Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Risorgimento Digitale
    • Divertenti
    • Sport
    • Top Video
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Codici Sconto
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 27 ottobre 2020 - Aggiornato alle 10:00
Live
  • 09:15 | Naan, ricetta del pane indiano
  • 06:00 | I titoli dei giornali di martedì 27 ottobre
  • 23:27 | Le cinque varianti di coronavirus trovate in Italia
  • 23:09 | Covid, Francia: "In realtà siamo a 100mila casi al giorno"
  • 23:09 | Il pareggio tra Milan e Roma (3-3)
  • 22:58 | Milan-Roma 3-3, gol e spettacolo a San Siro
  • 20:21 | Conte: 'Shakthar forte, non si vince a Madrid per caso'
  • 20:15 | TIM Super WiFi: fibra sicura e WiFi certificato
  • 19:56 | Conte spinge i suoi: “Ora Lukaku e Lautaro devono vincere”
  • 19:39 | Chi è 24kGoldn, star della hit "Mood"
  • 19:18 | Juventus vs Barcellona pure sul mercato: piace Gravenberch
  • 19:14 | Le novità dell’app per dispositivi mobili di Youtube
  • 18:56 | “Per un pugno di dollari” diventa una serie tv
  • 18:53 | MotoGP 2020, le pagelle del GP del Teruel ad Aragon
  • 18:22 | Donnarumma: 'Sto bene, chi lotta contro il virus non molli'
  • 18:19 | Su WhatsApp ora si possono silenziare le chat “per sempre”
  • 18:15 | Ryan Reynolds vota per la prima volta negli USA
  • 17:55 | Grande Fratello Vip, tre nuovi ingressi nella Casa
  • 17:45 | Pesto alla genovese
  • 17:30 | Covid-19, Italia: diminuiscono i contagi (ma anche i test)
Gmail può essere impostato come client di posta predefinito su iOS 14 - Credit: Kon Karampelas / Unsplash
APP 22 settembre 2020

Gmail può essere impostato come client di posta predefinito su iOS 14

di Federico Bandirali

Inoltre, il nuovo sistema operativo mobile di Apple consente di scegliere il browser su iPhone e iPad

Il 21 settembre 2020, Google ha rilasciato un aggiornamento ufficiale per il suo servizio di posta elettronica Gmail, che consente di impostare il client come applicazione predefinita per gli iPhone e gli iPad che hanno come sistema operativo iOS 14.

Il nuovo iOS 14, lanciato da Apple il 15 settembre 2020, permette infatti agli utenti di impostare applicazioni di posta elettronica di terze parti come predefinite per i dispositivi della Mela.

 

- LEGGI ANCHE - Google: Gmail permetterà di inoltrare email come allegati

- E ANCHE - Gmail: in arrivo un nuovo menu impostazioni rapide “semplificato”

 

Tuttavia, il compito di aggiungere nei fatti il supporto alla nuova funzione spettava agli sviluppatori. Cosa puntualmente avvenuta per quelli di Big-G che l’hanno introdotta nell’ultimo aggiornamento di Gmail.

 

La procedura per impostare il servizio mail di Google è semplice. Dopo aver installato l’ultimo aggiornamento, condizione imprescindibile, è sufficiente entrare nelle impostazioni del device Apple, selezionare il menu "Gmail" ed entrate in quello “App di posta predefinita” aggiunto da Cupertino nel nuovo sistema operativo.

 

Al momento, però. iOS 14 ha qualche problemino in via di risoluzione, con una sorta di bug che ripristina automaticamente le impostazioni dei browser e delle app per la posta elettronica a quelle predefinite - ovvero Safari e Apple Mail - quando si riavvia il dispositivo in questione.

 

Ad ogni modo, Big-G ha accolto le nuove opzioni della Mela rispetto alle app predefinite come un’opportunità - frutto anche dell’alleanza tra le due parti per creare una piattaforma unica di contact tracing per "fermare" la corsa del coronavirus -. aggiungendo il supporto per impostare Chrome come browser predefinito su iPhone e iPad ancor prima del lancio di iOS 14 da parte di Apple.

 

Una sorta di rivoluzione nei rapporti tra Mountain View e Cupertino, non esattamente idiciliacci prima dell'alleanza detemninata dalla pandemia e ora distesi come mai prima.

Leggi tutto su News