Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti, per migliorare l’esperienza di navigazione e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie clicca qui. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

  • News
    • Tutto
    • Italia
    • Esteri
    • Gossip e Celebrità
    • Tecnologia
  • Intrattenimento
    • Tutto
    • Cinema
    • Musica
    • TV
    • Videogames
  • Donna
    • Tutto
    • Moda
    • Mamme e Bambini
    • Salute
  • Sport
    • Tutto
    • Calcio
    • Classifica Serie A TIM
    • Classifica Marcatori Serie A TIM
    • Risultati Serie A TIM
    • Altri Sport
  • Lifestyle
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Costume e Società
    • Arredamento
    • Ricette
    • Green
  • Tempo Libero
    • Tutto
    • Viaggi
    • Libri
    • Hobby
    • Come fare
    • Motori
  • Video
    • Tutto
    • Arredamento
    • Come fare
    • Costume e società
    • Divertenti
    • Green
    • Hobby
    • Per Conoscere
    • Ricette
    • Sport
    • Top Video
    • Viaggi
    • Risorgimento Digitale
  • Servizi
    • Tutto
    • Oroscopo
    • Meteo
    • Mobile Ticketing
  • Personalizza il tuo TIMgate>> Personalizza il tuo TIMgate >>
menu
Oggi 23 giugno 2021 - Aggiornato alle 07:00
Live
  • 08:05 | La favola di Giacomo Raspadori in Nazionale
  • 06:00 | Il Recovery, la legge sull'omofobia e le altre notizie sulle prime pagine
  • 18:30 | Meghan Markle parla del suo libro “The Bench”
  • 18:11 | Cannes 2021, Palma d’Oro d’onore a Marco Bellocchio
  • 18:08 | “Io sono Nessuno”, si lavora perché diventi un franchise
  • 17:58 | L’entusiasmo per l’Italia e i numeri record di Casa Azzurri
  • 17:06 | La UEFA conferma la finale a Wembley (con 60.000 spettatori)
  • 17:00 | Covid, i dati del 22 giugno in Italia
  • 17:00 | Alla Reggia di Venaria Reale in Piemonte una mostra sul paesaggio
  • 16:45 | Kourtney Kardashian ha comprato una nuova villa
  • 16:20 | Michele Bravi in concerto "piano e voce", tutte le date estive
  • 16:00 | Rosti di patate in padella, la ricetta
  • 15:26 | Nastri d’Argento 2021, ecco tutti i vincitori
  • 15:20 | Gli spazi della Domus Aurea a Roma ospitano Raffaello
  • 15:12 | 5 curiosità su "Solos", la serie da non perdere su Amazon Prime Video
  • 14:26 | I figli dei Sussex diventeranno principi
  • 14:25 | Le nuove canzoni più ascoltate del momento su TIMMUSIC
  • 13:46 | A Genova torna il Balena Festival, l’intervista all’organizzatore Luca Pietronave
  • 13:11 | Festa di laurea a bordo piscina, cosa non deve mancare
  • 12:45 | Mourinho vorrebbe Sergio Ramos alla Roma
Google Play Store: in arrivo le etichette sulla privacy per le app - Credit: Mitchell Luo / Unsplash
APP E PRIVACY 10 maggio 2021

Google Play Store: in arrivo le etichette sulla privacy per le app

di Redazione

Consentiranno di sapere come vengono utilizzati i dati dalle app Android e altre informazioni. Ecco come

Google dopo anni di tentennamenti ha deciso di mettere al centro dei propri pensieri la privacy dei propri utenti, annunciando novità nel merito che consentirà a tutti di accedere nel dettaglio ad una sorta di riepilogo dei dati usati dalle applicazioni presenti sul Play Store e installate sui rispettivi device.

Una sorta di risposta a quanto fatto da Apple, che replica per Android le etichette sulla privacy già lanciate da Cupertino sul finire del 2020.

 

Il colosso di Mountain View ha infatti deciso di creare un’apposita nuova sezione all’interno del Play Store per dare agli utenti informazioni specifiche rispetto ai loro dati, raccolti e condivisi, dalle app scaricate.

Parlando anche di dettagli inerenti la sicurezza e altre accortezze che possono rivelarsi importanti per molti, senza però specificare quali.

 

Inoltre, Big-G ha deciso di usare l’evidenziatore giallo a tratto larghissimo anche per altri cinque fattori: l’utilizzo o meno di un sistema di protezione dei dati dell’app come, ad esempio, la crittografia end-to-end di WhatsApp; l’aderenza alle linee guida o meno e la quantità di dati che servono per farle funzionare.

Il cerchio si chiude quindi con l’indicazione relativa a sicurezza “verificata” e opzione o meno per richiedere la cancellazione dei propri dati una volta disinstallata l’app in questione.

 

- LEGGI ANCHE: Google spingerà gli utenti ad adottare autenticazione a due fattori

- E ANCHE: Google, novità in arrivo per privacy e sicurezza degli account

 

La sezione dedicata renderà obbligatorio per gli sviluppatori di app indicare nello specifico la tipologia di dati raccolti e archiviati, al pari dei dati personali e, eventualmente, delle foto e dei video personali salvati sullo smartphone. Inoltre sarà necessario informare gli utenti sulle modalità di utilizzo dei dati in questione, evitando spiacevoli sorprese.

 

La decisione di Google non permette agli sviluppatori di sgarrare di un millimetro nella descrizione e nel redigere le informazioni richieste, visto che in prima istanza qualora dovessero emergere discrepanze verrà emesso un “avviso bonario”, che se non accolto entro una data prestabilita porterà all’eliminazione dell’app dal Play Store.

 

Le novità in questione, tuttavia, pur interessando anche le applicazioni sviluppate da Big-G saranno disponibili tra un po’ di tempo, con scadenza ultima fissata a fine di settembre del 2021.

I più visti

Leggi tutto su News