko durissimo nel dopo gara
  • 06:54 | Europa League, il tabellone dei quarti di finale
  • 06:37 | “Cosa sarà”, film di chiusura della Festa del Cinema di Roma
  • 06:16 | “I segreti di Wind River”, un bel film su TIMVISION
  • 21:40 | La Roma dà primo dispiacere a Friedkin, fuori dall'Europa League
  • 19:50 | Stai pensando di acquistare un divano colorato?
Facebook: cresce la base utenti, ma frenano fatturato e utili - Credit: iStock
SOCIAL NETWORK 30 gennaio 2020

Facebook: cresce la base utenti, ma frenano fatturato e utili

di Federico Bandirali

Per far ripartire revenue e profittii si punta molto sulle app di messaggistica

Nonostante i numerosi problemi che coinvolgono e hanno coinvolto Facebook negli ultimi tempi, l’espansione globale del colosso di Menlo Park prosegue senza battute d’arresto.

Come riferisce la stessa società, infatti, almeno 2,2 miliardi di persone utilizzano quotidianamente le app per smartphone e le versioni desktop delle piattaforme di Menlo Park (Instagram, Messenger e WhatsApp), con il numero che, su base mensile, sale a 2,89 miliardi di utenti attivi. La crescita è pari all’11% per le app e al 9% per le versioni “web” rispetto al gennaio 2019, con l’incremento su base giornaliera a rappresentare la più importante “impennata” statistica rilevata da Facebook.

 

Ad ogni modo, nonostante l’aumento degli utenti attivi sia una costante, altrettanto non si può dire per quanto concerne fatturato e utile netto.

 

 

Menlo Park guadagna ancora tanto, ma in futuro, per incrementare le fonti di reddito, dovrà giocoforza, escogitare metodi per monetizzare questi dati.

 

 

Un’eventualità che, al momento, non trova riscontro effettivo, sebbene siano sempre di più le persone che utilizzano i prodotti ed i servizi di Facebook.

 

Evidenza confermata dall’aumento degli utili nell’ultimo trimestre paragonata a quella dello stesso arco di tempo nel 2018, con un incremento dei ricavi pari al 7% che impallidisce davanti al +61% dell’anno precedente. Nel divulgare i dati, Menlo Park ha anche preso atto del fatto che Facebook inteso come social network - sia da app mobile che da PC - non è più molto utilizzato su base giornaliera, mentre lo sono Messenger, Instagram e WhatsApp.

 

Con la conseguenza che il social blu non è più la componente “trainante” - soprattutto tra i giovani - come in passato, e le entrate di Facebook passano da altre fonti.

 

Lo sviluppo del business di Menlo Park, alla luce di questi dati e nelle parole del CEO Mark Zuckerberg, passa quindi da un “mondo” più privato come la messaggistica istantanea, facendo passare in secondo piano le piattaforme social. Di qui l’idea, lanciata lo scorso anno dallo stesso Zuckerberg, di creare una piattaforma di messaggistica crittografata incentrata sulla privacy: una sorta di unione tra Instagram, Messenger e WhatsApp.

 

LEGGI ANCHE:

 

Al momento, nonostante la crescita del social per antonomasia sia ancora importante, seppur in contrazione, i ricavi più "importanti" arrivano da Instagram e dalle app di messaggistica. Alla luce di ciò un deciso cambio di rotta in questa direzione nei prossimi mesi appare scontato, e se fosse possibile scommetterci bisognerebbe farlo ad occhi chiusi. Anche se l’ingresso nel ristretto club del trilione di dollari dove, al momento, sono “iscritte” solo Amazon, Apple, Microsoft e l'ultima arrivata Google appare ancora molto lontano.

 

Leggi tutto su News